Abiti alla moda con vecchi tessuti sovietici? Il miracolo di una giovane stilista

Kookaburra
Alfija Ajsitulina ricerca tessuti stampati ai tempi dell’Urss e crea capi colorati e interessantissimi, che piacciono a tutte le generazioni

Nel 2012, Alfija Ajsitulina, una ragazza di San Pietroburgo, si è ritrovata tra le mani dei tessuti con stampe retrò. Alfija ci ha realizzato due abiti, che sono piaciuti così tanto sia a lei che a chiunque li vedesse, che ha deciso di continuare a cucire vestiti così insoliti.

“Il primo fattore è, ovviamente, la bellezza. Tutto inizia con lei. Ci sono incredibili motivi floreali che non si trovano nei tempi moderni”, afferma Alfija su Instagram.

La ragazza ha così cominciato a cercare tessuti dell’era sovietica sui siti di annunci. Ha scoperto che ce n’erano parecchi in giro, dal momento che il popolo sovietico, abituato alla carenza di abiti nei negozi, aveva l’abitudine di farseli cucire da sarti “casalinghi”, e di acquistare materiale per il futuro, quando era disponibile, “che non si sa mai, e può sempre tornare utile”.

“Li cerco e do finalmente loro la possibilità di diventare un capo d’abbigliamento! Bello, moderno, ecologico”, risponde Alfija a Russia Beyond.

Inventa lei stessa il design degli abiti. Si è creata una certa base di tagli, con caratteristiche moderne: maniche voluminose, volant, silhouette più libere.

Inizialmente, Alfija tagliava e cuciva per sé e per gli amici, ma ora ha ordini senza fine e ha creato il suo marchio, Kookaburra. Cuce ogni abito individualmente. Il cliente seleziona tra i tessuti disponibili, che la stilista carica sulla sua pagina Instagram.

I suoi abiti piacciono a tutti: sono principalmente ordinati da ragazze di età compresa tra 27 e 35 anni, ma tra le clienti ci sono ragazzine di 16 anni e donne sopra i 55 anni. I tessuti “infantili”, in particolare la flanella con cuccioli, macchinine, matite e anatroccoli, sono assolutamente ingenui e fonte di nostalgia per gli adulti di oggi”, afferma.

Gli ordini arrivano persino dall’America, ma per ora da emigrati di lingua russa.

Negli ultimi anni, famosi stilisti occidentali hanno lanciato la tendenza di capi lavorati a maglia con temi floreali. Ma Alfija dice che segue semplicemente i suoi gusti. “Non avrei mai pensato che questi abiti fossero di moda. Mi sembra che si tratti di un meta-abbigliamento, che vive al di fuori dei trend. “Posso facilmente indossare oggi dei miei abiti cuciti 4-6 anni fa, senza rischiare di essere fuori moda”.


Come si vestono le russe? Sapreste riconoscerle al primo sguardo? 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie