Tre insalate sovietiche gustose e leggere per mantenersi in forma durante la quarantena

Julia Mulino
La routine sedentaria imposta dall’isolamento per il coronavirus può regalarci qualche chilo in più. Mantenetevi in forma, senza rinunciare al gusto, con queste ricette tratte dalla cucina sovietica

Le insalate in Russia sono apparse piuttosto di recente, nel XIX secolo, e sono state importate dall’Europa insieme ad altre abitudini alimentari, così come ricorda William Pokhlyobkin, esperto di storia della cucina russa.
In passato venivano preparate con una sola varietà di verdura. Sulle tavole venivano quindi servite insalate di barbabietola, di patate e di cavoli: piatti piuttosto monotoni, secondo alcuni; secondo altri, un'esplosione di gusto per ogni singolo ingrediente.

Di seguito vi proponiamo tre ricette tratte dal passato.

1 / Insalata di barbabietola dolce con noci croccanti 

La barbabietola russa è tra le verdure più utilizzate in cucina e veniva solitamente cotta in forno o stufata. Di seguito vi proponiamo un’insalata di barbabietole, preparata secondo un’antica ricetta sovietica, ma con un tocco di modernità. 

Ingredienti:

  • Barbabietola rossa -1 pz
  • Noci - 1 cucchiaio
  • Aceto balsamico - 1 cucchiaio
  • Olio vegetale - 2 cucchiai
  • Aglio - 1 spicchio
  • Sale / zucchero / pepe
  • Rosmarino / alloro / timo

Preparazione:

  1. Lavate la barbabietola, avvolgetela in un foglio di alluminio con rosmarino e alloro; cucinatela in forno per circa un'ora. 

  1. Quando la barbabietola si sarà raffreddata, sbucciatela. 

  1. Grattugiate la barbabietola, aggiungete olio, aceto balsamico, sale, pepe, aglio ed eventuali erbe aromatiche e mescolate accuratamente.

  1. Servite con noci e timo fresco.

2 / Insalata croccante di ravanello con una cascata di verdure

In epoca sovietica il tradizionale periodo di digiuno era quasi scomparso: nell’ottica di costruire il “radioso futuro”, il proletariato, per poter crescere forte e sano, aveva bisogno di una dieta nutriente e ricca di grassi. 

Il “Libro del cibo sano e gustoso” proponeva quindi una serie di insalate a base di verdure condite con maionese o panna acida, da servire come contorno a un piatto di carne. 

Queste ricette suggerivano l’utilizzo di ravanello, lattuga e panna acida e sono ancora oggi presenti nei menu moderni con il nome di “insalata primaverile" ("vesenniy", in russo).

Ingredienti:

  • Ravanello - 100 gr
  • Cetrioli - 100 gr
  • Insalata verde 
  • Prezzemolo, aneto, coriandolo, porro
  • Olio d'oliva
  • Sale e pepe

Preparazione:

  1. Tagliate i ravanelli e i cetrioli a rondelle. Tritate il resto delle verdure e mescolate; condite con olio, sale e pepe.

  1. Se volete seguire la ricetta originale sovietica, aggiungete un cucchiaio di maionese.

3 / Insalata "zdorovie" (salutare)

Questa insalata fresca e leggera combina frutta e verdura; in epoca sovietica, la si poteva trovare in tutte le mense, nelle scuole e nei luoghi di villeggiatura. 

Ingredienti:

  • Carota - 1 pz
  • Cetriolo (medio) - 1 pz (o ½ pz di uno grande)
  • Mela - ½ pz
  • Foglie di insalata
  • Sale / zucchero / pepe
  • Olio d'oliva o panna acida - 2 cucchiai
  • Aceto bianco - 1 cucchiaio (opzionale)

Preparazione:

  1. Affettate la carota, il cetriolo e la mela il più sottile possibile.

  1. Tritate il tutto finemente.

  1. Aggiungete il condimento e mescolate. Potete aggiungere un cucchiaio di panna acida come previsto dalla ricetta originale.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie