Le superstizioni, i presagi e i gesti scaramantici degli automobilisti russi

Getty Images
In Russia dietro al volante siede un esercito di persone che dà un nome alla propria macchina ed è pronto a tutto per difenderla dal malocchio

Secondo un sondaggio commissionato nel 2018 dalla società automobilistica Ford, il 43% dei guidatori russi è molto superstizioso, e un altro 16% fa dei gesti scaramantici perché comunque “non si sa mai”. Ecco alcune delle credenze più diffuse.e

1) L’auto deve avere un nome

Molti guidatori credono che un’auto non sia solo un pezzo di metallo, ma che abbia un carattere e un’anima, e quindi ritengono che debba avere un nome. Molto probabilmente, questa usanza è collegata alla vecchia abitudine dei russi di dare un nome al proprio cavallo. Non per niente, la macchina viene detta anche “zhelèznyj kon” (“cavallo di ferro”). Quali nomi vengono dati più spesso alle auto? Il più delle volte “lastochka” (significa “rondine”, ma in russo è anche un nomignolo comune per indicare i propri cari), oppure si inventano nomi che riprendono la marca o il modello dell’auto. Ad esempio, la Toyota Avensis viene spesso chiamata “Venja”, la Nissan Note, “enòt” (“Procione”), la Kia Picanto, “Pikachu”. Sono comuni anche nomi “umani”, come Masha, Anfisa o Vanja. Alcuni credono che il nome dell’auto debba iniziare con la stessa lettera del suo modello.

2) La nuova auto deve essere “bagnata”

I marinai hanno un’antica tradizione: nel varare una nuova nave, una bottiglia di champagne viene rotta sullo scafo. In una certa misura, questa tradizione è passata anche agli automobilisti: solo che loro non rompono una bottiglia (altrimenti potrebbero danneggiare subito il nuovo acquisto), ma aspergono solo poche gocce alcoliche sulla carrozzeria (il resto viene bevuto tra i propri cari). Inoltre, il nuovo proprietario fa un regalo alla sua amica macchina: può essere un peluche, dei bellissimi coprisedili, un cane di quelli che muovono la testa, un amuleto o un’icona. La cosa principale è che il regalo sia fatto con il cuore, e all’auto piacerà.

LEGGI ANCHE: Quindici bizzarri accessori che non potevano mancare sulle auto russe degli anni Novanta 

3) La targa può portare felicità

Le targhe delle auto in Russia sono composti da tre numeri e tre lettere. Il 6 è considerato un numero sfortunato, per cui più ce ne sono sulla targa, più c’è da fare attenzione al volante. I numeri 1,3 e 7 sono invece considerati “fortunati”, e in generale numeri o lettere che si ripetono promettono una svolta del destino.

LEGGI ANCHE: Come sono le targhe automobilistiche russe? Usano i caratteri latini o cirillici? 

4) Non si può parlare in auto della sua vendita

La macchina deve essere curata, bisogna farle passare i controlli tecnici per tempo e non va mai sgridata. I guidatori credono che l’auto ascolti tutto e se inizi a parlare di acquistarne una nuova, si offenderà e si guasterà nel momento più cruciale. E se le dai un calcio nella ruota o la colpisci sul tetto con il pugno, allora prima di riuscire a venderla, spenderai tutti i soldi in riparazioni.

5) Non usare pezzi di ricambio di auto incidentate

Spesso, carrozzieri e meccanici acquistano auto dopo gli incidenti per usarne i pezzi di ricambio, ma molti conducenti affermano che è sbagliato usare parti di tali auto su quelle nuove, come se il guasto o la sfortuna le potesse contagiare. Lo stesso vale non solo per i pezzi di ricambio, ma anche per altri oggetti di macchina non propria. Il peggior karma perseguiterà chi ama rubare cose dalle altre autovetture.

6) Gli escrementi di uccello? Portano soldi

Sì, ma solo se cadono sulla parte anteriore della carrozzeria o sul parabrezza. Se il regalino dal cielo piomba sul bagagliaio, una simile “impronta bianca” fa invece presagire uscite finanziarie. In ogni caso, si attiva subito un’altra credenza: tutta questa sporcizia deve essere rimossa il più rapidamente possibile, altrimenti perderai denaro.

7) Lavare la macchina porta la pioggia

Se chiedi a qualsiasi guidatore in Russia cosa succede dopo aver lavato la macchina, risponderà che pioverà e la macchina si sporcherà di nuovo. Strano, ma questo è il presagio che si avvera più spesso! Anche se forse qui più che di capacità divinatorie si tratta della legge di Murphy. Tuttavia, questo non è un motivo per lasciare l’auto sporca (dopo tutto, come abbiamo visto, un’auto sporca vi farà perdere soldi). A proposito, c’è un’altra convinzione: che se si arriva a bordo di una macchina sporca a un appuntamento galante, seguiranno almeno tre mesi di fallimenti nella vita sentimentale.

8) Non si devono guardare gli incidenti

Quando c’è un incidente sulla strada, in nessun caso si dovrebbe mettersi a guardare, altrimenti saranno guai (certo, nel caso che serva, bisogna fermarsi e aiutare o chiamare i soccorsi). È probabile che derivi dal fatto logico che il curioso che guarda l’incidente rischia di distrarsi dalla guida e può provocare un altro incidente.

9) Hai ucciso un cane? La prossima volta investirai una persona

In generale, la superstizione ha una spiegazione molto logica: se il guidatore era distratto e non ha notato il cane sulla strada, è probabile che non noterà neanche una persona. E comunque, se un animale è stato colpito e può ancora essere aiutato, in nessun caso deve essere lasciato al suo destino sulla strada, ma deve essere portato dal veterinario!

10) Getti immondizia dal finestrino? Ti aspetta un anno di sfortuna

In generale, buttare la spazzatura fuori dal finestrino è da maleducati, indipendentemente dal fatto che il guidatore sia superstizioso o meno. Meglio non farlo mai.

Tra spiriti e malocchio: quanto conosci le superstizioni russe? Scoprilo con il nostro quiz 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie