Cinque gesti che vi aiuteranno a confondervi perfettamente in mezzo ai russi

Getty Images
Sono i dettagli a fare la differenza. E certi dettagli potrebbero rivelare a colpo d’occhio la vostra origine straniera. Se volete confondervi bene tra i russi, quindi, evitate di ridere troppo, mantenete un’espressione seria e fate attenzione alle mani e ai piedi!

1 Fate attenzione alle mani

Felix Dzerzhinski, fondatore della polizia segreta sovietica, una volta disse: “Mente fredda, cuore caldo e mani pulite”, questo è quello di cui ha bisogno un vero agente del KGB. Allora, se volete che la vostra missione segreta vada a buon fine, non perdete di vista le vostre mani...

Come accade in molte culture, ci sono dei gesti specifici che i russi fanno con le mani. Fra questi gesti tipicamente russi c’è quello di contare con le mani: le dita infatti non si aprono, bensì si chiudono, e quando si arriva al 5 la mano avrà il pugno chiuso.
È molto poco utilizzato invece il gesto della vittoria o l’Ok riprodotto con le dita.
2 Occhio ai piedi

Il cameriere sovietico Aleksandr Kudriavtsev ricorda di aver più volte riconosciuto un connazionale per il modo in cui vengono annodati i lacci delle scarpe. I russi, a quanto pare, sistemano i lacci in modo diagonale, e non orizzontale come fanno altri.
Inoltre i russi si tolgono le scarpe prima di entrare nelle case e considerano i piedi e le gambe una parte “poco pulita” del corpo, per questo difficilmente vedrete un russo appoggiare i piedi su qualche mobile o tavolino.
Infine potrete facilmente riconoscere un russo se vedrete che ha le scarpe perfettamente pulite.
3 Vietato ridere

Potrà suonare bizzarro, ma in Russia è considerato maleducazione sorridere agli sconosciuti. E questo comportamento è uno degli indizi più evidenti che “smascherano” uno straniero. Quindi, se volete confondervi con i russi, cercate di dimostrarvi cupi, un po’ scocciati e con fretta. Dimostrare un aspetto accigliato vi aiuterà. La gente attorno a voi crederà che state pensando a qualcosa di molto importante e vi rispetterà. Inoltre non è per niente russo parlare negli spazi pubblici e dimostrare familiarità con le persone attorno a voi: limitatevi quindi a grugnire e, in caso di necessità, a comunicare con semplici gesti del capo. Ciò vi aiuterà soprattutto se non riuscite ancora a modulare bene il vostro accento.
4 Dimenticate i brindisi banali

Mettetevi in testa una cosa: se durante un brindisi direte “na zdorovie”, di sicuro vi riconosceranno immediatamente come straniero. Inoltre, se non avete superato i 40 anni, evitate di addentrarvi in brindisi e auguri troppo lunghi. Non scaldatevi troppo: bere per i russi è una questione seria.
5 Se siete uomini, comportatevi come signori di altri tempi
Non dimenticate di lasciare sempre un posto libero sui mezzi pubblici e di cedere il posto alle signore e agli anziani. Aprite la porta alle signore e lasciatele entrare per prime. Se vedete una donna, anche sconosciuta, che carica pacchi pesanti o valigie, offritele il vostro aiuto.
6 Fate attenzione ai dettagli

Forse sembrerà una banalità, ma certi dettagli fanno la differenza: la fede, ad esempio, va portata sulla mano destra; se dovete farvi il segno della croce, non dimenticatevi di farlo da destra verso sinistra, in stile ortodosso. Per avere successo nel vostro tentativo di confondervi con i locali, imparare qualche trucchetto extra non vi farà male: ad esempio, allenatevi ad aprire una bottiglia di birra con un accendino!

Perché le ragazze russe indossano spesso i tacchi a spillo? 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie