Dove vanno in vacanza i russi nell’estate 2021?

Demian Stringer/ZUMAPRESS.com/Global Look Press
Tra le mete più gettonate, le coste della Federazione. Sochi al primo posto, seguita da Sinferopoli in Crimea

Nonostante la pandemia, i russi non hanno rinunciato completamente alle vacanze estive. Lo scrive RIA Novosti sulla base di uno studio condotto dal sito di prenotazione voli Aviasales e dalla piattaforma di shopping online AliExpress, che hanno “fotografato” le richieste e gli acquisti fatti dagli abitanti di 10 tra le maggiori città del paese.

Le destinazioni più popolari fra i turisti russi sono Sochi (15% dei biglietti aerei acquistati), Sinferopoli (capitale della Repubblica di Crimea, 13%), San Pietroburgo (9%), Anapa (costa del Mar Nero, 6%), Krasnodar (Russia meridionale, 6%), Kaliningrad (Mar Baltico, 6%) e Gelendzhik (costa del Mar Nero, 3%).

La durata media del soggiorno è di 11 giorni, e i viaggiatori prenotano i biglietti in media 49 giorni prima del viaggio. I russi spendono mediamente 16.000 rubli (185 euro) per le spese di viaggio e un passeggero su cinque è accompagnato da un bambino.

In vista delle vacanze aumentano certe tipologie di acquisti: cresce infatti la richiesta di batterie esterne, borse da viaggio, cuffie, costumi da bagno, occhiali da sole, giocattoli da spiaggia e cappellini. Tuttavia, l’importo medio per gli acquisti pre-partenza varia molto da città a città: mentre a Mosca i cittadini in partenza spendono in media 5.900 rubli (68 euro), i residenti di Samara ne spendono 9.600 (111 euro).

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie