Anche i russi hanno iniziato a cantare dai balconi contro il Coronavirus

artur_budnikov/instagram.com
Dura la vita in auto-isolamento domestico! Per renderla un po’ più tollerabile, nel Paese più grande del mondo fioriscono i concerti sui terrazzi

L’auto-isolamento domestico per il contenimento della pandemia di Covid-19 è in vigore in Russia dalla fine di marzo e, come gli italiani nelle prime fasi di #IoRestoaCasa, anche i russi hanno trasformato i loro balconi in palcoscenici per concerti.

Il musicista Evgenij Grigorovich ha tenuto un concerto durante un flash mob sul suo balcone di San Pietroburgo, e altri artisti si sono uniti!

I componenti della banda militare “Krasnaja zvezdà” (“Stella Rossa”) delle Forze missilistiche strategiche ha tenuto concerti per i residenti di un complesso residenziale vicino alla loro base.

E questa è una delle migliori cover della canzone del leggendario musicista Viktor Tsoj intitolata “Vesnà” (“Primavera”).

Con queste canzoni, l’auto-isolamento diventa meno opprimente.

Nella città meridionale di Krasnodar, cantanti lirici locali hanno persino messo in scena l’opera!

Un musicista di Stavropol ha deciso di aggiungere del sassofono alla vita in quarantena.

Quando i tuoi vicini decidono che hai bisogno di una discoteca. Danza, Rostov sul Don, danza! Non importa cosa.

L’intera area residenziale di Vidnoe (nella Regione di Mosca) ha cantato una canzone piena di sentimento sui tempi in cui era possibile andare per i campi a cavallo.

Nel quartiere moscovita di Butovo, invece, la gente preferisce la “chanson” (un genere sovietico e russo).

Tuttavia, a volte questi concerti sul balcone possono andare storti…


Come guadagnano blogger e influencer russi durante l’auto-isolamento? 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie