Arriva il re Saudita: a Mosca tutto esaurito negli hotel di lusso

L’hotel Four Season di Mosca, a due passi dal Cremlino

L’hotel Four Season di Mosca, a due passi dal Cremlino

Reuters
Re Salman è giunto nella capitale russa con 5.000 accompagnatori a seguito. Alberghi di lusso in subbuglio e overbooking. Nessuna suite libera

In questi giorni la maggior parte degli alberghi di lusso della capitale russa è stata agghindata in fretta e furia: i dettagli chic in stile europeo sono stati sostituiti da decorazioni dal sapore orientale. Le migliori suite, poi, sono state tutte prenotate fino al 7 ottobre. Anche le bellissime stanze del Four Season, a due passi dal Cremlino, sono completamente piene.

A cosa è dovuta una simile richiesta? Ebbene, in questi giorni a Mosca si trova il re Saudita Salman Abdul Aziz Al Saud, arrivato nella capitale per la prima visita ufficiale di un sovrano saudita in Russia. Re Salman, 81 anni, è atterrato ieri all’aeroporto Vnoukovo per un importante colloquio con il Presidente russo Vladimir Putin.

Il re Salman a colloquio con il Presidente russo Vladimir Putin

L’arrivo del re, a dir la verità, non è partito nel migliore dei modi visto che, una volta atterrato all’aeroporto di Mosca, l’anziano Salman si è visto costretto a scendere da solo dall’aereo poiché la scaletta mobile si era inceppata.

Il regnante è stato accompagnato a Mosca dalla bellezza di 5.000 persone! Secondo il sito Vesti.ru, alcuni suoi collaboratori avrebbero addirittura portato con sé dei preziosi tappeti “per sentirsi come a casa”.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Leggi di più