Questi sono i cavalli più resistenti al gelo: vivono in Yakutia a -50°C

Legion Media
Una straordinaria razza di cavalli, capace di resistere senza problemi a temperature estreme

Massicci, tarchiati e con una criniera deliziosa: sono i cavalli della Yakutia, una razza resistentissima al freddo estremo. 

Ufficialmente, questa razza è stata riconosciuta solo alla fine degli anni '80, ma gli scienziati ritengono che esista da migliaia di anni. Questi animali sono considerati discendenti diretti degli antichi cavalli primitivi che vennero qui dall'Asia e mutarono il loro aspetto, adattandosi a un ambiente ben più rigido.

Oggi in Yakutia si contano tre sottospecie di questa razza: l'originale del nord (il cosiddetto cavallo Verkhoyansk, che prende il nome da uno dei luoghi più freddi della Terra), il cavallo del sud, più piccolo, e la razza più grande del sud, che è stata incrociata con altre razze. 

In media, un cavallo della Yakutia è alto appena 140-145 cm, ma pesa la bellezza di mezza tonnellata! Questi splendidi animali sono perlopiù marroni e grigi; più raro, invece, il mantello di altri colori. Hanno un carattere amichevole, docile e curioso. Corrono senza problemi anche su terreni accidentati. 

Il clima della Yakutia è fortemente continentale: in estate le temperature possono raggiungere i +35°C, mentre in inverno scendono a -50°C. A Verkhoyansk e Oymyakon, nel nord di questa regione, tuttavia, si sono registrate anche temperature di -70°C. Ma per i cavalli della Yakutia questo non rappresenta affatto un problema: grazie al loro denso sottopelo possono rimanere all'aperto anche negli inverni più estremi. Con il tempo gelido, si ricoprono semplicemente di un "mantello" di brina e non congelano; anche i vitelli passano le notti all'aperto. Fisicamente, poi, possono accumulare rapidamente uno spesso strato di grasso sottocutaneo. Veri e propri batuffoli di pelo con gli zoccoli!

Anche se vengono allevati in scuderie, questi cavalli sono piuttosto indipendenti: possono ad esempio procurarsi il cibo andando a scovare con gli zoccoli l’erba nascosta sotto lo spesso strato di neve. 

Al nord è difficile immaginare la vita senza questi cavalli: lontano dalle città e senza strade, i cavalli rappresentano per molti il mezzo di trasporto più efficace: laddove un SUV resterebbe impantanato, una persona a cavallo riesce tranquillamente a superare le pozze di fango. 

Anche gli allevatori di renne della Yakutia si affidano a questa razza. Nonostante la stazza, questa razza corre piuttosto velocemente, anche sulla neve profonda e su sterrati. Un cavallo di questo tipo può percorrere in un giorno fino a 100 km e trasportare 300 kg di carico! 

I cavalli della Yakutia sono molto longevi: lavorano attivamente per 25-27 anni, mentre la maggior parte delle altre razze non superano mediamente i 20 anni.

La gente del posto produce anche una bevanda nazionale fermentata, realizzata con il latte di cavallo, chiamata “kumys”. 

Questa razza è considerata autoctona, può vivere solo nelle regioni settentrionali. Il clima caldo o meridionale non le si addice affatto. Si può incontrare un cavallo di questo tipo solo in Yakutia e in Estremo Oriente.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie