Prolungato fino al 30 settembre lo status giuridico dei cittadini stranieri in Russia

Kirill Zykov/Moskva Agency
Con la firma di un nuovo decreto, il presidente russo ha esteso la moratoria sull'espulsione dei cittadini stranieri o degli apolidi, in relazione all’emergenza Covid

Il presidente russo Vladimir Putin ha firmato un nuovo decreto che estende fino al 30 settembre 2021 la moratoria sull'espulsione dal paese dei cittadini stranieri o degli apolidi, in relazione alla situazione dettata dalla pandemia di Covid-19. La notizia è stata pubblicata sul sito ufficiale del Cremlino. 

Con il decreto n.364 vengono quindi prolungate fino al 30 settembre 2021 le misure temporanee che regolano lo status giuridico dei cittadini stranieri nella Federazione Russa.

Gli stranieri entrati in Russia prima del 15 marzo 2020, e che al 16 giugno 2021 non sono in possesso dei requisiti legali per restare nel paese, potranno regolare il proprio status giuridico entro il 30 settembre 2021 o, in alternativa, uscire dal Paese senza rischio di espulsione. La misura non sarà applicata ai cittadini stranieri che sono stati rilasciati dal carcere o che rappresentano una minaccia per la sicurezza nazionale.

In conformità al documento, dal 16 giugno 2021 e fino allo scadere dei 90 giorni dalla data di revoca delle restrizioni temporanee introdotte sui collegamenti con uno Stato estero, viene sospeso il termine di validità della residenza temporanea e permanente nella Federazione Russa, dei visti, dei permessi di soggiorno temporanei e di lunga durata, così come i termini di permanenza all’estero per i cittadini stranieri che si trovano al di fuori della Federazione Russa e che sono in possesso di un permesso di soggiorno temporaneo o di lunga durata in Russia o del certificato di partecipante al programma statale di reinsediamento. 

Inoltre, i datori di lavoro che hanno ricevuto i permessi per attrarre lavoratori stranieri, fatte salve le restrizioni volte a garantire il benessere sanitario ed epidemiologico della popolazione, potranno richiedere fino al 31 dicembre il rilascio o il rinnovo dei permessi di lavori per i cittadini stranieri. Il decreto entrerà in vigore il 16 giugno 2021. 

LEGGI ANCHE: Le cinque fake news sul Covid-19 più diffuse in Russia 



Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie