Cestini di pasta frolla: la ricetta sovietica è gourmet

Viktoria Drej
In russo si chiamano "korzinochki", e hanno addolcito le cene di tantissimi cittadini dell’URSS. Solitamente decorati con una cascata di frutta, sono serviti ancora oggi nelle pasticcerie e nelle mense del paese. Con questa semplice ricetta, ora potrete prepararli direttamente a casa vostra

I "korzinochki", i cestini di pasta frolla con un morbido ripieno di crema, erano tra i dessert più serviti sulle tavole sovietiche. Sono sopravvissuti al crollo dell’URSS, e, oggi come allora, si possono acquistare nelle pasticcerie, nei negozi di alimentari e persino nelle mense scolastiche e aziendali. La loro diffusione ha preso piede nella metà del XX secolo. 

I “korzinochki” tradizionali racchiudono un delizioso ripieno di crema a base di burro o albume d’uovo, e sono decorati con frutta, noci o marmellata. Esistono diverse versioni di questi croccanti cestini, che possono essere dolci o salati; l’unica costante è la base di pasta frolla, che viene cotta in piccole forme metalliche. 

Impossibile resistere a queste crostatine! Tuttavia, trovo che il ripieno originale a base di crema di burro sia troppo pesante e zuccherato; perciò la mia versione della ricetta prevede un altro ripieno della pasticceria russa: la panna acida, addolcita da una minima quantità di zucchero.

Decorate la superficie dei cestelli con una cascata di frutti di bosco di stagione… e il risultato sarà da leccarsi i baffi! Un dessert gustoso e raffinato, per concludere la vostra cena con un tocco di bontà sovietica.

Ingredienti per la pasta frolla:

  • 160 gr di farina comune
  • 70 gr di burro
  • 40 gr di zucchero
  • 1 uovo
  • ½ cucchiaino di lievito in polvere
  • 1 cucchiaino di zucchero vanigliato (o estratto di vaniglia)
  • 1 pizzico di sale

Ingredienti per la crema:

  • 150 gr di panna da montare (almeno 30% di grassi)
  • 150 gr di panna acida (almeno 20% di grassi)
  • 2-3 cucchiai di zucchero in polvere
  • Frutti di bosco di stagione per la decorazione

Preparazione:

In una ciotola, sbattete con il mixer il burro e lo zucchero per un paio di minuti fino a quando il composto diventa ben amalgamato e i granelli di zucchero iniziano a sciogliersi.

Aggiungete lo zucchero vanigliato (o l'estratto di vaniglia), un uovo, e sbattete per altri 3-5 minuti fino a ottenere una consistenza liscia e ariosa. 

Infine, aggiungete la farina con il lievito in polvere e il sale, e impastate: iniziate con una spatola e continuate con le mani. È meglio lavorare l’impasto velocemente in modo che il burro non si sciolga. Dovreste ottenere una pasta frolla non appiccicosa, piuttosto spessa ed elastica. Arrotolatela formando una palla, appiattitela leggermente, avvolgetela in un foglio di pellicola trasparente e lasciatela riposare per mezz'ora. 

A questo punto dividete la pasta in 8-10 palline, a seconda delle dimensioni delle vostre forme di cottura; potete utilizzare anche le coppette per i muffin. 

Lavorate un pezzo alla volta: stendete le palline con le dita fino a formare un disco sottile, forate il fondo con una forchetta e sistemate l’impasto dentro alle forme; quindi trasferitele in frigorifero per 15-20 minuti in modo che la pasta si raffreddi.

Cuocete la pasta a 210°C per circa 15 minuti fino a quando i bordi saranno leggermente dorati. Toglietela dal forno e lasciatela raffreddare completamente. 

Nel frattempo, preparate la crema: montate la panna fino a quando risulterà molto densa.

In una ciotola a parte, sbattete la panna acida con lo zucchero a velo per un minuto; ricordate che maggiore sarà la concentrazione di grassi nella panna acida, meglio la panna manterrà la sua forma. Quindi, aggiungete la panna montata e mescolate delicatamente con una spatola fino a ottenere una consistenza liscia e cremosa. 

Trasferite la panna in un sac à poche e riempite i cestini di pasta frolla che nel frattempo si saranno raffreddati; in alternativa, potete utilizzare un normale cucchiaio per farcire i cestelli. 

Decorate la parte superiore con frutti di bosco freschi di stagione, come fragole e amarene; lasciate riposare le vostre crostatine in frigorifero per un paio d'ore. 

Priyatnogo appetita!

Volete cimentarvi con un’altra dolce ricetta della tradizione sovietica? Provate i “kurabiye”, i biscottini di pasta frolla a forma di fiore con un morbido cuore di marmellata! 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie