La Roma russa, il festival che porta la cultura dell’est nella Città Eterna

Reuters
Dal 7 al 10 novembre 2018 torna una nuova edizione della manifestazione volta a far conoscere l’arte russa in Italia. In programma, concerti, mostre e proiezioni

Sono trascorsi quasi 200 anni da quando a Palazzo Poli a Roma la principessa Zinaida Volkonskaya, scrittrice e poetessa russa, organizzava i “Saloni russi”: eventi culturali che riunivano artisti provenienti da ogni parte del mondo. Durante questi “Saloni russi” Gogol recitò per la prima volta in pubblico alcuni capitoli del suo romanzo “Le anime morte”. E proprio Palazzo Poli ha ospitato l’anno scorso la prima edizione del festival internazionale “La Roma russa”, che torna quest’anno con un nuovo appuntamento dal 7 al 10 novembre, accompagnato da interessanti novità.

Nonostante la giovane età (si tratta della seconda edizione), la manifestazione promette di diventare un appuntamento fisso. Parola del presidente del comitato organizzativo del festival, Vladimir Torin: “Siamo certi che il nostro festival diventerà una bella tradizione e che ogni anno il nostro progetto si arricchirà della presenza di personaggi eminenti, la cui creatività saprà esaltare la cultura russa all'estero”.
Il festival è stato inoltre inserito quest’anno nel programma ufficiale delle “Stagioni russe” in Italia, il progetto-vetrina della cultura russa che ha coinvolto più di 70 città italiane.

“La Roma russa”, che si svolgerà in varie location della capitale, propone in cartellone la proiezione del documentario “Un russo europeo Ivan Turgenev, lo spettacolo musicale e letterario "La quinta stagione...L'Amore" di Nina Shatskaya e Olga Kabo e l’inaugurazione della mostra "Grandi pittori delle Stagioni Russe. 35 opere esposte dai fondi del Museo teatrale A. A. Bachrushin".

Il 9 novembre 2018 nella Sala Dante di Palazzo Poli si terrà la cerimonia di chiusura con la premiazione di scrittori, artisti, registi, musicisti e figure pubbliche che promuovono la cultura russa all'estero.

Il festival “La Roma Russa” è sostenuto, fra i tanti, anche dall’Ambasciata russa in Italia, dall’Unione libraria della Russia, dall’Unione degli scrittori della Russia, dal Conservatorio statale intitolato a P.Tchaikovsky di Mosca, dall’Istituto Italiano di Cultura a Mosca.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie