“Loro” di Sorrentino arriva nei cinema russi: sale affollate, star dello spettacolo in prima fila

Getty Images
Grande interesse a Mosca per l’ultimo lavoro del regista napoletano, ribattezzato dalla stampa russa “il Federico Fellini del XXI secolo”

È stata una “prima” da tutto esaurito quella che ha portato sui maxi schermi russi “Loro”, l’ultimo film di Paolo Sorrentino che narra le vicende professionali, politiche e private di Silvio Berlusconi, interpretato da Toni Servillo. Proiettato in prima visione russa il 22 ottobre in uno dei cinema storici di Mosca, “Illyuzion”, il film ha chiamato a raccolta numerose star russe, come gli attori Vladimir Vdovichenkov, Elena Lyadova, Maksim Vitorgan e la politica e conduttrice televisa Ksenia Sobchak.
Già amato dai russi dopo il successo de “La grande bellezza”, Sorrentino è stato ribattezzato dalla stampa dell’est il Federico Fellini del XXI secolo. “Tutti i suoi film ricevono premi internazionali - scrive Forbes Russia -. ‘Loro’ racchiude tutti i tratti caratteristici del lavoro creativo di Sorrentino: la tragedia della famiglia di “Giovinezza”, l’edonismo de “La grande bellezza” e la politica de “Il divo””.

Il critico Anton Dolin su Meduza parla di un film “spettacolare, a tratti divertente”, nonostante la sua forte perplessità nei confronti della scelta di “frammentare il protagonista”, che appare solo in un secondo momento. “Mi piacerebbe vedere un film analogo dedicato a Vladimir Putin – scrive Dolin -, il suo nome viene menzionato in varie occasioni, in un contesto del tutto inoffensivo. Ma ahimé, nel nostro paese non c’è ancora un regista con abbastanza talento e coraggio da correre un simile rischio. Con Berlusconi non ci si è riusciti del tutto, ma almeno Sorrentino ci ha provato”.
Uscito in Italia in due parti, “Loro” è stato distribuito sul mercato internazionale in una versione unica della durata di 2 ore e 25 minuti.
La francese Pathé International, che ne cura le vendite internazionali, ha già siglato accordi con Belga Films (per il Belgio e l’Olanda), Mcf Megacom Film (Bosnia-Erzegovina, Croazia, Serbia, Slovenia), A-One Films (Russia, Ucraina, Estonia, Lettonia e Lituania), Pathé Distribution (Francia), Dcm (Germania), Feelgood Entertainment (Grecia), Lev Films - Shani Films (Israele), Gutek Film (Polonia), Aerofilms (Repubblica Ceca e Slovacchia), DeAPlaneta (Spagna), Pathé Films (Svizzera) e Mozinet (Ungheria).

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie