Dove trovare la vera cucina russa a Mosca

Un piatto di pelmeni.

Un piatto di pelmeni.

: MariVanna restaurant
Lavoratori e viaggiatori stranieri di passaggio raccontano le loro esperienze culinarie segnalando i luoghi della capitale dove è possibile scovare i piatti migliori

La gamma dei locali che propongono piatti tradizionali russi a Mosca è molto variegata e contempla tutte le tipologie. Con la svalutazione del rublo iniziata dal 2014 resterete probabilmente sorpresi dall’accessibilità dei loro prezzi. Fate un giro per il centro della capitale e lasciate che la vostra avventura gastronomica cominci!

Bar e ristoranti

Syrniki. Fonte: ristorante Odesa-mamaSyrniki. Fonte: ristorante Odesa-mama

Javier Garcia, 35 anni, manager responsabile del settore acquisti, Madrid. Ha visitato la Russia 5 volte

“Ho sempre apprezzato le zuppe e i ravioli russi, i pelmeni, ma quando ho cominciato a uscire con una ragazza russa mi sono reso conto di non sapere niente della cucina locale. A colazione adesso mangio i syrniki. La prima volta li ho provati al ristorante ‘MariVanna’ vicino agli Stagni Patriarshie. La mia ragazza mi ha spiegato che i russi li mangiano a colazione e ora ho persino imparato a prepararli”.

Alla mia ragazza piace andare al ristorante. Una volta mi ha portato da ‘Odesa-Mama’ a Chistye Prudy. Mi ha consigliato di provare il lardo con il pane di segale, l’aglio e la vodka. Esistono anche delle bevande alcoliche colorate a base di erbe di cui non ricordo il nome. Mi rifiutavo di assaggiarle perché pensavo di sentirmi male il mattino dopo, ma lei ha insistito. Erano veramente gustose e non mi hanno dato nessun problema!”.

Salo, lardo russo. Fonte: ristorante Odesa-mamaSalo, lardo russo. Fonte: ristorante Odesa-mama

Lara McCoy, 38 anni, produttore web di Wamu radio, Washington. Ha vissuto a Mosca 9 anni

“Ammetto di non essere una grandissima fan della cucina russa, ma il mio ristorante preferito a Mosca per degustare i piatti tradizionali è ‘Dacha na Pokrovke’ che propone i classici della tradizione culinaria russa: insalata Olivier, borshch e un’ampia scelta di torte salate. È lì che porto sempre i miei ospiti che vengono da fuori. Il cibo è fresco e non è per niente unto e i piatti sono preparati seguendo le ricette tradizionali e non rincorrendo le mode. Uno dei miei piatti preferiti è l’insalata di mele e sedano. La location, una palazzina molto rétro, è in sintonia con il cibo e i prezzi sono moderati”.

“Stolovaya” e “ryumochnaya”

 Borsch. Fonte: Mu-Mu cafe Borsch. Fonte: Mu-Mu cafe

A Mosca esistono varie tipologie di locali self-service. Tra queste la più diffusa è la stolovaya, un genere di tavola calda molto frequentata dai lavoratori ai tempi dell’Unione Sovietica, e la ryumochnaya, una sorta di pub tradizionale russo, dove si possono bere birra e vodka. Entrambe le tipologie di locali sono davvero a buon mercato e si trovano nelle vicinanze delle stazioni della metropolitana. La qualità del cibo varia da locale a locale. Proprio per questa ragione è sempre meglio farsi consigliare prima di scegliere il posto giusto. 

Ajay Kamalakaran, 37anni, giornalista e scrittore di Mumbai. Ha visitato la Russia 12 volte

“Per provare la cucina russa a Mosca non c’è niente di meglio di una stolovaya in cui si possono trovare piatti davvero tradizionali. ‘Mu-Mu’ offre una buona gamma di possibilità e propone anche menu vegetariani che includono una variante di borshch senza carne.

“’Jagannath propone ottime zuppe e insalate vegane. Preparano un delizioso rassolnik vegano e la solyanka vegana più deliziosa che si possa mangiare a Mosca. Ho provato anche i loro shashliki  (Kebab russo) che mi sono sembrati discreti. Il 'Jagannath’ che si trova vicino alla stazione del metro Tagankskaya è più confortevole e spazioso di quello sul Kuznetsky Most”.

Lucia Bellinello, 31 anni, giornalista. Vive a Mosca da circa 3 anni

“Mi piace molto la ryumochnaya sulla Bolshaya Nikitskaya perché lì si può trovare un’autentica atmosfera russa. Una volta in questo locale ho visto Dmitrij Bykov, il famoso scrittore russo! Apprezzo anche come in certi locali vengono preparati alcuni cibi internazionali come gli hamburger, il dolma e le patatine fritte a spicchi. Non bevo vodka, ma ordino sempre una birra o una compote (bevanda a base di frutta bollita e sciroppo di zucchero)”.

La casa o la dacha dei vostri amici russi

Insalata russa. Fonte: Lori/Legion-MediaInsalata russa. Fonte: Lori/Legion-Media

I russi di solito non vanno al ristorante per mangiare piatti russi, ma preferiscono scegliere altre cucine come quella georgiana, giapponese o internazionale. Le tradizioni culinarie russe vengono rigidamente osservate in famiglia: in quasi tutti i frigoriferi del Paese non possono mai mancare zuppe casalinghe, pelmeni, varenie (confetture di frutta) e lardo.

Daniel Lawrence, 32 anni, imprenditore americano, proprietario di Superfood Farm nella regione di Mosca, vive in Russia da 6 anni

“Le mie esperienze con la cucina russa sono legate soprattutto agli inviti a casa di amici russi in occasione di ricorrenze speciali e alle visite nelle loro dache in estate. Quella che è comunemente nota da noi come ‘insalata russa’ qui viene chiamata insalata Olivier ed è una delle tante varianti di insalate condite con maionese e arricchite da ingredienti come patate, uova, carote, carne di manzo, prosciutto, granchio, mais, cetrioli, piselli… e l’elenco potrebbe continuare ancora a lungo”. 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale