Startup, come cambia la vita in città

I corsi organizzati dalla scuola per giovani imprenditori presso l'istituto Strelka.

I corsi organizzati dalla scuola per giovani imprenditori presso l'istituto Strelka.

: Ivan Gischin, Vector
I ritmi frenetici delle metropoli spesso sottraggono tempo a compiti indispensabili, come la pulizia della casa o la cura dei propri amici a quattro zampe. Ma grazie ai progetti innovativi di alcuni giovani russi, la vita a Mosca potrebbe migliorare notevolmente

La città del futuro dipende da loro, dai giovani imprenditori, che sin da ora stanno cercando di renderla confortevole e sicura: si adoperano attivamente per migliorarne lo spazio urbano, realizzano progetti ambientali e sociali. E poi vengono inaugurate scuole speciali e corsi e programmi per le startup.

"Gli imprenditori urbani sono coloro che sono pronti a nobilitare il parchetto vicino a casa, a creare una comunità di vicini, a organizzare un club di canto per pensionati che vivono da soli o gruppi di podisti o aprire caffè per i modaioli del quartiere - raccontano da Vector, la scuola on-line dell’imprenditorialità presso l'istituto Strelka -. La nostra scuola è per persone che vogliono cambiare l'ambiente urbano circostante. I progetti degli studenti possono essere sia sociali che commerciali, la cosa importante è trovare il pubblico e la richiesta giusti, affinché il progetto influisca davvero sulla città". Negli anni 2015-2016 sono state oltre 1.250 le persone che in tutto il Paese hanno terminato i corsi di Vector.

Non solo progetti sociali, ma anche ambientali

Le migliori startup, volte a migliorare l'ambiente della città, sono state selezionate il 16 settembre attraverso il programma di accelerazione di startup del concorso di Moscow Eco Challenge. Riciclaggio dei rifiuti, migliore consapevolezza ambientale e migliore pulizia dell'aria e dell'acqua sono solo alcune delle realtà affrontate. Ma chi sono questi giovani imprenditori che stanno costruendo una nuova Mosca?

Passeggiate con i cani

Natalia con il suo amico a quattro zampe. Fonte: Anna Demidova/istituto StrelkaNatalia con il suo amico a quattro zampe. Fonte: Anna Demidova/istituto Strelka

Per il lancio del servizio di dog sitter, la 25enne Natalia ha speso 200mila rubli di investimenti privati. Il costo fisso di una passeggiata di 45 minuti è 590 rubli. Il team è composto da 5 persone in ufficio e circa 20 “passeggiatori” attivi. La startup al momento si sta occupando di attrarre venture capital

Quando Natalia Shipshilej ha iniziato a cercare una persona che potesse portare fuori il proprio Spaniel, Dandy, ha scoperto che a Mosca portare fuori il cane è un vero problema. Così, dopo un paio di mesi, l’intraprendente ragazza, laureata in giurisprudenza, insieme a un team di tre persone, ha lanciato e provato il servizio "Sobaka-gulyaka". Sul sito del servizio o per telefono, chiunque può richiedere che venga portato fuori il proprio animale domestico. La richiesta viene elaborata e si cerca il profilo adeguato di “passeggiatore”. Se con il cane va tutto bene, allora il passeggiatore continuerà a lavorare regolarmente con il cane in questione. Natalia stessa utilizza i servizi del suo sito e riconosce che questo rappresenta la sintesi del suo amore per gli animali e dell’interesse nelle attività urbane. "La missione è duplice. Da un lato, vorremmo promuovere, con un esempio personale, l’etica legata al mantenimento di un cane in città e alle passeggiate dei cani. Una persona che tiene un cane in casa, deve capire come farlo nel modo giusto. Dall’altro, è indirizzata all’interazione tra il proprietario del cane e la città. Abbiamo analizzato attentamente la questione e in futuro vorremmo influenzare la legislazione in questo settore".

ArchiLunch, escursioni per chi lavora in ufficio

Arsenij Aredov. Fonte: archivio privatoArsenij Aredov. Fonte: archivio privato

Il fondatore del progetto "ArchiLunch" Arsenij Aredov ha 27 anni. Il suo team è composto da sei persone: tre guide e tre manager. Il costo di un tour è 500 rubli pranzo compreso. Secondo Arsenij, i finanziamenti per ora non sono necessari. Con tour insoliti, Arsenij vuole diffondere nei cittadini l’amore per la propria città

"Le persone ogni giorno vanno a lavorare, fanno la stessa strada, vedono sempre le stesse case e strade, e spesso non sanno cosa c'è nel cortile del vicino o dietro a un angolo per loro così familiare". Il giovane imprenditore Arsenij Aredov non poteva sopportarlo e ha deciso di trovare nella vita di un semplice impiegato lo svago e l’apprendimento. Nel maggio 2016, insieme a un’amica, Arsenij ha lanciato il progetto turistico "ArchiLunch". In sostanza, invece di una pausa pranzo, l’impiegato fa un tour di 30-50 minuti intorno alla sua zona o in qualsiasi altro posto al di fuori dell'ufficio. Ai partecipanti danno materiale informativo e anche da mangiare. D’altronde, il tour si fa all’ora di pranzo.

Queste escursioni vengono organizzate sia per singoli clienti che per aziende che includono questo servizio tra i benefit del personale. Per ora il progetto è attivo nei centri ArtPlay, Arma, Vinzavod, Moscow City, Tsvetnoj Boulevard e Danilovskaya Manufactory Business Centre.

YouDo.com al servizio della casa

Aleksej Gidirim. Fonte: ufficio stampaAleksej Gidirim. Fonte: ufficio stampa

Il servizio è stato fondato da Denis Kutergin e Aleksej Gidirim nel 2012. Il sito ha registrato più di 800mila committenti e quasi 85mila prestatori. Esistono 14 tipi di servizi diversi, compresi trasporto merci, riparazione, pulizia e così via. Il numero di ordini al giorno supera i 2.500. Il servizio è attivo in diverse città, ma l'85% di tutte le attività avviene a Mosca. Lo scontrino medio dei servizi parte da 2.000 rubli

"La moneta più costosa, soprattutto nelle grandi città, è il tempo. Le ore passate nei lavori di casa non tornano e le persone sono disposte ad affidare questi compiti a liberi professionisti", dice il co-fondatore di YouDo.com Aleksej Gidirim. In questo sito, committenti e prestatori si trovano a vicenda. Le attività possono essere davvero speciali (come aiutare a scegliere un anello di nozze) o standard. Si può inserire la propria richiesta sia sul sito che tramite la app da mobile. "Il nostro progetto aiuta anche chi ha perso il proprio lavoro. Per molti YouDo.com è diventata la principale fonte di reddito. Inoltre, il servizio aiuta a realizzare se stessi dal punto di vista professionale anche coloro che per qualche motivo non possono lavorare a tempo pieno (studenti, pensionati, donne in maternità)".

Ti potrebbe interessare anche: 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta