Come diventerebbe Notre-Dame se la restaurassero i russi?

Ilja Varlamov
Con amara ironia, un blogger ha cercato di immaginare come la renderebbero gli immobiliaristi senza gusto né scrupoli, che spesso, con i loro “restauri”, fanno scempio del patrimonio architettonico delle città di provincia russe

L’incendio che ha gravemente danneggiato la celebre cattedrale parigina il 15 aprile scorso ha scosso il mondo, e la Russia si è offerta di inviare in Francia i migliori specialisti per contribuire al restauro. Ma nonostante le buone intenzioni del governo, la manifestazione di sostegno ha alimentato un’ondata di ironia e di meme sui social network russi. 

L’attivista e blogger Ilja Varlamov ha ricordato alla gente come viene trattata l’architettura antica in Russia: “Voi tutti sapete come [le autorità russe] si occupano degli edifici storici”, ha ironizzato. “Il problema non è nella mancanza di restauratori professionisti: li abbiamo. Abbiamo architetti, restauratori, artisti fantastici, abbiamo veri maestri.” Varlamov sostiene che siano gli immobiliaristi ad avere troppo potere e a mettere il becco nei progetti di restauro quando non hanno idea del processo, finendo per cancellare la storia.

L’attivista ha immaginato sul suo blog come Notre-Dame potrebbe diventare dopo un tipico rinnovamento alla russa. 

1 / “Ad esempio, potrebbe essere Sberbank [la principale banca russa] a ricostruire Notre-Dame de Paris. E in cambio [il governo francese] potrebbe lasciare libera la banca di avere una filiale lì. Perché no? Alla fine, l’edificio deve essere redditizio! E non ci sono molte aree commerciali nel centro di Parigi!” 

2 / “Ok, abbiamo anche gli specialisti delle Ferrovie russe! Hanno recentemente rinnovato decine di stazioni. Tutto sarà fatto con il loro marchio, non preoccupatevi!” 

3 / “A proposito, e la Chiesa ortodossa russa?” 

4 / “In realtà, la terra nel centro di Parigi è molto costosa… Un bel grattacielo potrebbe non sembrare fuori luogo! Ecco Notre-Dame de Paris, nella versione Complesso residenziale ‘Quasimodo’.” 

5 / “Se i francesi non hanno abbastanza soldi, manderei un sindaco di una qualsiasi città della provincia russa a Parigi. Sanno come affrontare il patrimonio storico. Aggiungeranno un po’ di spazio sulla piazza, la renderanno più bella e, soprattutto, ci sarà finalmente un posto dove comprare una baguette fresca nel centro di Parigi! Notre-Dame de Paris? Ecco la versione con uffici e centro commerciale.” 

Secondo Varlamov, i francesi restituiranno la cattedrale al suo antico splendore in circa un decennio, mentre le città russe si trasformeranno in un agglomerato di edifici di 25 piani e centri commerciali di plastica con uffici colorati. “Non dovremmo salvare Parigi, dovremmo salvare Vologda, Ufa e Vladivostok”, ha aggiunto l’attivista.

 

Un architetto russo propone una copertura in vetro per Notre-Dame 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie