Come trattano in Russia le persone sovrappeso?

Getty Images
In modo abbastanza critico, e i problemi veri iniziano quando chi è in carne vuole trovarsi l’anima gemella

Al tavolo di una piccola caffetteria, una ragazzina bionda dagli occhi blu, di circa 15 anni, siede controllando di continuo l’orario sul telefonino. Ci ha messo un sacco a decidere cosa mettersi, ma alla fine ha scelto dall’armadio un maglione largo e dei jeans neri, perché, secondo lei, la aiutano meglio a nascondere le gambe pienotte e le maniglie dell’amore.

Dopo circa dieci minuti di attesa, un ragazzo entra nel bar. Lei salta quasi di gioia: è proprio come in fotografia! Quanto a lui, la fissa con una delusione mal celata, come se si aspettasse di vedere completamente un’altra persona. Dopo una breve pausa, sorride un po’ artificialmente e le tende la mano. Si sono conosciuti su un social network, e questo è il loro primo appuntamento. All’epoca dei fatti Ekaterina era in nona classe.

“Sembrava carino, ha fatto domande, mi ha sorriso. Ma poi è andato in bagno e non è tornato. Ho aspettato un’ora. Dopo mi ha scritto un messaggio: non ricordo esattamente cosa, ma riguardava il mio peso e il mio aspetto. Gli avevo inviato solo le mie foto venute meglio”, ricorda Ekaterina.

Oggi Ekaterina è una psicologa di 27 anni. La sua vita ha iniziato a migliorare solo dopo aver perso 40 chili. Concorda sul fatto che l’eccesso di peso sia un grosso problema in Russia, ma un problema ancora più grave sono gli atteggiamenti negativi delle persone nei confronti di chi è sovrappeso, afferma.

Doppi standard

Ekaterina è certa che le pubblicità che mostrano modelle scheletriche e le notizie sul dimagrimento delle celebrità siano responsabili dei suoi continui problemi ad accettare il suo corpo.

“I marchi più famosi e gli showroom russi non hanno quasi mai abiti più grandi della taglia europea 46 (la 50 italiana; 18 Uk e 14 Usa) e anche con l’intimo sono problemi. Per le persone in sovrappeso ci sono H&M+, Asos e Pretty Little Things, ma sono tutti marchi stranieri. Le modelle plus size in Russia sono ancora considerate “esotiche”. Il giorno in cui sui nostri media una donna formosa sarà ritenuta sexy è ancora molto lontano”, si lamenta.

Crede che questo sia in parte il motivo per cui agli uomini non piacciono le ragazze più formose.

“Possono essere simpatiche, brave, e delle ottime amiche. Ma è evidente che le persone in carne non piacciono a tutti. Le ragazze pienotte devono solo mettersi l’anima in pace, e non offendersi per il fatto che non tutti le reputano sexy”, dice Egor, direttore delle vendite di 29 anni.

La maggior parte degli uomini con cui ho parlato sono d’accordo con lui. Anche Aleksandr, un sistemista di 36 anni, ammette che, nonostante abbia un atteggiamento positivo nei confronti delle donne in sovrappeso, non riuscirebbe ad avere una relazione con una di loro.

“Non posso farci niente se non mi eccitano. Mi basta immaginare quel grasso traballante e mi viene il disgusto”, dice.

Dmitrij, un product manager di 32 anni che lavora in una società di intermediazione, sostiene che la grassezza sia “un fattore non importante al momento di conoscere qualcuno”, ma dice di sentirsi dispiaciuto per le persone grasse. “Per chi è obeso mi dispiace molto, perché probabilmente si tratta di un disturbo metabolico. Ma per quelli che si lamentano dell’essere grassi, ma non fanno nulla per dimagrire, non ho alcuna simpatia”, argomenta.

Alcuni uomini credono che una donna in sovrappeso possa essere attraente, ma associano questa loro attrazione alla biologia o a problemi personali di tipo psicologico.

“Ho sempre avuto cattivi rapporti con mia madre. Era magra, e non aveva nemmeno latte per allattarmi. Forse è per questo che preferisco le donne corpose con il seno grande”, afferma Ivan, studente trentenne della Università Tecnica Statale “Bauman” di Mosca.

Paura inconscia dell’eccesso di peso

“Il numero di russi obesi è raddoppiato dal 2011”, ha detto a RIA Novosti Irina Bragina, vice capo del Rospotrebnadzor, il Servizio federale per la tutela dei diritti dei consumatori e del benessere umano. E ora “oltre la metà di tutti i russi con più di 30 anni è considerata in sovrappeso.”

La ragione dell’atteggiamento negativo del pubblico nei confronti delle persone in sovrappeso ha a che fare con l’istinto, afferma la psicologa Irina Ryzhkova.

LEGGI ANCHE: I russi stanno diventando obesi come gli americani? 

“Psicologicamente, le persone robuste sembrano grandi. Superarle fisicamente è più difficile, e quindi appaiono più pericolose. Questi pensieri non si verificano consapevolmente, ma creano nell’inconscio l’impulso di evitare chi ha una corporatura pesante”, spiega Ryzhkova. “Inoltre, la psicologia moderna interpreta il grasso come una specie di schermo che protegge l’individuo dalle altre persone o dalle circostanze negative.”

L’opinione pubblica e la costante ricerca degli ideali di bellezza gettano benzina sul fuoco: ci sono meno persone grasse che magre, il che significa che ci deve essere qualcosa di “sbagliato” in loro.

“Vale la pena prestare attenzione alle persone sovrappeso famose e di successo. Possiamo notare che il segreto del loro successo è che si godono la vita. Attirano le altre persone con la loro fiducia e un carisma radicato nella ferma autostima. Quindi prima di tutto bisogna sviluppare l’autostima per reagire adeguatamente a qualsiasi situazione che la vita ci metta di fronte”, riassume Ryzhkova.

Donne intolleranti

Margarita, artista di 28 anni era sempre stata magra, prima che il suo stile di vita malsano le facesse prendere 25 chili in due anni.

“Per me e mio marito va bene pure così, anche se a me piacerebbe dimagrire un po’. Mia nonna invece mi ha detto che sembravo una vacca, e mia zia mi ha consigliato delle nuove diete. Quando ho presentato mia madre al mio futuro marito, lei gli ha detto in faccia in mia presenza: “Mi dispiace che sia così cicciona. Falla dimagrire”, ricorda.

Secondo lei, i passanti per strada potrebbero non notare nemmeno una persona in sovrappeso, ma i loro parenti “ben intenzionati” li perseguiteranno. Inoltre, le donne di grandi dimensioni spesso provano sulla loro pelle il disprezzo soprattutto delle altre donne, che le usano per rafforzare la propria autostima.

Le donne sono anche meno tolleranti nei confronti degli uomini in sovrappeso, si scopre.

Evgenija, fotografa ventitreenne ha trascorso gran parte della sua vita giocando a pallavolo e il suo primo ragazzo aveva un corpo atletico. Ora non riesce proprio a uscire con uomini grassottelli. “Lenja aveva la pancetta da birra. Quando volevo abbracciarlo, tutto quello che abbracciavo era il suo stomaco e lui non faceva niente per cambiare le cose. Se un uomo non è in grado neanche di controllare il proprio corpo, cosa può darmi? Il grasso è una manifestazione di debolezza”, sostiene.

Anatolij, un fotografo di 25 anni, è sempre stato in sovrappeso e mai attraente per le ragazze. La sua obesità è peggiorata dopo un incidente che lo ha costretto a non far sport per lungo tempo. Nonostante abbia perso più di 20 chili negli ultimi 18 mesi, non riesce ancora a trovare una ragazza.

“Le ragazze sono imbarazzate nel dire apertamente che non gli piaccio perché sono grasso. Non vogliono avere niente a che fare con me al di fuori di Internet e mi ficcano sempre in friendzone. Non vogliono uscire con un ragazzo grasso, né per pietà, per una decisione consapevole, né per una sorta di feticismo”, argomenta.

Le dimensioni non contano

“Sei il mio ideale”, “Non sei una donna, ma un sogno!”, “Che bomba!”, sono alcuni dei commenti delle foto della modella Julija Gorodnaja sui social media. L’ultima volta che è stata presa in giro per il suo aspetto risale ai tempi della scuola. È alta 167 cm e pesa 96 kg.

“Mi è sempre piaciuto essere fotografata, mi fa sentire più sicura. Due anni fa ho selezionato alcune delle mie foto migliori e le ho inviate a vari negozi di abbigliamento taglie forti da donna. Molti si sono interessati e mi hanno invitato a un casting. La mia altezza e le mie misure non hanno preoccupato quasi nessuno”, ricorda Julija.

Oggi Julija è sposata e incapace di immaginare come qualche chilo in più possa interferire con la vita personale. 

“Il problema non è mai il peso, ma l’insicurezza e il non sapersi presentare agli altri e soprattutto il non prendersi cura di se stessi”, ritiene Gorodnaja.

“Spesso le donne oltre i 70 kg indossano solo jeans e capi larghi. Vi svelerò un segreto: se non ti prendi cura di te, nessuno ti guarderà anche se pesi 50 kg. Non si tratta di come le altre persone ti trattano, ma di come tratti te stessa”, riassume la modella.

Il body positive in Russia: queste ragazze ci insegnano quanto sia bello essere fuori dai canoni 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie