Niente amore gay e droga nella vita di Elton John: le censure a “Rocketman” fanno discutere i russi

Legion Media
Non solo il film biografico sul grande cantante inglese in Russia è stato vietato ai minori di 18 anni, ma è stato anche snaturato dai tagli. E il web non ci sta

“Rocketman”, il film biografico sulla vita del cantante Elton John, ha causato grandi polemiche in Russia fin dal giorno dell’uscita. Tutto a causa dei tagli. 

Nel cinema russi, infatti, la pellicola del regista Dexter Fletcher è uscita senza le scene di sesso omosessuale e di uso di droghe. “Rocketman” in Russia ha visto sparire il primo bacio tra Elton John e il poeta Bernie Topin. Ed è sparita anche la scena in cui i due uomini sono a letto insieme.

Anche il finale ha pagato pegno. Nell’originale, alla frase “Sei condannato a una vita di solitudine”, pronunciata in un momento di particolare drammaticità del film dalla madre del cantante, fa da contraltare la didascalia in chiusura, che dice che “il cantante ha trovato l’amore della sua vita e cresce con l’uomo amato due figli”. Nella versione russa la didascalia è sostituita da “Il musicista ha dato vita a una fondazione per la lotta all’Aids, non beve da 28 anni e continua a lavorare con il suo storico coautore”. 

Il distributore della pellicola in Russia, “Central Partnership” ha spiegato le censure con la necessità di rispettare le leggi locali. “Sono state apportate al film le modifiche necessarie per ottemperare alle prescrizioni della legislazione della Federazione Russa”, così cita l’agenzia di stampa Tass le parole del rappresentante della società.

Ma, in realtà, la versione originale del film non viola la legge, che proibisce “la propaganda di relazioni sessuali non tradizionali presso i minori”. Il limite di età del film, che in Russia è vietato ai minori di anni 18 (in Italia non ha avuto invece limitazioni da parte della censura), elimina questa possibilità in anticipo, perché i minorenni semplicemente non possono entrare in sala. 

Il Ministero della Cultura, considerato da molti il responsabile della censura del film, ha negato ogni intervento. I funzionari hanno detto che le scene sono state tagliate “esclusivamente per decisione della società di distribuzione della pellicola”. 

E mentre continuava il rimpallo di responsabilità, internet si è scatenato. Abbiamo scelto le battute migliori e le risposte più piccate apparse su Twitter.

“Dal film “Rocketman” sono state tagliate tutte le scene di okroshka con il kefir”. L’okroshka è la zuppa fredda estiva russa, e chi la ama a base di kvas, ritiene che quella a base di kefir sia assolutamente uno scempio da censurare!

“Nella versione di “Rocketman” riveduta per la Russia, Elton John nel finale si trova moglie e fa la tessera di ‘Russia Unita’” 

“Quanto bisogna essere insicuri del proprio orientamento sessuale per tagliare da un film su Elton John le scene di baci tra uomini?” 

“La compagnia di distribuzione ‘Central Partnership” ha cancellato dal film “Rocketman” le parole di Elton John sul fatto che ha trovato l’amore, perché il trovare l’amore da parte di Elton John non ottempera alle prescrizioni della legge russa”.

“Ho letto che dopo che tutte quelle oscenità borghesi sono state tagliate dal film “Rocketman” ne è venuto fuori un film biografico su Leshchenko.” Lev Lèshchenko è un cantante dell’estrada russa, autore di canzoni patriottiche e molto vicino al potere. 

“Il governo, come sempre, fa la migliore pubblicità a questo film su Elton John, tagliando tutto quello che c’è di più interessante. Bravi! La psicologia inversa dei giovani li costringerà ad essere positivi nei confronti delle persone Lgbt. Certo che anche voi… a negare quello che era, è, e sarà #Lgbt”

“In cosa sta allora il senso del film? Tutte queste scene sono una parte inalienabile della vita di Elton. Quanto durerà il film? Trenta minuti? Non capisco per nulla quello che succede in Russia”. In realtà i tagli, per quanto molto significativi, ammontano a 5 minuti. 

“Gli omosessuali hanno più diritti nella Federazione Russa che nel film ‘ROCKETMAN’.

“Cosa c’è? In Russia, dal film biografico “Rocketman” su Elton John hanno tagliato tutte le parti oscene? Non c’è problema. Potete guardarle qui! Non ringraziate!”

“In Cecenia hanno dichiarato che l’uscita in Russia del film “Rocketman” su Elton John è una provocazione e si sono lamentati del fatto che a causa di simili pellicole andare al cinema con i bambini è diventato impossibile”. 

“Se il film è vietato ai minori di anni 18, allora evidentemente conosco male la nostra legislazione, perché non capisco quale articolo del codice contraddicano le scene di sesso tra gay e la loro vita felice (film ‘Rocketman’)” 

Nella vignetta: “– Oh sì. Ma poi non mi staccherai la testa a morsi, vero? – No, lo fanno solo le femmine”. 

“È un male quando lo Stato decide per i propri cittadini cosa possono vedere nei film e cosa no. I cittadini da soli, evidentemente, secondo lo Stato, non sono in grado di valutare il valore artistico, se non si taglia quello che è “di troppo”. E chissenefrega se è proprio quello che è stato tagliato che spiega le motivazioni del protagonista”.

Lo stesso cantante ha condannato la censura del film in Russia

La catena russa di cinema “Pioner” ha annunciato di voler mostrare la versione del film senza censure e ha mandato la relativa richiesta alla distribuzione.

 

Ecco la lista di tutti i film vietati nella Russia contemporanea 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie