Il futuro dei rapporti tra Europa ed Eurasia si discute a Verona

Global Look Press
Grande attesa per la X edizione del Forum Economico Eurasiatico, che si terrà il 19 e 20 ottobre 2017. Tra i partecipanti anche Igor Sechin di Rosneft e Romano Prodi

Le prospettive della cooperazione eurasiatica e il futuro dei rapporti con l’Europa. Saranno questi i grandi temi in agenda del X Forum Economico Eurasiatico, che si terrà il 19 e 20 ottobre 2017 a Verona e che ospiterà oltre 60 speaker tra ministri, politici e top manager italiani, europei ed eurasiatici. Il programma completo dell’evento è stato appena svelato e prevede otto sessioni di lavoro dedicate al ruolo dell’Eurasia nel contesto geopolitico ed economico internazionale.

Durante il forum si discuterà anche lo scenario energetico e i flussi finanziari, oltre alle tecnologie digitali e all’innovazione. Spazio poi alle infrastrutture e ai trasporti.

Antonio Fallico

Organizzato dall’associazione Conoscere Eurasia, dalla Fondazione Roscongress e dal Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo (SPIEF), il forum vedrà la partecipazione, fra i tanti, di Igor Sechin, presidente di Rosneft, Romano Prodi, presidente della Fondazione per la collaborazione tra i popoli; Antonio Fallico, presidente di Banca Intesa Russia e di Conoscere Eurasia; Grigory Rapota, segretario di Stato Russia-Bielorussia e molti altri ancora.

Nel 2016 l’evento è stato seguito da delegati e osservatori provenienti da Austria, Azerbaigian, Armenia, Belgio, Bielorussia, Cina, Germania, Gran Bretagna, Francia, Italia, Kazakhstan, Malta, Mongolia, Russia, Slovacchia, Svizzera ed erano presenti circa 700 top aziende.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale