Le ragazze russe si aspettano che il maschio con cui escono paghi il conto?

Uno scrittore americano che vive a San Pietroburgo cerca da tre anni di raccapezzarsi sulla dibattuta questione di chi debba tirare fuori il portafoglio a un appuntamento galante

Un giorno gli alieni inciamperanno nei resti di quella che era l’umanità. Un antropologo alieno sarà attratto dai rituali di accoppiamento di questa razza scomparsa che si definitiva umana; e studiando antiche commedie romantiche, bigliettini di studenti di scuola media, cattiva poesia e vecchi messaggi, presenterà le sue scoperte. Le grandi menti di questa razza aliena si riuniranno, ascolteranno i risultati e diranno:

COOOOOSA!?

Non ci vuole la fine dell’umanità per dare un’occhiata all’assurdità di molti aspetti degli “appuntamenti galanti”: l’etichetta nei messaggi, la regola dei tre giorni et similia, le manipolazioni psicologiche, il pavoneggiarsi, i ruoli di genere, ecc. E queste assurdità cambiano a seconda della cultura in cui ti trovi; ognuna ha le sue stranezze, e la Russia non è diversa in questo. Una delle peculiarità più importanti qui è il modo in cui il denaro è legato all’uscire con qualcuno. Il concetto è questo:

Il portafoglio di una donna è il suo portafoglio, ma il portafoglio di un uomo è un portafoglio condiviso. 

Questo per me, come americano, è strano. In America se paghi per una ragazza a un primo appuntamento, è come dire, in modo offensivo:

  1. Sei una cosa e ti sto comprando;
  1. Non penso che tu possa permetterti di frequentare un posto come questo da sola;
  1. Sto cercando di ostentare la mia mascolinità per mezzo dei soldi.

Mentre in Russia, non pagare per una ragazza a un primo appuntamento, è come dire: 

  1. Non ti apprezzo;
  1. Voglio che restiamo solo amici;
  1. Sono povero e non posso prendermi cura di una famiglia. 

Oppure, in entrambi i Paesi – e questo è importante – pagare o non pagare può non significare nulla. La mia ragazza russa e io dividiamo tutto, compresi il cibo e l’affitto. Prima di lei, avevo avuto alcuni primi appuntamenti con varie ragazze e, praticamente sempre, abbiamo diviso il conto…

… il che potrebbe spiegare perché non ci sono stati con loro secondi appuntamenti…

Quindi, perché un uomo dovrebbe pagare durante un appuntamento in Russia?

Motivo 1: Avere un appuntamento con una donna russa è un privilegio 

Non mi piace l’idea terra terra che gli uomini che pagano per le donne in Russia stiano in qualche modo acquistando sesso. Questo, ovviamente, è la prima idea che balza alla mente di tutti ed è un equivoco. Ho chiesto a una mia collega, Nadja, “Pensi che la maggior parte delle donne russe ritenga che un uomo dovrebbe pagare?”.

“La maggioranza la pensa ancora così, ma la mentalità sta cambiando nelle grandi città, dipende dal background socio-culturale della donna”, ha detto.

Ho chiesto: “Si tratta dell’aspettativa che gli uomini poi le mantengano?”

“No-no, si tratta principalmente del fatto che in Russia il salario di una donna è inferiore a quello di un uomo. E in più, le donne sono sottoposte a forti pressioni sociali per essere belle e ben curate, e questo non è economico. Una buona parte di quel salario viene investito proprio per far bella figura a quell’appuntamento (abiti, parrucchiere, manicure, pedicure, estetista…), quindi si aspettano che un uomo almeno paghi al primo appuntamento”.

In effetti, ho pensato all’ultima volta che ho speso soldi per il mio “look”. Ho comprato un paio di tagliaunghie per 30 rubli (0,42 euro) e mi sono tagliato i capelli una volta negli ultimi sei mesi… “Quindi, in sostanza,” ho chiesto alla mia collega, “la mentalità di una donna russa che si appresta a un appuntamento è: se io devo spendere tutti questi fottuti soldi per avere un bell’aspetto, tu almeno degnati di pagare per il privilegio di guardarmi e di essere visto dagli altri con me. Giusto?”

“Esatto!”

Motivo 2: Sei programmato per farlo

Per il piacere di riunire entrambi i lati dell’equazione, ho chiesto anche ad alcuni uomini come la vedevano a riguardo. Ho così scoperto che le donne russe non sono le uniche che tengono in vita la tradizione di farsi pagare ogni consumazione. Nikita, un designer di San Pietroburgo mi ha detto:

“L’unica situazione in cui mi sono trovato davanti una donna che sembrava risolutamente convinta che io dovessi pagare per lei, è stata una volta con una signora inglese. Non era un appuntamento. Abbiamo ordinato al barista le nostre bevande, ho tirato fuori il portafoglio e l’ho guardata. Mi stava fissando, sorridendo. Mi sentivo a disagio e ho pagato per tutti e due. Dopo aver finito di bere, mi ha chiesto se saremmo rimasti per un altro drink. Ho detto di sì. Ha ordinato del vino rosso e mi ha fissato di nuovo. I suoi occhi dicevano: «Su! Paga!». E così ho fatto. Ho come un istinto programmato di dover pagare. Di dovermi prendere cura. Di dover mostrare che posso. È stupido, ma, nel mio caso, abbastanza innocuo. Non insisto mai, e le donne non presumono mai che io debba farlo.”

In alcuni posti, come la Russia, la reazione istintiva culturale è più forte, ma non onnipresente.

Ragione 3: Viviamo ancora in una società patriarcale 

Altre persone con cui ho parlato hanno mosso critiche più severe alla situazione, affermando che questa prospettiva è pervasiva qui perché la Russia è ancora molto patriarcale, e le donne sono considerate incapaci di prendersi cura di se stesse.

Jara, una mia amica, ha detto: “Gli adolescenti guardano gli adulti giocare a questo gioco, cercando di mostrare che possono sostenere una famiglia in futuro, ma sono solo bambini! Quindi, il gesto non ha senso per i giovani, solo per la tradizione e la pressione per il sesso. Penso che questo dovrebbe cambiare, alle ragazze si dovrebbe insegnare ad essere forti e indipendenti”.

Il problema qui è che pagare o dividere è un’azione ponderata. Dice qualcosa. Una donna con cui ho parlato dice che chiede di dividere il conto come segno che l’appuntamento non sta andando bene. Un’altra si offre di pagare perché vuole che si sappia che è indipendente e che qualsiasi cosa dopo la cena è una sua scelta. 

“Solo perché può pagare un piatto di spaghetti”, aggiunge, “non significa che lui sappia crescere i miei figli o provvedere a una famiglia”. 

Motivo 4: Un uomo deve dimostrare di poter sostenere una famiglia 

Questa è una delle risposte più comunemente riportate quando, in Russia, si chiede alle donne perché gli uomini dovrebbero pagare quando si esce insieme. Personalmente, non ci sto. Ovunque sia mai stato nel mondo, ho sempre chiesto di dividere il conto, o paghiamo a turno. Nella nostra epoca, molti, se non la maggior parte dei primi appuntamenti, sia in Russia che all’estero, non sono certo una specie di colloquio per trovarsi il compagno di tutta la vita. Aspettarsi che un uomo paghi per dimostrare di poter mantenere una famiglia è l’equivalente del fatto che lui chieda a una donna di alzarsi in piedi e fare un giro su se stessa per assicurarsi che lei abbia dei fianchi abbastanza larghi per portare in grembo un bambino.

Se un uomo vuole pagare per mostrare il suo apprezzamento per il privilegio di aver passato del tempo con una bella donna, che lo faccia. Ma la logica di molte risposte del tipo “deve dimostrare di poter mantenere una famiglia” si sbriciola abbastanza rapidamente sotto il peso delle aspettative moderne. 

Ma che ne so. Forse sono totalmente in errore, forse in quella presentazione dell’alieno alla fine dei tempi ci sarà una diapositiva su di me che afferma: 

“Benjamin Davis: Questo è un esemplare di qualcosa che chiamarono ‘zitellone’: uomini che finivano esiliati dal giro degli appuntamenti con l’altro sesso di solito a metà della vita e morivano in solitudine, schiavi di forme di vita conosciute come ‘gatti’’. Non ancora certo se i gatti fossero i veri dominanti della vita sulla Terra, l’alieno chiederà ulteriori finanziamenti per raccogliere nuove prove.

 

***

 

Altre risposte: 

“Penso che sia stato un po’ diverso per te, perché vivi a San Pietroburgo, che è un po’ diversa dalle altre grandi città della Russia. Qui ci sono molte anime artistiche e non tante aspiranti mantenute in circa del ricco da spennare”. – Konstantin 

“È un dovere di chi ha più risorse. In Russia, gli uomini sono molto più privilegiati. Inoltre, per lo più non capiscono il valore delle donne come persone, e cercano una domestica e un oggetto sessuale gratuito per il futuro. Quindi sì, l’uomo russo deve pagare, altrimenti, vede l’appuntamento come un servizio gratuito di prostituzione. Potrei sbagliarmi, ma quando ho discusso di questo argomento con i russi, hanno concordato, soprattutto per le donne che sono alla ricerca di un tipo di relazione del tipo ‘friends with benefits’ a breve termine.” – Maria

 

Sesso al primo appuntamento? La parola alle ragazze russe 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie