Sei consigli per fare un’ottima spesa nei mercati russi

Moskva Agency
Che viviate a Mosca o in qualche remota provincia, potete fare ottimi acquisti tra i banchi del “rynok” rionale o delle fiere temporanee. Ma sono posti dove a uno straniero, all’inizio, tutto sembra più confuso e difficile rispetto al supermarket. Non scoraggiatevi, seguite i nostri suggerimenti e farete un’ottima spesa

Russia, e Mosca, hanno un sacco di bei mercati alimentari dove è possibile acquistare una grande varietà di cibo locale e internazionale, e magari fare qualche conoscenza interessante. Ecco alcuni consigli per vivere al meglio l’esperienza, e qualche parola utile in russo per fare la spesa tra i banchi.

Fate amicizia con il venditore

Se andate in un mercato (rynok) più volte, dovreste cercare di entrare in confidenza con gli esercenti: in questo modo avrete merce più di qualità e magari potrete strappare anche qualche sconto. “È meglio comprare sempre dallo stesso venditore e stabilire con lui un contatto”, suggerisce la moscovita Darja Sokolova.

I venditori amici possono darvi consigli su cosa comprare e non comprare e, in certi casi, se siete clienti abituali, potrebbero anche tenervi da parte la prima scelta. Ci sono venditori e clienti che hanno rapporti di fiducia che durano anni.

Potete anche chiedere alle persone del posto i luoghi migliori dove acquistare particolari prodotti. A Mosca, per esempio, raccomandano di comprare la carne al Mercato Dorogomilovskij (metro: Kievskaja); la più ricca scelta di frutta e verdura è quella del Mercato Moskovoretskij (metro: Nakhimovskij Prospekt), mentre per pesce e frutti di mare vi conviene andare al Mercato Cherjomushinskij (metro: Akademicheskaja).

Frasi utili:“Vy mogli by posovetovat, gde luchsce kupit mjaso/ovoschi/frukty?” (“Mi potrebbe consigliare dove sia meglio comprare la carne/la verdura/ la frutta?”). “Po kakim dnyam u was zavoz?” (“In quali giorni ricevete la merce fresca?”).

Controllate sempre il prezzo

“Doveraj, no proveraj”, dicono i russi. “Fidati, ma controlla”, modo di dire che vale l’italiano “Fidarsi è bene, ma non fidarsi è meglio”. I prezzi bassi sono sempre tentatori, ma chiedetevi sempre perché sono così bassi. Possono essere una trappola.

Non abbiate vergogna di portare una vostra bilancina tascabile al mercato. In qualche punto vendita dovrebbero anche esserci dei “Kontrolnye vesy”, delle bilance di controllo, per evitare che i commercianti facciano i furbi sul peso.

Frasi utili:“Skolko eto stoit?” (”Quanto costa questo?”); “Eto za odin kilogram?” (“È il prezzo al chilo?”).

Cercate di scegliere da soli

I mercati hanno di positivo che vendono a peso e non a confezione, quindi qui potrete prendere un po’ di quello che vi serve, e non quantità preconfezionate che poi non utilizzerete. Spesso è possibile scegliere da soli, facendosi dare un sacchetto dal venditore, e questo vi consentirà di avere il pieno controllo sulla merce.

Frase utile:“Mogu ja vybrat yabloki sam?” (“Posso scegliere le mele da solo?”)

Negoziare sul prezzo.

Oltre ai mercati stabili, in molte città vengono organizzati mercatini e fiere, specie durante il fine settimana e i giorni festivi, dove i produttori locali o delle regioni circostanti possono vendere la loro mercanzia. A Mosca ci sono mercati nel fine settimana praticamente in ogni quartiere della città, ma il più grande ha luogo in Prospekt Mira (presso la fermata della metro omonima). Qui potrete trovare il cibo più fresco, appena arrivato dritto dal campo, dal produttore al consumatore. E vi sarò permesso pure mercanteggiare. Contrattare sul prezzo non è una pratica molto diffusa e gradita in Russia, ma i venditori potrebbero farvi buoni sconti in caso di acquisti all’ingrosso o se arrivate verso l’orario di chiusura. L’importante è essere educati e cercare un approccio amichevole.

Frasi utili: “Mozhno li podeschevle?” (“Si può avere a meno?”); “Eto ochen dogoro dlja menjà” (“È molto caro per me”); “U menjà net stolko deneg s soboi” (“Non ho abbastanza soldi con me”).

Non dimenticate i contanti

Molti piccoli venditori nei mercati o alle bancarelle non accettano le carte di credito o sistemi di pagamento come Apple Pay. Portatevi una quantità sufficiente di contanti, e state attenti al portafoglio. Un mercato è sempre un mercato e, specialmente quando è molto affollato, i borseggiatori potrebbero essere all’opera.

Frasi utili:“Ya mogu zaplatit kartoj/nalichnymi?” (“Posso pagare con la carta/in contanti”); “Sdachi ne nado, spasibo” (“Il resto non occorre, grazie”).

Provate nuovi sapori e cucine

Alcuni vecchi mercati in Russia sono diventati ora posti alla moda, dove si può anche mangiare in posti di qualità. Per esempio al Mercato Danilovskij (metro: Tulskaja). I moscoviti si lamentano sempre degli alti prezzi, ma è fuor di dubbio che questo sia uno dei migliori posti dove provare una zuppa Pho vietnamita o un piatto marocchino.

“Questo posto evoca un senso di piacere: di bellezza, energia, gusto”, scrive Janina Volkova su Facebook. “La zona ristorazione impressiona per la grande varietà: hamburger, ostriche, zuppa con chele di granchio, khinkhali, pelmeni, noodles, bistecche, cibo armeno, cipriota, e la mia cucina preferita, quella vietnamita! È una specie di oasi a Mosca!”.

Frasi utili:“Mozhno mne sup pho?” (“Posso avere una zuppa Pho?”); “Cho u vas samoe vkusnoe?” (“Che c’è di più buono?”); “Spasibo, bylo ochen vkusno!” (“Grazie, era molto saporito”).

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Leggi di più