Guida ai migliori wine bar di Mosca: ecco dove bere un buon bicchiere di vino nel 2019

Big Wine Freaks
I russi consumano sempre meno vodka, e uno dei fattori è anche il numero crescente di ottime enoteche dai prezzi ragionevoli, almeno nella capitale

“Classica Bar”

Godersi un buon bicchiere di vino accompagnato da un piatto prelibato sembrava essere una prerogativa solo dei membri più ricchi della società russa. Fortunatamente, negli ultimi anni enoteche con “prezzi democratici” hanno iniziato a mandare in pezzi questa convinzione, e l’intimo (ha solo nove tavoli) Classica Bar è il miglior esempio di questa tendenza. In un angolo tranquillo della trafficata via 1-aja Tverskaja-Jamskaja, il Classica Bar è una piccola oasi di vini pregiati (più di 70 etichette, con bottiglie a partire da circa 18 euro) accompagnati da un menù di cibo mediterraneo. L’attenzione non si concentra sulle grandi marche di vino, ma piuttosto su un ottimale rapporto qualità/prezzo, e su un vasto assortimento da un’ampia varietà di nazioni produttrici. 

Indirizzo: 1-aja Tverskaja-Jamskaja Ulitsa (via) 2/1 

Sul web

***

“Sinners & Beginners”

Non è certo un peccato vantare una collezione di oltre 300 vini, 60 dei quali possono essere ordinati al bicchiere! Sinners & Beginners ha insieme l’invitante atmosfera di un soggiorno di casa e di una cantina per gli amanti del vino. L’interno è allo stesso tempo eccentrico e di basso profilo, mentre gli avventori sono un colorato mix di mamme con i loro bambini, uomini d’affari e giovani alla moda. Lo chef è l’italiano Vincenzo Dilillo, il che significa che il menù è pieno di ogni declinazione di carpaccio, di bruschette, pizza, formaggio, carne e salse e piatti vegetariani. Per quanto riguarda il vino, dovreste provare quello arancione, ora di gran moda, o qualsiasi altra cosa il personale possa raccomandarvi. 

Indirizzo: Ulitsa (via) Petrovka 23/10, edificio 5

Sul web

*** 

“Bigati” 

Questo elegante wine bar di quartiere (a 5 minuti a piedi dalla stazione della metropolitana Kurskaja) sorprende il nuovo visitatore con un piacevole bianco e rosso della casa a meno di 3 euro a calice e poco più di 3 euro e mezzo per il vino frizzante della casa. Ci sono due carte per soddisfare i diversi tipi di bevitori di vino. La prima è divisa in sezioni chiaramente contrassegnate con spiegazioni piuttosto dettagliate, per coloro che non sono ancora esperti ma sono curiosi. Il secondo è un elenco di diverse pagine con nient’altro che il nome, l’anno e il prezzo. Tutti insieme, troverete più di 200 vini in vendita qui. Naturalmente, non mancano quello arancione alla moda, i vegani e i biodinamici. In termini di cibo, il menù ha opzioni per ogni gusto (ci sono insalate, zuppe e pesce, carne, opzioni vegetariane e vegane). E la cosa bella è che il giovedì, venerdì e sabato Bigati è aperto fino alle 3 di notte. 

Indirizzo: Ulitsa (via) Zemljanoj Val 1/4, edificio 1 

Sul web

*** 

“Tsirk” 

Il nome si traduce dal russo come “circo”, e potrebbe essere un omaggio al Circo Nikulin di Mosca, che è proprio dietro l’angolo, o solo un’allusione allo “spettacolo” che inizia quando il vino inizia a fare effetto. Tsirk è un po’ nascosto nei vicoli, ma vale la pena dargli la caccia. L’interno è minimalista, quasi scandinavo, e la folla è molto artistica. Non c’è una carta dei vini, ma le cameriere esperte sono sempre a disposizione per consigliarvi cosa c’è in magazzino; il prezzo medio per una bottiglia è di poco superiore ai 25 euro. Per quanto riguarda il cibo, Tsirk punta ad avere antipasti di dimensioni generose e porzioni abbondanti. Nei giorni feriali, potete scivolare fuori dall’ufficio e godervi il loro pranzo di lavoro (sui 5 euro per due portate, sui 7 per tre), con un bicchiere di vino a soli 3 euro e mezzo. 

Indirizzo: Tsvetnoj Boulevard 20/1 

Sul web

***

“Big Wine Freaks” 

Essendosi fermamente affermati come una delle autorità per quanto riguarda il vino a San Pietroburgo, i creatori di Big Wine Freaks hanno portato questo bar molto popolare anche a Mosca alla fine del 2017. Il fascino del Vecchio Mondo incontra il Nuovo Mondo in questo loft in stile New York con un interno pieno di stile. I vini biodinamici, gli champagne artigianali e le etichette rare rendono questo posto unico, ma se volete giocare sul sicuro c’è una grande selezione di vini provenienti dall’Europa e dal Nuovo Mondo (alcuni disponibili al bicchiere, a partire da poco più di 6 euro). Il menù consiste principalmente in snack adatti per accompagnare il vino. Sono disponibili anche alcuni piatti. Di sera un DJ completa l’opera. 

Indirizzo:Ulitsa (via) Bolshaja Nikitskaja, 62/3 

Sul web

*** 

Prosecco Bar PR11 

Il Prosecco Bar è l’ultima frizzante creatura dello chef italiano Luigi La Sala ed è il più vicino possibile a un tradizionale “bacaro” veneziano qui a Mosca. L’interno è semplice per non distrarre dal vino. Quasi la metà della carta è composta da – sorpresa, sorpresa – prosecco. Ma se non siete fan delle bolle, ci sono anche un sacco di rossi e bianchi, compresi i biodinamici, e il menù del bar ha anche liquori e diversi tipi di spritz. Il menù consiste in stuzzichini perfetti per il vino (bruschette, insalate, tartare, prosciutti e formaggi), oltre a piatti più seri come zuppe, pasta e risotti. Il conto medio arriva a circa 11-14 euro; non un grande prezzo da pagare per godersi la cultura dell’aperitivo classico nella capitale russa. 

Indirizzo: Ulitsa (via) Sretenka, 7

Sul web

 

Non solo vodka: le migliori cantine russe dove degustare un ottimo vino 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie