Relax vicino all’acqua: le rive più belle di Russia

Legion Media
Sulle coste di fiumi e laghi sono nati spazi per il tempo libero, caratterizzati da zone pedonali, verande estive e installazioni artistiche. Luoghi dove il tempo rallenta e si potrebbe stare ore ad ammirare il tramonto

1 / Argine del Volga, Samara

Con i suoi 4,2 km, il lungofiume di Samara è ufficialmente il più lungo di tutta la Russia. Ma l’unicità di questo luogo va ben oltre le misure: la promenade che costeggia il Volga attraversa tutto il centro della città e si divide in quattro parti, costruite in epoche diverse. Qui potrete imbattervi in una piacevole spiaggetta di sabbia, dove la gente si stende a prendere il sole o gioca a pallavolo, circondata da piste ciclabili, verande estive, monumentali scale a cascata, piazzette in stile artistico concettuale, fontante “cantanti” e belvedere.

2 / Lungofiume di Brugge, Yoshkar Ola

Un angolo d’Europa nel cuore della provincia russa: è questa la definizione che i turisti danno della città, sorpresi davanti alle repliche delle più importanti piazze del mondo, come il Cremlino di Mosca e San Marco di Venezia. La via centrale è circondata da edifici in stile fiammingo, e porta il nome della città belga Brugge (Bruges). Questi palazzi ospitano le sedi di ministeri e organi ufficiali, anche se da lontano potrebbero apparire come antichi edifici residenziali europei. Un panorama particolarmente suggestivo lo si può ammirare la sera, con le luci del tramonto. 

3 / Lungofiume di Kazan, Tula

Tre anni fa, questo luogo era occupato da una discarica di rottami metallici provenienti da una vecchia fabbrica di armi (la più antica del paese). Oggi, invece, vicino al fiume Upa, si può ammirare un moderno spazio pubblico, dal quale spunta il muro più settentrionale del Cremlino di Tula. Qui è possibile passeggiare sulla passerella pedonale costruita vicino all’acqua e concedersi dei piacevoli momenti di relax in riva al fiume. 

4 / Riva del lago Kaban, Kazan

Per i Mondiali di calcio 2018 a Kazan sono stati ristrutturati argini, vie e promenade. I lavori hanno interessato anche le rive del lago Kaban, nel centro della città. E il risultato è sorprendente: ora sul lungolago si può fare yoga all’aria aperta ed è stato installato un parco acquatico per bambini, circondato da percorsi pedolali immersi nella natura. 

5 / Riva ad Almetyevsk

La città di Almetyevsk, situata sul fiume Zaj nella parte sudorientale della Repubblica Autonoma del Tatarstan, è stata soprannominata “la capitale russa delle biciclette”: una rete di piste ciclabili si intreccia nei vari quartieri della città, ed è percorribile in ogni periodo dell’anno. E la cosa ancor più interessante, è che sono state realizzate delle aree per il relax per tutte le età: guardate, ad esempio, come hanno trasformato questa riva! Una spiaggia di sabbia circondata da verande estive, aree giochi per i bambini e addirittura una zona per l’arrampicata! Un luogo rinato riflesso nell’acqua, e che oggi accoglie feste cittadine e i concerti.

6 / Argine dello Tsarevich, Vladivostok

Inaugurato nel 2012, l’argine dello Tsarevich ha assunto grande popolarità tra la gioventù di Vladivostok. Oggi è un luogo molto frequentato dagli amanti dello skateboard e della bicicletta, ed è caratterizzato da elementi d’arte concettuale come un’enorme scacchiera e il “ponte dell’amore”, punto di riferimento per gli appassionati di fotografia; per non parlare della vista mozzafiato che si può ammirare durante un giro in barca sulla Baia Zolotoj Rog (del Corno d’Oro), nell’Estremo oriente russo.

7 / Lungofiume di Kama, Perm

Il lungofiume della vecchia città industriale degli Urali è ingentilito dall’ottimismo di una grande scritta che svetta in rosso sulla riva: “Счастье не за горами” (letteralmente: La felicità non è dietro le montagne, ovvero non è lontana); anche qui, l’area pedonale è stata abbellita da installazioni artistiche, vie pedonali e zone relax.  

8 / Riva del lago Onega, Petrozavodsk

La capitale della Carelia è famosa per la natura selvaggia del nord, cui fa da cornice un’architettura sicuramente non appariscente come quella di altre città, ma ugualmente caratteristica. L’ampia riva di Petrozavodsk è caratterizzata dalle figure dei pescatori che lanciano le reti nel lago, e da oggetti artistici provenienti da diversi paesi. 

9 / Lungofiume Sevkabel Port, San Pietroburgo

Pietroburgo è non solo la città delle fontane e dei canali, ma è anche un importante porto commerciale. Qui negli ultimi anni sono apparsi nuovi spazi alla moda nati laddove un tempo sorgevano vecchi impianti industriali. Uno degli esempi migliori è Sevkabel Port sull’isola di Vasilevskij: la vecchia fabbrica di cavi sulle rive del Golfo di Finlandia è stata trasformata in uno spazio artistico, dove si può correre in bicicletta in estate, e sui pattini in inverno, rifocillandosi con un hamburger gourmet comodamente seduti davanti a uno spettacolare panorama.

10 / Argine di Crimea, Mosca 

A Mosca sono talmente tanti gli argini rimessi a nuovo e adibiti a zone relax, che bisognerebbe scrivere un articolo esclusivamente dedicato a loro. Ma ce n’è uno in particolare che merita di essere visto: quello di Crimea (Krymskaya Naberezhnaya), vicino al Parco Gorky: qui troverete anche il Parco Muzeon con uno spazio per gli skater, bellissime fontane, una vasta area per il relax ed esposizioni d’arte. 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie