Cinque cose che le donne russe proprio non tollerano

Irina Baranova
Queste frasi e questi comportamenti degli uomini sono detestati dalla popolazione femminile di buona parte del mondo, e la Russia non fa eccezione: ecco gesti e parole da evitare per non rovinare un incontro o un rapporto

1 / La frase “Come sei bella oggi”

Gli uomini russi adorano fare complimenti alle donne e si aspettano che noi li accettiamo con quella grazia tradizionale che si addice alla situazione. Quello che non sanno è che anche se sorridiamo (per via delle buone maniere a cui ci hanno educate), c’è un tornado di rabbia che infuria dentro di noi.

“Come stai bene oggi!”. Alevtina dice di non sopportare questa frase. “Cosa vuol dire? Che di solito invece faccio schifo?”, si chiede.

Questo punto sembra essere comune a un gran numero di donne russe. E altre frasi che possono farle infuriare sono: “Perché sei così seria oggi?” o “Wow, stai benissimo senza trucco!”, dicono Katerina e Julia. “Perché dovrei giustificare il mio aspetto di fronte a qualcuno? E grazie per aver notato che proprio oggi non ho fatto in tempo a truccarmi! E non credi che possa esserci una ragione? E probabilmente non è piacevole?”.

Se vuoi dire una cosa buona alla tua ragazza russa o a una tua cara amica, meglio dire “Hai SEMPRE un bell’aspetto”.

2 / Le battute sulla “logica delle donne” e sulle capacità alla guida

“Odio le battute sulla logica delle donne”, dice Svetoslava. È possibile che ci possa essere una “logica femminile”? Probabilmente no. È solo un eufemismo che gli uomini usano quando pensano che le nostre decisioni o azioni non siano logiche o non siano conformi alla prospettiva maschile.

Pochi uomini russi si fermano a pensare che la loro logica non tenga conto dell’esistenza di cose come l’intuizione femminile. Ad esempio, a volte, gli uomini sono sorpresi dalle conclusioni che traiamo da un messaggino, che ci capita di vedere di sfuggita, che hanno ricevuto da un’altra donna, o dalla mancanza di spiegazioni plausibili quando tornano a casa tardi, come se fosse così difficile supporre perché la loro donna è così sospettosa.

Un altro tema popolare delle battute che le donne russe disprezzano è quello degli scherzi su come guidano. Molte di noi odiano guidare con i nostri uomini seduti accanto a causa dei loro commenti! Il flusso di suggerimenti su dove cambiare corsia, su quale marcia inserire o quando rallentare è infinito… È anche un insulto sentire commenti tipo “Ah, probabilmente al volante c’è una donna”, ogni volta che davanti c’è qualcuno che guida male. “È particolarmente strano sentirlo da mio marito, perché allo stesso tempo pensa che io guidi bene!”, dice Svetoslava. Che dire? Sarà la “logica maschile…”.

3 / Gli appuntamenti a sorpresa

“Non sopporto quando un uomo mi invita a un appuntamento proprio all’ultimo momento. Dice come se nulla fosse: “Ti passo a prendere tra un paio d’ore?” No, non lo farai! Ho altri piani!”, dice Ksenia.

Alevtina concorda: “Mi ha sempre irritato quando un uomo mi dice di punto in bianco che ha prenotato un tavolo, o comprato dei biglietti per il teatro, o semplicemente mi porta in una destinazione sconosciuta per un appuntamento a sorpresa”. Di solito dice di rifiutare tali proposte, e che gli uomini di solito se ne offendono.

Infatti pochi di noi amano le sorprese che richiedono un immediato cambio di programma o che ti portano fuori dalla tua zona di comfort contro la tua volontà. Naturalmente, ci sono donne che amano queste sorprese e le trovano romantiche, ma bisognerebbe andarci piano con queste cose a sorpresa, all’inizio, quando non si sa ancora se le piace o no. In ogni caso, lasciatele almeno un po’ di tempo per prepararsi!

4 / Le attenzioni e gli aiuti non richiesti

Prima di tutto, non ci piace quando qualcuno ci tocca. Ci sono uomini che trasudano cavalleria e pensano che sia un loro dovere tenerci a braccetto o toccarci delicatamente la schiena mentre saliamo le scale o entriamo in una stanza. Eddai, ragazzi!

“Odio quando qualcuno mi tocca e pensa che sia un’attenzione nei nostri confronti: ‘Lasciati aggiustare i capelli’ o ‘Fammi togliere quella polvere / peluria / fogliolina dalla tua maglietta’”, dice Ksenia. “Chiedete sempre il permesso prima di toccare!”, ricorda.

Anna menziona un altro tipo di cavalleria inutile che detesta: quella che cerca di camuffare una sorta di divieto. “Non bere il caffè dopo le 16, fa male”. Oppure “Ecco una torta per te, ma spero che non la mangi prima di andare a dormire”. Frasi del genere fanno impazzire Anna (e la maggior parte di noi donne).

5 / “Una ragazza non dovrebbe farlo!”

Le donne russe di età superiore ai 25 anni sono solitamente infastidite dai loro amici e parenti conservatori che insistono sulla necessità di sposarsi e avere figli quanto prima, “perché il tempo stringe”. “Odio quando gli uomini, e chiunque in realtà, iniziano a insegnarmi come dovrei concentrarmi sulla vita familiare, invece di vivere come voglio o fare ciò che mi rende felice”, dice Maria.

“C’è molta pressione non richiesta sulle donne russe per farle stare a casa e avere tanti bambini! Insistono sul fatto che avere figli è l’unica vera felicità nella vita (non tutti i viaggi che faccio io).”

Fin dalla prima infanzia, alle ragazze russe viene detto come dovrebbero tenere la casa o se stesse in ordine “perché sei una ragazza!”. O di non essere scortesi, anche in questo caso “perché sei una ragazza”, e una grossa enfasi è posta sulla capacità di cucinare. 

Come vanno le cose nel vostro Paese? Quali sono i consigli non richiesti e le battute poco spiritose rivolte alle donne? Condividete i vostri pensieri nei commenti!


In Russia è iniziata la battaglia grammaticale per i nomi delle professioni al femminile 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie