Gli chef stranieri innovano la cucina russa: ecco a voi l’insalata russa vegana

Said Fadli viene dal Marocco ma ha fatto molta esperienza negli Stati Uniti e da undici anni vive in Russia, dove ha reinterpretato, nel suo ristorante, la ricetta più tradizionale

Nella nuova serie di articoli “Come gli stranieri cambiano la cucina russa”, Russia Beyond va a colloquio con i più brillanti chef stranieri di Mosca per parlare di cucina e mostrare la loro reinterpretazione di ricette russe tradizionali, che possono essere facilmente preparate anche a casa.

Il ristorante Have A Nice Day (H.A.N.D) è un piccolo angolo di paradiso per i vegani di Mosca, i crudisti e i vegetariani. Occupando una parte dell’ultimo piano del sofisticato complesso del Mercato Centrale Tsvetnoj, H.A.N.D. offre non solo panorami mozzafiato sulla capitale, ma anche un approccio al cibo molto innovativo che, molto spesso, è bollato di essere noioso e poco invitante, ma non certo in questo caso. La mente culinaria dietro a tutta questa bontà veg è il marocchino Said Fadli.

Raccontaci un po’ di te, Faid

Sono nato in Marocco, cresciuto in Francia e ho trascorso molto tempo negli Stati Uniti. Lavorando a New York, ho iniziato a fare fusion marocchino, francese e asiatico perché trovo la cucina classica francese un po’ troppo pesante. Poi ho avuto l’opportunità di lavorare come executive chef al Rasputin, uno dei migliori ristoranti russi negli Stati Uniti.

Cosa ti ha portato a Mosca?

Nel 2004 ho ricevuto una chiamata da un amico per venire ad aprire un ristorante a Mosca. In seguito, stavo progettando di tornare a New York ma i miei amici mi hanno convinto a restare. Da allora, ho lavorato in diversi ristoranti in giro per Mosca.

Qual è la tua visione della cucina vegana / crudista / salutista e in che modo il vostro ristorante si differenzia da altri che fanno cose simili?

Sempre più persone a Mosca (specialmente i giovani) iniziano a interessarsi a un’alimentazione sana. Noi siamo diversi perché non siamo un fast food e, al contrario, offriamo una cucina piuttosto ricercata, che evoca più fiducia nelle persone, molte delle quali sono ancora piuttosto scettiche riguardo al veganismo. Usiamo ingredienti freschi e il cibo non solo ha un buon sapore, ma ha anche un aspetto molto appetitoso.

Quali sono i tuoi progetti culinari per il futuro?

Stiamo pensando di estendere H.A.N.D. e, finora, i nostri piani sembrano andare bene. Ci sono alcuni problemi con le sanzioni, al momento, ma sono sicuro che li risolveremo abbastanza facilmente.

Ti piace Mosca?

È stupenda. È il meglio che si possa immaginare, ed è per questo che sono qui da 11 anni. Bel posto, bella gente e molte opportunità.

Ricetta

Ingredienti:

  • Cetrioli freschi – 30g
  • Cetrioli sottaceto – 50g
  • Cubetti di zucchine fresche – 40g
  • Cubetti di avocado – 40g
  • Succo di limone – q.b.
  • Piselli – 50g
  • Maionese vegana – 40g
  • Aneto – q.b.
  • Latte di cocco – 8g
  • Anacardi – 20 g
  • Acqua – 13 g
  • Olio di semi – 10 g
  • Sale a piacere 

Preparazione:

Mescolare il tutto e frullatelo in un frullatore fino a quando sarà morbido e setoso come una normale maionese. Quindi aggiungete le verdure e la maionese vegana, servite e gustate! Facile, no?

Siete tradizionalisti? Ecco la ricetta della Insalata Olivier classica 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie