Calcio: ironia della rete, oppure buon Mondiale!

Maksim Konstantinov/Global Look Press
Il mondo di internet può rivelarsi davvero crudele con giocatori e allenatori e i fan non concedono alcuno sconto. Con l’avvicinarsi della Coppa del Mondo, l’attenzione dei tifosi è interamente rivolta alla Nazionale russa che dovrà cercare di salvare orgoglio e reputazione. E la rete ha già iniziato a scatenarsi con meme e barzellette...

Il calcio russo forse non sta vivendo il suo maggior momento di gloria. Ma un lato positivo comunque c’è: lo standard per i meme e le battute che si susseguono su internet è più alto che mai! E queste esilaranti battute dimostrano che la cultura calcistica russa è tra le più “vivaci” al mondo.
1 Kerzhakov nel mirino dei tifosi

A quanto pare non c’è nulla di particolarmente divertente nella carriera dell’ex attaccante della Nazionale russa Aleksandr Kerzhakov. Resta il miglior capocannoniere di tutti i tempi, con una rispettabile media di 30 goal in 91 partite.
Ma il Campionato europeo di calcio del 2012 si è rivelato l’inizio della fine per questo sfortunato attaccante: il sito Goal.com lo ha addirittura etichettato come il peggior attaccante del torneo. Tutte le speranze ripiegate su di lui non hanno avuto l’effetto sperato e la Russia è stata eliminata dal torneo dopo aver perso 1-0 contro la Grecia. E l’ira si è riversata su Kerzhakov.
Su internet hanno iniziato a rincorrersi meme più o meno esilaranti. E video bizzarri come questo, dove Kerzhakov ritratto in forma di cartone animato esce dal bagno senza essere riuscito a “centrare l’obiettivo”.

2 “Valerim”, ovvero “Crediamo in Valery”
L’ex manager dello Spartak Mosca Valery Karpin ha goduto di una certa fedeltà da parte dei tifosi. Una fedeltà che oggi molti altri manager possono solo sognare. Ma la lovestory con i fan non è durata molto.

Dopo una serie di battute d’arresto che hanno portato lo Spartak a terminare la stagione al quarto posto nel campionato del 2010, i fan hanno srotolato uno striscione con la scritta “Crediamo in Valery”. È addirittura stato coniato un nuovo verbo, “valerim”, un gioco di parole che in russo suona all’incirca come “crediamo in Valery”. Da lì ne è nata anche una divertenze canzone. 

Nel frattempo è arrivata la risposta online dei tifosi delle squadre avversarie, che hanno ribattuto canzonando l’allenatore per via delle prestazioni insufficienti della sua squadra e la conseguente delusione dei fan. E per punzecchiarlo hanno addirittura scomodato Fyodor Tyutchev e la sua massima “la Russia non può essere compresa solo con la mente”, modificata in “il genio di Valery non può essere compreso solo con la mente. L’unica cosa possibile è crederci”.
3 Una sbronza per dimenticare
Dopo l’imbarazzante uscita della Russia dall’Euro 2016, i giocatori Aleksandr Kokorin e Pavel Mamaev hanno disonorato la nazione prendendosi una sbornia da 280.000 dollari di champagne a Monte Carlo. 
La rete ne ha subito prodotto un video-parodia.

4 Ironia non apprezzata

Quella che una volta era considerata la migliore squadra del paese, lo Zenit San Pietroburgo, è oggi il team che tutti guardano di sbieco. La mentalità del “grande club” si riflette sui contenuti che appaiono sui social network.
D’altronde bisogna essere in grado di ottenere risultati se si vuole mantenere alto il livello di sfrontatezza online. E quando lo Zenit è sceso al quinto posto della classifica nella stagione 2017-2018 è sembrato chiaro che gli amministratori del social network club non sono abituati a incassare battute amare. Basti prendere come esempio questo post realizzato da un tifoso avversario.

“Salve! Volevo congratularmi di cuore per l’uscita del primo turno dall’Europa League. È un grande risultato per il vostro club, dopotutto è stato necessario un grande sforzo, ovvero 75 milioni di euro e uno dei migliori specialisti italiani (Roberto Mancini). Per la prossima stagione vi auguro di passare al campionato migliore del mondo: la RFNL (la seconda divisione russa)”.
Questo troll è stato immediatamente bloccato dalla pagina dello Zenit e inserito in una lista nera.
5 I brutali meme che precedono la Coppa del Mondo
Mentre la maggior parte dei tifosi russi non vede l’ora che inizi la Coppa del Mondo, alcuni non nutrono particolari speranze circa le possibilità di vittoria della propria squadra. Ad esempio un ristorante ha pubblicizzato il proprio menu che conteneva un’insalata della Nazionale russa di calcio fatta “solo di verdure”.

Un altro meme invece presentava il nuovo autobus della Nazionale.

Infine ecco una vignetta che mette in dubbio le capacità della Nazionale di realizzare... beh... anche i compiti più basilari!

Mondiali 2018, arrivano le mappe offline delle città che ospiteranno le partite. Scopritele tutte! 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie