Roma rivive le atmosfere della Russia imperiale con il Gran Ballo Russo

Pierro Fanizzi
Appuntamento fisso ormai da diversi anni, l’evento rende omaggio alle feste aristocratiche della Russia del XIX-XX secolo. Tra valzer e mazurke, la serata in maschera sarà caratterizzata da straordinari costumi d’epoca e da momenti di letture e recitazioni

Un carnevale di pizzi e merletti, acconciature intarsiate con fiocchi e fili di perle, gonne ampie e frac. Torna anche quest’anno una nuova edizione del Gran Ballo Russo, l’evento con il quale Roma rende omaggio alle feste aristocratiche della Russia imperiale. Tra valzer e mazurke, il lussuoso palazzo dell’Hotel Excelsior della capitale italiana ospiterà il 13 gennaio 2018 la sesta edizione del Ballo, dedicato alla letteratura russa del XIX secolo.

Come ogni anno alla serata parteciperanno rappresentanti delle istituzioni russe e italiane, ambasciatori e diplomatici, ma anche giornalisti, intellettuali, businessman ed esponenti delle due comunità.

Sulle note della grande musica russa, da Chajkovskij a Rimskij-Korsakov, l’evento sarà caratterizzato da momenti di letture e recitazioni (in russo e in italiano) dedicati alle pagine di alcuni grandi capolavori della letteratura russa.

La festa, come sempre caratterizzata dagli straordinari costumi d’epoca che ricreano l’atmosfera dei balli del XIX-XX secolo in Russia, si distinguerà per il galateo e i dettagli che consentiranno di ricreare in tutto e per tutto le atmosfere dell’epoca. Durante le precedenti edizioni, molti abiti sono stati confezionati in maniera fedele sulla base dei quadri e dei dipinti dell’epoca.

Il Gran Ballo Russo, patrocinato da diversi istituti come il Foro di dialogo italo-russo delle società civili, il Centro russo di scienza e cultura, la Fondazione "Centro per lo sviluppo dei rapporti Italia Russia" e il Comune di Roma, si colloca tra le più importanti manifestazioni finalizzate a promuovere i rapporti di amicizia tra Italia e Russia.

Per maggiori informazioni e per partecipare all’evento, cliccare qui

 

 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie