Dieci golosissime torte russe che non potete non provare

Legion Media
Dimenticate la dieta per qualche minuto. In questa lista i sono così tanta panna, crema e cioccolato che potreste ingrassare solo leggendo. Ma se vi viene l’acquolina in bocca, vi diamo le ricette

Ptichje moloko (latte duccello)

Il nome di questa torta non ha niente a che vedere con i suoi ingredienti. E il soffice soufflé coperto di cioccolato fondente è una delle delizie più amate di Russia. Questa è stata la prima torta ad essere brevettata in Unione Sovietica, nel 1982. La ricetta è stata sviluppata da un gruppo di pasticceri sotto la guida di Vladimir Guralnik, padre dei dessert del leggendario ristorante “Praga” di Mosca.

Potrete provare questa torta in tutta la Russia, comprandola nei negozi di alimentari, o ordinandola nei caffè e nei ristoranti. È diffusa anche la versione cioccolatino (probabilmente di origine polacca). A Vladivostok (Lontano Oriente russo) la ricetta prevede l’agar-agar (ricavato dalle alghe rosse) al posto della gelatina. 

Napoleon

Secondo la leggenda, la torta Napoleon è stata inventata per onorare i cento anni dalla vittoria contro l’esercito francese nel 1812. Questa torta multistrato con crema pasticcera è la prima scelta per ogni festa in Russia. È possibile trovare torte simili in altri Paesi: nel Regno Unito si chiama “vanilla slice”, in Belgio “tompouce”, in Italia millefoglie”. Questa torta è cremosa e tenera; si scioglie in bocca. E potete facilmente farla a casa.

Polet (volo)

La torta polet era tra le più amate durante l’epoca sovietica, ma la sua origine resta un mistero. Tuttavia, la sua meringa tenera di arachidi e la straordinaria crema di burro sono quasi ineguagliabili quando si tratta di golosità. La torta classica polet è generalmente servita per le feste, ma se volete, ogni giorno può essere festivo.

Medovik (Torta al miele)

La dolce storia della torta di miele (medovik deriva dal russo “med”, miele) inizia ai primi del XIX secolo nella cucina dell’Imperatore Alessandro I. La moglie, Luisa Maria di Baden, imperatrice consorte con il nome di Elisaveta Alekseevna, non poteva sopportare il miele: ogni piatto preparato usandolo la disgustava. Un giorno, tuttavia, un giovane pasticcere della cucina imperiale, che non era al corrente di questa idiosincrasia, sfornò una nuova torta a base di miele e panna acida. Sorprendentemente, ignorandone il contenuto, la consorte del sovrano si innamorò immediatamente del dolce.

Oggi, ci sono numerose varianti di medovik: con latte condensato, burro, o crema pasticcera.

Praga

Questa è la torta russa più cioccolatosa in assoluto. La Praga è stata ideata negli anni Settanta dagli stessi pasticceri del ristorante “Praga” responsabili della torta di Ptichje moloko, e segna l’apice del glamour e del lusso sovietico. Il suo gusto è simile a quello della Sacher austriaca, ma la sua ricetta contiene ingredienti diversi, tra cui il latte condensato.

Moskvà(Mosca)

Questa nuova torta è stata ideata nel 2015 ed è diventata un simbolo culinario di Mosca. Il dessert si è aggiudicato il primo posto in uno speciale concorso bandito per dare alla capitale un suo dolce, al quale hanno preso parte, votando su internet o in appositi seggi per strada, 200 mila persone. È ricca di noci e latte condensato, ha quattro strati di crema, e viene ricoperta con una glassa rossa. È servita ovunque nella capitale russa.

Muravejnik (Formicaio)

Il nome di questa torta, “formicaio”, deriva dalla sua forma. Si tratta di una ricetta veloce che poteva essere preparata con gli ingredienti disponibili in ogni cucina sovietica.

Il muravejnik semplice è costituito da biscotti sbriciolati miscelati con crema e accatastati a forma di collina. La maggior parte delle famiglie russe ha però la propria ricetta, con qualche variante ritenuta fondamentale.

Oggi potete trovare questa torta in qualsiasi negozio o cercare di farla a casa. 

Skazka (Fiaba)

Numerose torte delle feste in Russia hanno la forma di un tronchetto. La skazka è una deliziosa torta di biscotti imbevuta di liquori arancione (tipo Cointreau, Curaçao, Grand Marnier e simili) o cognac. Era una delle torte più economiche ai tempi dell’Urss ed è decorata con fiori di crema e frutta candita. Deliziosa.

Pancho

Questa torta è stata ideata negli ultimi anni dalla società pasticcera russa Fili Baker. È basata su diverse ricette raccolte tra le casalinghe russe. Ha strati di cioccolato e vaniglia, è imbevuta di crema e riempita di noci e ciliegie. Infine, è ricoperta da glassa al cioccolato. Perfetta per grandi feste.

Leningradskij

Leningrado, il nome sovietico di San Pietroburgo, è la patria dei dessert russi. Tra questi la torta che ne porta il nome, la Leningradskij, composta da diversi strati di pasta sfoglia e crema e decorata con fiori di crema e cioccolato.

 

Qual è la torta russa più buona? Scrivi la tua opinione nella sezione commenti qui sotto.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale