4 modi di dire che dovete conoscere per parlare come i russi

Ilija Ogarev
Le espressioni idiomatiche sono una delle cose più complesse da rendere quando si traduce da una lingua all’altra, da una cultura all’altra. Imparatele con noi

Uccidere due lepri (Убить двух зайцев)

È abbastanza chiaro, no? Usatelo per rendere l’italiano “prendere due piccioni con una fava”, o “fare un viaggio e due servizi”. Ma le lepri possono venire utili anche all’opposto, quando non solo non si ottengono due risultati con un singolo sforzo, ma, incapaci di concentrarsi su un obiettivo, si resta a mani vuote. “A rincorrere due lepri, non se ne prende neanche una” (за двумя зайцами погонишься, ни одного не поймаешь) vale il nostro “chi troppo vuole nulla stringe”.

 

Una tempesta in un bicchier d’acqua (Буря в стакане воды)

Cosa с’è da spiegare? È al cento per cento uguale all’italiano. Identico anche “Fare d’una mosca in elefante” (делать из мухи слона). Insomma, se qualcuno esagera i problemi, sapete cosa dire.

 

Dormire sugli allori (Почивать на лаврах)

Anche in questo caso la traduzione è alla lettera. Non bisogna fermarsi dopo aver raggiunto un obiettivo!

 

La paura ha gli occhi grandi (У страха глаза велики)

Spesso il modo di dire prosegue con “ma non vede niente” (да ничего не видят). In italiano diciamo “la paura ingrandisce il pericolo” o più spesso “la paura fa novanta”. 

Avete invece idea di cosa possa voler dire “Mangiare un cane”, “Ecco dov’è sotterrato il cane!” o “ Comprare un gatto nel sacco”? Scopritelo qui

Illustrazione di Ilija Ogarev

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale