Ecco come venivano cucinati i piselli nell’Antica Rus’: 7 ricette vintage da provare a casa vostra

Legion Media
Utilizzati nella cucina russa fin dal XII secolo, possono essere usati come base per zuppe, purè e gustosi pancake. E c’è addirittura la versione “tagliatelle”

I piselli nell’antica Rus’ venivano cucinati in mille modi. Erano addirittura utilizzati per creare le decorazioni della Maslenitsa (il carnevale russo), destinate poi a essere bruciate, come vuole la tradizione.

Il loro utilizzo nella cucina russa è menzionato in documenti scritti fin dal XII secolo e il Domostroj del 1650 (un famoso manuale di regole religiose, sociali e familiari) riportava una ricetta per preparare una pasta a base di farina di piselli, chiamata “pasta russa”.

Esisteva addirittura una festa dedicata ai piselli, che si celebrava tradizionalmente a metà agosto: a partire da quel giorno, i piselli potevano essere raccolti e consumati. Nell’antica Russia questa verdura era associata alla prosperità economica e al benessere familiare. Ecco una lista di ricette vegetariane da provare a casa vostra!

1 / Purè di piselli con verdure

Mettete in ammollo i piselli durante la notte. Il giorno successivo, versate 500-600 ml di acqua sui piselli e fateli bollire fino a metà cottura (1 ora e mezza). Quindi tagliate carote, cipolle e rape a dadini e aggiungetele ai piselli. Lasciate bollire. Quando i piselli e le verdure saranno cotti e morbidi, scolateli, aggiungete sale e pepe e pressateli con una forchetta, fino a ottenere un purè. Servitelo con una spruzzata di cipolle croccanti (opzionale) o con qualche foglia di prezzemolo fresco.

2 / Vellutata di piselli

Lessate i piselli fin quando risulteranno cotti (1,5-3 ore) e frullateli con l’acqua di cottura rimasta. Aggiustate di sale e pepe. Versate la vostra vellutata di piselli su un piatto e aggiungete cipolle croccanti o verdure fresche. Servite con dei crostini. 

3 / Piselli con erbe aromatiche

Per questa ricetta potete utilizzare dei piselli verdi. Bolliteli fino a quando risulteranno morbidi, ma fate attenzione che non perdano consistenza. Quindi friggeteli in olio vegetale con cipolle finemente tritate, prezzemolo, aneto e altre erbe aromatiche. Salate e pepate. Quindi aggiungete 250 ml di latte di papavero (in alternativa potete utilizzare il latte normale) e portate a ebollizione. 

4 / Kissel di piselli 

Molti di voi avranno sentito nominare il kissel a base di bacche. Di seguito vi proponiamo la versione salata di questo piatto a metà tra lo sformato e una vellutata. 

Sciacquate i piselli, copriteli d’acqua e lasciateli in un luogo fresco per alcune ore in immersione. Fateli bollire per 2 ore a fuoco molto lento con un coperchio, senza salare (l’acqua non deve bollire). Mescolate lentamente, di tanto in tanto, per evitare che si attacchino. Utilizzate un frullatore per tritare; aggiungete sale a piacere. Versate in stampi e aspettate fino al raffreddamento completo (di solito una notte intera). Rimuovete dagli stampi e cospargete il vostro kissel di piselli con cipolla croccante.

5 / Tagliatelle di piselli

In Russia, per preparare le tagliatelle di piselli, si segue generalmente questa ricetta: versate in una padella 400-500 grammi di farina di piselli (se non ne avete a disposizione, tritate i piselli nel frullatore). Aggiungete 2-3 uova, sale e 100-150 ml di acqua fredda (o latte). Lavorate l’impasto fino a quando risulterà omogeneo. Formate un rotolo, tiratelo con il matterello e con un coltello affilato create le vostre tagliatelle. Cucinatele in acqua bollente salata e conditele con un sugo a piacere.

6 / Pancake di piselli

Questi pancake, semplici da realizzare, sono molto simili ai pancake tradizionali, ma con un gusto più dolciastro. Per questa ricetta vi servirà un po’ di farina di piselli (in alternativa, macinateli nel frullatore). Mescolate 1 uovo, 1 cucchiaio di zucchero e 1 pizzico di sale; versate gradualmente 150 gr di farina di piselli e aggiungete 200 ml di acqua. Impastate facendo attenzione a rimuovere bene i grumi. Cuocete i vostri pancake in una padella unta con qualche goccia di olio vegetale.

7 / Fagottini ai piselli

Per preparare il ripieno, dovrete mettere in ammollo 1 tazza di piselli il giorno prima. Lasciate i piselli in ammollo per una notte, quindi sciacquateli e bolliteli fino a quando risulteranno morbidi. Scolateli. Soffriggete la cipolla tritata finemente in una padella con dell’olio vegetale e aggiungete i piselli. Salate e mescolate. Se necessario, frullate i piselli. 

La preparazione dell’impasto richiede invece diverse ore. Versate 250 ml di acqua tiepida in una ciotola e scioglieteci 2 cucchiai di zucchero e 10 gr di lievito. Quindi versate un bicchiere di farina setacciata e mescolate bene. Coprite l’impasto con uno strofinaccio e lasciatelo riposare in un luogo caldo per mezzora. Quando l’impasto si sarà alzato, aggiungete mezzo cucchiaio di sale, 4 cucchiai di olio vegetale e altre 3 tazze di farina. Impastate nuovamente.

Sistemate l’impasto sulla tavola e formate una palla. Quindi rimettetelo nella ciotola, copritelo nuovamente con lo strofinaccio e lasciatelo riposare un’altra mezzora. A questo punto dividete in vari pezzi l’impasto lievitato e date loro una forma arrotondata. Sistemateci al centro il ripieno a piacere e formate dei fagottini. Sistemateli su un piano cosparso con un po’ di farina e lasciateli riposare per altri 20 minuti. Infine, soffriggete i vostri fagottini su entrambi i lati in una padella con un paio di cucchiai di olio vegetale.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie