Il siberiano di 168 chili che ha vinto una gara a chi mangiava più pelmeni e una di schiaffi

Dmitrij Kotov/Siberian Power Show
Lo ha fatto nello stesso giorno, durante il Siberia Power Show di Krasnojarsk, e ha conquistato la fama

Vasilij Kamotskij, un agricoltore di 28 anni di un villaggio del Territorio di Krasnojarsk, 4.200 chilometri a est di Mosca, è diventato il protagonista di un sacco di meme e ha ottenuto un’incredibile fama online. Dopo essere andato a un evento sportivo con lo scopo di ottenere l’autografo di un sollevatore di pesi, e magari farsi un selfie con lui, in qualche modo Vasilij è stato coinvolto in una competizione di schiaffi e in una gara a chi mangiava più pelmeni e ha finito per vincere entrambe. Sì, tutto questo vi suonerà strano, quindi andiamo per ordine. 

Nel maggio del 2018, il powerlifter russo Kirill Sarychev (il powerlifting è una disciplina sportiva nella quale ogni atleta è impegnato nel sollevamento del massimo peso possibile in tre esercizi: lo squat, la distensione su panca piana e lo stacco da terra) ha organizzato la prima Sarychev Power Expo a Mosca, un evento di due giorni con varie gare di body building e lotta. Uno dei concorsi era il campionato di schiaffi di tutte le Russie. Le competizioni di pugni esistono in Russia da secoli, e quelle di schiaffi sono una variante più moderna.

In ogni caso, Vasilij non ha partecipato all’evento, ma essendo un fan di Sarychev, quando ha saputo che presto un Siberia Power Show sarebbe stato organizzato proprio a Krasnojarsk, e che il beniamino sarebbe stato presente, ha comprato un biglietto con la speranza di procacciarsi un autografo.

Quando Vasilij è arrivato all’evento, ha visto dei cartelli che invitavano le persone a iscriversi a una gara di schiaffi e a una gara di divoratori di pelmeni, i ravioli siberiani. Ora, dovete sapere che il suo soprannome è proprio “Pelmen” (“Raviolo”), perché fin da bambino ne è un famelico trangugiatore. Dopo essersi iscritto a entrambe le competizioni, Vasilij è riuscito a buttar giù più pelmeni di chiunque altro e poi ha spazzato via la concorrenza a suon di schiaffi (grazie anche ai suoi 168 chili di peso!). Si è così intascato i 30.000 rubli (412 euro) in palio in totale. 

Non solo i suoi exploit gli hanno fatto guadagnare la fama online, ma è stato invitato dallo stesso Sarychev a partecipare al secondo Campionato panrusso di schiaffi a Mosca, che si terrà a maggio. Vediamo se questo barbuto siberiano avrà successo anche nella capitale!

 

Cinque incredibili scazzottate di sportivi russi 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie