La casa sull’albero di Zaha Hadid è stata realizzata a Mosca

Era stata voluta dall’imprenditore russo Vladislav Doronin. Si tratta dell’unica residenza privata progettata dalla defunta architetta

L’ultimo progetto dell’architetta irachena naturalizzata britannica Zaha Hadid, morta nel 2016, è finalmente stato ultimato nella regione di Mosca. Situato nel lussuoso Barvikha Village, la casa, totalmente futuristica, simile a un fiore, spunta oltre le cime degli alberi ergendosi su una lunga colonna di 22 metri. Si tratta dell’unica residenza privata progettata dalla defunta architetta.

Il proprietario della casa, l’imprenditore russo Vladislav Doronin, aveva incontrato Hadid a Londra una decina di anni fa. Con lei aveva discusso di arte e architettura. Doronin rimase talmente tanto colpito da Zaha Hadid che le suggerì di progettare un edificio residenziale a Mosca. La presentò anche all’allora sindaco della città. Ma il progetto non venne mai realizzato perché non ottenne i permessi necessari. Doronin però era talmente tanto intenzionato a lavorare con Zaha Hadid che alla fine la incaricò di progettare la sua casa.
Così lei gli chiese di descrivere ciò che egli desiderava: “Voglio svegliarmi al mattino e vedere il cielo blu. Non voglio vedere nessun vicino e voglio sentirmi libero”, disse Doronin. Così Hadid prese un pezzo di carta e iniziò a disegnare una bozza del progetto, che piacque molto all’imprenditore.
Secondo Patrick Schumacher, direttore dello studio Zaha Hadid Architects, Zaha parlava del magnate russo come il “James Bond russo” per via del suo stile, del gusto e della sua ricchezza.
A sua volta Doronin ricorda che Hadid brillava per il suo sarcasmo e l’intelligenza.
Voci di corridoio dicono che Doronin avesse deciso di costruire questa casa per l’allora fidanzata Naomi Campbell.

Scoprite i dieci capolavori delle archistar da non perdersi in Russia! 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie