Mondiali, non perdetevi questi quattro talenti calcistici russi

Getty Images
Dopo la prima partita contro l’Arabia Saudita, i riflettori sono puntati verso questi campioni della Nazionale russa, che faranno parlare di sé ancora a lungo. Secondo alcune indiscrezioni, Aleksandr Golovin sarebbe addirittura stato corteggiato dalla Juventus

Igor Akinfeev

“Non ho quasi avuto un’infanzia. In parte, perché le possibilità finanziarie dei miei genitori erano limitate. Quando avevo quattro anni e mezzo, mio padre mi portò alla scuola di calcio del CSKA Mosca. Il ruolo del portiere mi è piaciuto fin da subito. Alcuni bambini lo vedevano come una punizione, io invece non perdevo nemmeno un allenamento. Così, quando ho finito la scuola, non ho mai avuto nemmeno il tempo di andare in discoteca”, ha raccontato Akinfeev, portiere numero uno del CSKA e della Nazionale russa per molti anni.
E bisogna ammettere che questo suo atteggiamento ha dato i propri frutti. È entrato a far parte del CSKA quando aveva 17 anni e a 22 anni è stato nominato capitano della squadra. Ora, a 32 anni, Igor Akinfeev, è una leggenda dello sport russo. È stato più volte nominato “portiere dell’anno” e nella stagione 2012-2013 ha addirittura ricevuto il titolo di “miglior portiere del mondo”.
Oggi Akinfeev sta difendendo la porta della Nazionale russa nella Coppa del Mondo. E quando gli hanno chiesto se gli piacerebbe che anche suo figlio si avvicinasse alla carriera calcistica, ha risposto: “Preferirei che avesse una vita più tranquilla Una carriera nel calcio non è facile e non è per tutti”.
Fyodor Smolov

Fyodor Smolov, 28 anni, è attaccante dell’FC Krasnodar. Si è unito al team nel 2015 e nella prima stagione ha segnato 20 gol. Nel 2016 è stato dichiarato l’attaccante più forte della Russia con 18 gol.
Oggi è il principale attaccante della Nazionale. Ha debuttato nel 2012 segnando una rete al nono minuto contro gli Stati Uniti: una delle azioni più veloci per un debuttante nella storia calcistica del paese. L’allenatore francese Didier Deschamps lo ha definito “un giocatore davvero capace”.
In un’intervista rilasciata nel 2016 Smolov aveva dichiarato che il suo sogno sarebbe quello di giocare in un club europeo, come in Italia, Spagna, Inghilterra o Germania.
Aleksandr Golovin

Una delle star della prima partita dei Mondiali contro l’Arabia Saudita è stato proprio Golovin. 22 anni, originario di una famiglia di minatori siberiani, gioca con il CSKA dal 2012 ed è oggi considerato uno dei migliori talenti calcistici del paese.
Alla vigilia della Coppa del Mondo il giornale Le Monde ha inserito Golovin nella lista dei sette giovani calciatori che brilleranno durante il torneo.
Secondo la stampa, Juventus e Barcellona starebbero valutando l’ipotesi di avanzare un’offerta al calciatore. Da parte sua Golovin ha dichiarato ai giornalisti italiani di essere molto onorato dell’offerta, ma che al momento il suo principale obiettivo sono i Mondiali di Russia.
Artem Dzyuba

L’attaccante dello Zenit San Pietroburgo ha segnato un bellissimo gol durante la prima partita contro l’Arabia Saudita. Dzyuba ha giocato per sette anni nella Nazionale russa (23 partite, 11 reti) e ha definito la Coppa del Mondo un’occasione per lui davvero speciale. “Giocare ai Mondiali è un sogno per qualsiasi giocatore. E oggi mi rendo conto che tutti gli sforzi e i sacrifici fatti fino ad ora non sono stati invano”, ha dichiarato Artem Dzyuba al termine della prima partita dei Mondiali.

Il primo Mondiale con la Var: a voi piace la tecnologia che aiuta gli arbitri? 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie