Il Capodanno dei soldati russi: come si trascorrono le Feste in caserma

Tra giochi, gare e originali lettere di auguri, i ragazzi di turno trovano il modo per divertirsi… non senza una punta di goliardia

Notoriamente il compito di ogni soldato è quello di difendere la patria 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Nessuna festività sarà mai così importante da mettere in secondo piano il proprio dovere. Ecco come trascorrono il Natale e il Capodanno gli uomini dell’esercito russo. 

1 / Difendere la madre-patria, sempre!

A Capodanno i soldati lavorano senza interruzione proprio come i medici, i poliziotti, i servizi di soccorso e altri professionisti.

Ma sono pur sempre esseri umani, e anche loro meritano un po’ di riposo e la possibilità di trascorrere del tempo con i propri cari. Quindi solo coloro che durante l'anno si sono "contraddistinti" con qualche azione “degna di nota” vengono selezionati per restare in servizio a Capodanno. Ovviamente con azione “degna di nota” si intende addormentarsi durante il turno di guardia, presentarsi in ritardo, perdere l'equipaggiamento dell'esercito, non rispettare gli ordini e così via. 

A Capodanno, quindi, questi soldati dovranno marciare con un fucile automatico a portata di mano, prendere posizione nei posti di guardia e controllare le traiettorie di volo di tutti gli aerei nelle vicinanze, oltre a fare la guardia alle attrezzature militari e alle armi.

2 / I giochi in caserma

I soldati che passano il Capodanno in caserma hanno ovviamente pochi mezzi a disposizione per divertirsi... quindi sono costretti a improvvisare: vengono organizzati giochi, il cui premio in palio consiste spesso in un pacchetto di sigarette. Ecco i giochi più comuni.

  • Rifare il letto nel minor tempo possibile

Non è esattamente quello che ci si aspetta da chi ha la stoffa per difendere il paese con i denti ed è pronto persino ad uccidere.. Ma quando c’è in gioco la “moneta principale dell’esercito”, ovvero le sigarette, nessuno si tira indietro.  

Regole del gioco: i capi dell’unità stabiliscono una serie di scontri uno contro uno; il vincitore riceve un pacchetto di sigarette.

  • Correre dentro una tuta protettiva

Ricordate la serie tv “Chernobyl” della HBO e quelle tute protettive grigio chiaro indossate dai liquidatori? Una tuta simile, piegata, è sempre a disposizione nella cintura di ogni tuta dell'esercito russo.

Il compito è quello di indossarla il più velocemente possibile, insieme alla maschera antigas e agli stivali dell'esercito, e correre per un chilometro intorno alla caserma. La sfida ovviamente è resa ancor più complicata dalle condizioni meteorologiche, solitamente gelide, che costringono i concorrenti ad avanzare come elefanti sul ghiaccio mentre sfrecciano per arrivare al traguardo.

  • Legare una matita alla cintura con un cordoncino e usarla per colpire il collo di una bottiglia, versione “difficile”

Questo tipico “gioco da matrimonio” viene adattato e reso un po’ più complesso per i ragazzi dell’esercito. 

Prima di mettersi all’opera, i partecipanti girano su se stessi circa 100 volte, in modo vertiginoso e veloce. Il compito è tanto semplice quanto divertente... perché ovviamente nessuno riesce a stare in piedi dopo così tante giravolte, e tutti finiscono lunghi distesi uno sopra l’altro! Il primo che rinsavisce e colpisce la bottiglia con la matita vince il tradizionale pacchetto di sigarette.

  • Squat

A Capodanno, gli squat non vengono fatti individualmente, ma con un centinaio di commilitoni che si abbracciano tra di loro sopra il malcapitato partecipante. Vince ovviamente chi resiste fino alla fine. 

  • La lettera di auguri più originale

Tutti si riuniscono in caserma e leggono ad alta voce le lettere ricevute da casa: chi ha la lettera con gli auguri più originali vince il pacchetto di sigarette! 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie