Viaggio in Chukotka, cartoline da una terra straordinaria ai confini del mondo

Oleg Zotov e Ida Ruchina
I fotografi Oleg Zotov e Ida Ruchina hanno immortalato una spedizione nel Circondario autonomo della Chukotka con una serie di immagini epiche. La vita delle popolazioni indigene, la natura incontaminata e i paesaggi del “gelo eterno” sono ora esposti in una mostra alla Galleria Tretyakov di Mosca

La Chukotka è una penisola ai confini del mondo; una regione aspra e inospitale, situata nel punto più orientale della Russia. Oltre la tundra sconfinata, dove vivono le popolazioni indigene dei chukchi e gli eschimesi, spunta Pevek, la città più settentrionale della Russia, situata oltre il Circolo Polare e bagnata dalle acque del Mare della Siberia orientale. 

Questa remota terra è al centro del progetto fotografico di Oleg Zotov e Ida Ruchina, che racconta la fauna locale e la vita delle popolazioni che abitano questa spettacolare regione. 

1 / Pianeta Chukotka

La Chukotka è la terra dell’eternità congelata. I primi pionieri russi arrivarono in questo luogo remoto nella metà del XVII secolo. E da allora, ben poco è cambiato. 

2 / L’orgoglio della tundra di Iultinskij

L’allevamento delle renne è alla base dello stile di vita dei popoli indigeni locali. Al giorno d’oggi si contano 198.000 esemplari di cervi della Chukotka.

3 / I re della tundra

Per la gente del posto i cervi non rappresentano solo un mezzo per scaldarsi, mangiare e spostarsi lungo le sconfinate distese innevate: sono l’elemento principale del folklore locale. Nel periodo dell’anno in cui perdono le corna si fa una grande festa; i palchi, poi, vengono raccolti e utilizzati per vari scopi, ad esempio per la produzione di souvenir.

4 / Ragazza di Uelkal

Uelkal è un villaggio eschimese sulle rive del Mare di Bering, famoso per il Viale delle Balene: la caccia alle balene, infatti, è una delle attività “storiche” praticate dai popoli locali. 

5 / Rito

La vita delle popolazioni indigene è intrisa di riti ed elementi della cultura pagana. L’appello alle forze della natura e agli spiriti della tundra è un segno di rispetto dimostrato nei confronti della terra ancestrale. 

6 / Il silenzio del Lago Ravkergygytgyn

Le colline che svettano sul Lago Ravkergygytgyn sono caratterizzate da una particolare tonalità arancione, dovuta alle fuoriuscite della limonite (ossido di ferro). 

7 / Estate (Isola Di Wrangel)

Uno dei luoghi più misteriosi e incredibili della Terra è l'Isola di Wrangel, scoperta 150 anni fa da Thomas Long, capitano di una baleniera statunitense. È una riserva naturale dell'Artico caratterizzata da una flora e una fauna uniche.

8 / Rifugio di fede

La cattedrale dell’Esaltazione della Croce del Signore è stata costruita nel villaggio di Egvekinot nel 2016; è la prima chiesa in pietra costruita in tutta la Chukotka.

9 / La strada dei chukchi

Nella Chukotka esiste una particolare razza di cani vecchia di 2.500 anni; questi animali aiutano ancora oggi gli uomini nella caccia e a percorrere lunghe distanze. 

10 / Il re cane

Chi ha a che fare con le mandrie di cani della Chukotka sa che la cosa più importante è individuare il capobranco, che funge da intermediario fra gli uomini e gli altri cani: un processo particolarmente importante quando si tratta di trainare le slitte e avanzare tra la neve e l’oscurità della notte. 

11 / La capitale della terra dei chukchi

La città di Anadyr è stata fondata nel 1889 e ha iniziato a svilupparsi come porto marittimo negli anni '50. Nel 2000 è stata effettuata una ricostruzione completa della città con l'uso delle più recenti tecnologie di progettazione delle città polari.

12 / Raddrizzando l'orizzonte

Il tejkev è un tradizionale metodo di combattimento dei chukchi, molto utilizzato anche per risolvere gli alterchi. Si tratta di una lotta in stile libero, dove i contendenti si presentano a torso nudo… indipendentemente dal periodo dell'anno e dalle condizioni atmosferiche.

13 / I quattro soli del 180° meridiano

L'alone solare è un fenomeno ottico unico e spettacolare. Nella rifrazione della luce solare, i fotografi hanno avuto la fortuna di vedere e catturare contemporaneamente quattro soli.

14 / Calore vivo

Il focolare nella casa dei chukchi è un simbolo molto importante della vita familiare, della felicità e del calore domestico. Sopra il focolare c'è un buco attraverso il quale, secondo le credenze dei chukchi, gli antenati osservano i propri cari sulla Terra. La famiglia di Vykvyragtyrgynyh custodisce con cura la lingua e la cultura dei chukchi e le trasmette ai bambini.

15 / Punto di riferimento

Nel villaggio di Egvekinot il 180° meridiano si interseca con il Circolo Polare Artico; ed è proprio qui che il vecchio giorno cede posto al nuovo, non solo in Russia, ma in tutto il pianeta.

Fino al 7 febbraio 2021 la Galleria Tretyakov ospita la mostra “Chukotka. Una saga epica. Introduzione”. Potete visualizzare altre immagini sul sito della galleria

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie