Cercate lavoro in Russia? Ecco di quali professionisti c’è bisogno

AP
Se siete esperti di information technology o nel campo agricolo, allora avete buone possibilità di trovare un posto

Entro il 2030, il mondo potrebbe trovarsi ad affrontare una situazione di scarsità di personale qualificato, almeno secondo una ricerca di Korn Ferry Hay Group. 
Per la Russia questo potrebbe portare a una mancanza di 2,8 milioni di lavoratori altamente qualificati, cosa che potrebbe generare una perdita di 300 miliardi di dollari. In realtà, si può già adesso riscontrare una penuria di professionisti in alcuni campi specifici. Secondo Michael Germershausen, managing director dell’agenzia di reclutamento Antal, in ogni professione particolare la richiesta si basa sulla velocità con cui le persone riescono a trovare lavoro. Secondo il recente sondaggio dell’agenzia, circa il 41% dei professionisti trova un nuovo lavoro in meno di un mese.

Nonostante la percezione diffusa che il mercato del lavoro sia pieno di candidati, è ancora difficile per le aziende trovare staff con esperienza e qualificato, ha spiegato Gemershausen. Eppure, ci sono ancora settori che devono fronteggiare una grave mancanza di candidati adatti.

Information technology
Le aziende hanno bisogno di programmatori qualificati e specialisti tecnici, e come cresce la portata delle nuove tecnologie così aumenta la richiesta di queste competenze. Alcune tecnologie si sviluppano così velocemente che non c’è tempo sufficiente per formare il personale necessario, e potrebbe non essercene nemmeno un poco tra gli specialisti attuali.

“Le condizioni per il mercato IT sono determinate dagli stessi candidati e i datori di lavoro si devono adattare”, spiega Gemershausen. “Gli specialisti dell’IT sono poco preoccupati per i salari, che sono di solito abbastanza alti, ma più per altre questioni, come la natura del progetto e le responsabilità che toccano a loro, oltre alle opportunità per fare ulteriori progressi nella formazione e nella crescita nell’azienda”. Secondo il Korn Ferry Hay Group e Headhunter, il sito di ricerca-lavoro russo, il Paese da tempo mostra una grande richiesta di data analyst, programmatori e specialisti tecnici.

Manifattura

Lavoratori preparati, meccanici e cucitori sono molto richiesti. “È difficile, per esempio, trovare un tornitore o un saldatore a gas ad alta qualificazione”, spiega Gemershausen. “Allo stesso modo, è difficile trovare un buon cucitore, questa professione è poco diffusa. In realtà, lavoratori di questo tipo possono guadagnare di più di un classico impiegato d’ufficio”.
Secondo Pavel Sigal, vicepresidente di Opora Rosii, un’associazione russa di piccole e medie imprese, c’è anche carenza di ingegneri qualificati.
“Il numero di ingegneri nel campo dell’aviazione che si laureano all’Instituto di Aviazione di Mosca, per esempio, trova lavoro subito e il suo carico di lavoro può addirittura essere del 180, 200%”, spiega. Questo significa una richiesta altissima di altri professionisti in questo campo.

Agricoltura

Anche gli specialisti nel campo agricolo (agronomi, veterinari, zoo-tecnologi, specialisti nella produzione delle colture e dell’allevamento di bestiame) sono molto richiesti, ha riportato il cacciatore di teste.
I datori di lavoro si aspettano molto dai candidati, e non devono solo avere esperienza, ma essere anche in grado di parlare in inglese. Questo requisito è importante per le aziende che cercano di espandersi a livello internazionale, investire in nuovi modelli di business e migliorare la produzione utilizzando tecnologia e strumentazioni straniere. Negli ultimi anni molte aziende agricole russe non sono state in grado di trovare personale qualificato sul mercato interno e, per questo motivo, sono state costrette a invitare lavoratori stranieri, ha spiegato Gemershausen.

Gli expat potranno riempire il vuoto?
In generale, c’è richiesta di personale qualificato in ogni campo, spiega Sigal. La farmaceutica, il bio-tech e la medicina sono aree cronicamente in cerca di specialisti. Per quanto riguarda gli avvocati, il mercato è pieno. “L’offerta incontra più o meno la domanda”, ha detto Alim Bishenov, managing partner dello studio di legge BMS. La chiave è l’abilità delle università di incontrare la domanda e questo è ciò che manca nel settore precedente, che ha problemi nel trovare i giusti candidati per riempire le posizioni di lavoro vuote.
“Le università non stanno preparando i professionisti di cui hanno bisogno le aziende”, spiega Gemershausen. “Se il settore IT riesce a riempire il gap collaborando con le università, le manifatture industriali no. Queste ultime cooperano con gli istituti tecnici, ma è un’operazione che ha effetti limitati perché queste scuole non riescono ad attirare molti studenti. E questo porta a una carenza di operai”.
In questo caso invitare specialisti da altri Paesi è una pratica comune tra le aziende russe, ha notato l’esperto. “Nel campo agricolo è diffusa la pratica di utilizzare strumentazioni o di implementare le nuove tecnologie. Questo funziona anche per i retailer che invitano manager expat per implementare migliori pratiche di business in Russia”.

Vi piacerebbe trasferirvi in Russia? Ecco come trovare lavoro

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie