Come funziona la sanità pubblica gratuita in Russia?

Sergej Pjatakov/Sputnik
Senza andare a pagare nelle cliniche private, si può comunque ricevere un aiuto medico di qualità. Ecco com’è organizzato il sistema

In Russia, l’assistenza medica è fornita gratuitamente a tutta la popolazione e il suo finanziamento viene dai contributi sociali, attraverso il bilancio dello Stato. La maggior parte dei policlinici e degli ospedali è di proprietà statale e il sistema stesso è stato creato in epoca sovietica. Per utilizzare tutti i servizi della medicina di Stato, oggi è necessario disporre di una polizza sanitaria obbligatoria gratuita. Ogni cittadino può ottenerla presso la clinica più vicina al luogo di residenza quasi immediatamente dopo la nascita (le strutture mediche pediatriche e per adulti sono separate, ma tutte sono coperte dalla polizza). Anche gli stranieri con permesso di soggiorno, possono farne richiesta

Oggi in Russia esiste anche una vasta offerta di istituzioni mediche private, che vanno da semplici cliniche e studi dentistici ai centri medici multidisciplinari in grado di eseguire operazioni di varia complessità.

Tuttavia, la medicina a pagamento è una cosa ben nota in giro per il mondo, quindi vi parleremo di come vivere in Russia, facendo riferimento solo alle strutture gratuite.

Poliklinika (Ambulatori medici)

Il primo elemento della salute pubblica russa è il cosiddetto policlinico (“poliklinika” in russo). In queste strutture lavorano medici generici e specialisti (chirurghi, oculisti, neurologi, cardiologi e così via). È necessario scegliere un proprio policlinico di riferimento (un po’ nella logica del medico di base o di famiglia italiano) scrivendo una dichiarazione, che può essere cambiata, ma non più di una volta all’anno, a meno che il vostro lavoro non preveda un costante spostamento. Si può andare al policlinico se si ha la febbre alta o un brutto raffreddore, per un colpo della strega o per la pressione alta. E così via. Qui vengono rilasciati i certificati di congedo per malattia, da presentare al datore di lavoro. E qui potete anche fare, se lo stabilisce il medico generico, esami vari, ecografie, elettrocardiogrammi o radiografie.

Se gli specialisti del policlinico diagnosticano una malattia che richiede un trattamento più complesso o specifico, allora i pazienti vengono indirizzati in cliniche specializzate, ospedali e centri di ricerca statali, in cui verranno ulteriormente curati, in regime ambulatoriale o ospedaliero. Ad esempio, un gastroenterologo del policlinico, dopo aver scoperto la presenza di calcoli biliari in un paziente, può inviarlo in ospedale per un’operazione di rimozione della cistifellea e successivo trattamento. Per il paziente, tutto ciò sarà assolutamente gratuito.

Nei policlinici viene anche effettuata la vaccinazione e un check-up completo della popolazione (che si chiama in russo “dispanserizatsija” e ognuno deve fare ogni tre anni).

Il problema principale della sanità statale sono le lunghe attese per un appuntamento con gli specialisti, il massimo di 15 minuti di tempo che possono dedicare al paziente, e le code di nonnette piene di acciacchi. Nonostante le lamentele, il sistema ambulatoriale sta cercando di diventare più vicino e comodo per le persone. “La prima volta che ho fatto un esame medico più di 10 anni fa, ho perso una settimana per farlo. Da ogni medico dovevo stare seduta in sala d’aspetto come minimo per 2 ore, afferma Daria, di Mosca. E ora quell’esame può essere fatto non solo al policlinico, ma anche in un qualsiasi parco cittadino, dice. Quest’anno sono stata sottoposta a visita medica nel parco, nel padiglione di ‘Zdorovaja Moskvà’ [‘Mosca in salute’, ndr]. I medici ti prendono il peso e l’altezza, eseguono un test rapido per glicemia e colesterolo, un esame del sangue generale, un elettrocardiogramma, ti controllano la pressione e ti fanno una radiografia”.

Skòraja pòmoshch (Ambulanza)

Per i casi di emergenza, in Russia, bisogna chiamare un’ambulanza, e anche questo servizio è completamente gratuito, anche se la persona che si sente male non è un cittadino russo.

Negli ultimi anni, è stato fatto molto lavoro per migliorare la medicina d’emergenza e le ambulanze di solito arrivano abbastanza rapidamente nelle città. Quando si telefona, l’operatore chiede cosa è successo, al fine di comprendere che squadra e quale autoambulanza inviare. Se una persona ha un infarto o un ictus, invierà un team speciale in una macchina appositamente attrezzata in modo che i medici possano iniziare a fornire assistenza già sulla strada per l’ospedale. In casi meno gravi, ad esempio per un attacco di appendicite o un problema alla schiena, partirà una macchina di “neotlozhnaja pomoshch” (“aiuto di urgenza”) con un paramedico invece che un medico, che può fornire il primo aiuto e accompagnarvi in ospedale, se necessario.

Al fine di decidere in quale ospedale condurre il paziente, i medici chiamano la stazione dell’ambulanza, che indica la struttura dove dirigersi. E qui molto dipende dalla fortuna…

Bolnitsa (Ospedale)

In Russia ci sono ottimi ospedali statali con medici, attrezzature e cure di alta classe. Ma ci sono anche ospedali mediocri e ospedali molto cattivi. Anche se vivete a Mosca o San Pietroburgo, avete la possibilità di finire in una qualsiasi di queste tre categorie. Potete affidarvi alla fortuna, o fare come molti, che cercano con vari mezzi di influenzare la scelta di un nosocomio conosciuto, per non finire in un istituto famigerato per i casi di malasanità. Avete anche la possibilità di fissare un’operazione pianificata in uno specifico ospedale statale, senza che sia il sistema a indicare dove c’è un posto libero, ma in questo caso a pagamento. Ma è troppo costoso per la maggior parte delle persone.

Oltre agli ospedali generali, esistono anche centri di ricerca specializzati che si occupano di casi complessi, malattie e operazioni; di solito si trovano solo nelle città più grandi. Potete anche arrivarci gratuitamente, mandati qui dal policlinico, se ritengono che il vostro caso superi la competenza degli ospedali ordinari.

Vale poi la pena di notare che in Russia è possibile ottenere assistenza medica di alta tecnologia gratuitamente. L’elenco dei tipi di tali servizi medici comprende protesi e protesi articolari (comprese quelle bioniche), interventi microchirurgici su vasi sanguigni e cuore, trattamento oncologico, chirurgia plastica, fecondazione in vitro. Questa assistenza non è inclusa nell’assicurazione, ma lo Stato assegna le quote per il trattamento di casi complessi e le distribuisce a 140 cliniche regionali ogni anno. Accade che in una regione le quote siano finite e quindi al paziente verrà chiesto di andare in un’altra regione.

Travmpunkt (Pronto soccorso)

In Russia, in quasi tutti i centri abitati ci sono anche dei pronto soccorso attivi 24 ore su 24. Potete andare là da soli se vi siete procurati un trauma che non richiede il ricovero in ospedale. Un braccio rotto o lussato, un taglio profondo, e così via. Queste strutture sono dotate di medici e dell’attrezzatura diagnostica necessaria per il primo soccorso.

Quante e quali tasse si pagano in Russia? E com’è il trattamento fiscale per gli stranieri? 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie