Cosa fare a Novosibirsk: la guida per visitare la città siberiana in 48 ore

Legion Media
Novosibirsk ha molto da offrire, e sarà possibile ammirare i principali luoghi di interesse anche se avete solo un paio di giorni a disposizione

Raggiungere il centro a piedi o in metropolitana

Novosibirsk è stata fondata nel 1893 per soddisfare una particolare esigenza di ingegneria civile: era infatti necessario realizzare un ponte ferroviario sul fiume Ob per portare avanti i lavori di costruzione della Transiberiana. Ed esattamente in quel luogo nacque un insediamento che, in pochi anni, sarebbe stato proclamato capitale “non ufficiale” della Siberia.

Oggi Novosibirsk è la terza città più popolosa della Russia, ed è un importante centro scientifico e culturale. Sulla riva sinistra dell'Ob si sono sviluppate zone industriali e nuove aree residenziali, mentre la parte storica della città si trova sulla riva destra, che è anche il cuore della scena culturale e della vita notturna di Novosibirsk.

La strada principale, che parte direttamente dall'Ob, si chiama Krasny Prospekt (Prospettiva Rossa). Partendo dal fiume, potrete raggiungere la centrale Piazza Lenin con una passeggiata di mezz’ora. Se preferite i mezzi di trasporto, potrete raggiungere il centro comodamente in metropolitana: le stazioni più belle sono Rechnoy Vokzal, con le sue vetrate, e Sibirskaya, caratterizzata da raffinati mosaici.

Cosa fare e cosa vedere in due giorni?

Primo giorno

8:00-10:00 - Colazione 

Potete godervi una colazione in via Lenin, nel centro della città, ordinando un caffè nel bar Akademia Kofe, o a Pitchii Coffee and Waffles, poco lontano da lì; in alternativa, entrate nella caffetteria Blackwood Coffee Roastery

Il Café Utrovechera, nel centro artistico Pobeda, in via Lenin è aperto dalle 8: si tratta di un posto tranquillo e delizioso, ideale per meeting di lavoro o un incontro tra amici. 

10:00-12:30 - Una passeggiata in centro 

L’inverno a Novosibirsk è molto buio, e se capitate da queste parti nella fredda stagione, tenete presente che potrete godervi la luce solo tra le 10 e le 11:30 del mattino. Come già sapete, le temperature possono arrivare a -30°C e le strade sono coperte di neve.

Se volete avventurarvi per una passeggiata, recatevi nel cosiddetto “Tranquillo Centro”, che comprende i quartieri centrali della città. 

Arrivando a via Chaplygin, vi imbatterete nella colorata facciata di un edificio residenziale: non esitate a entrare! Ospita un negozio chiamato Kollektsiya Pustyakov (collezione di curiosità) che vende oggetti etnici, bric-à-brac e altre chincaglierie. Se vi viene voglia di prendere un caffè o mangiare qualcosa, entrate nel bar Kardamon dove servono caffè turco e piatti di cucina internazionale: un ottimo posto per riprendersi dal freddo e rilassarsi. 150 anni fa il grande scrittore russo Anton Chekhov annotava nel suo diario: “Dopo aver camminato nel freddo, è bello bere un bicchierino di vodka. E poi un altro, e un altro ancora”. Un simpatico consiglio… da seguire con moderazione!

12:30-15:30 - Visita allo zoo

Dopo pranzo potete inserire nel vostro programma di viaggio una visita allo zoo di Novosibirsk, situato in un parco naturale, e inserito nella shortlist finale del concorso le “Sette meraviglie della Russia”. Lo zoo ospita 770 specie di animali, di cui 350 che figurano nella Lista Rossa delle specie a rischio estinzione; vanta inoltre un’interessante collezione di felini. Lo sapete che qui è nato un ligre, un raro ibrido tra un leone e una tigre? 

Se visitate la città in inverno, non potete non provare gli sport invernali! 

Il complesso sciistico Albatross è aperto dalle 10 e vanta una pista lunga 270 metri e alta 50 metri, circondata da un bosco: certo, non potrà competere con le stazioni sciistiche delle Alpi, ma ha il vantaggio di trovarsi proprio in centro città. 

Non lontano da lì troverete un altro complesso sciistico, Inya, dotato di tre piste lunghe in totale 2.500 metri e situate a un’altitudine variabile tra gli 85 e i 110 metri. 

Entrambe le località sono raggiungibili in taxi. 

16:00-18:00 - Apericena al #SiberiaSiberia 

Adeguiamoci agli orari siberiani e programmiamo la cena presto al ristorante #SiberiaSiberia, gestito da Denis Ivanov, che ha creato il primo ristorante di haute cuisine della città e possiede una catena anche a Mosca. Il menu, studiato in collaborazione con Andrej Makhov, riconosciuto come Miglior Chef del paese nel 2019, propone piatti tradizionali della cucina russa, siberiana e sovietica. La carta dei vini vanta una selezione delle migliori cantine russe. 

18:30-22:30 - Serata a teatro

La proposta di una cena così presto non era casuale: la serata del primo giorno, infatti, può essere dedicata all’arte. Il Teatro dell'Opera e del Balletto di Stato di Novosibirsk è famoso non solo per occupare il più grande edificio teatrale del paese: il palcoscenico è talmente grande che può accogliere esibizioni… in automobile! Il soffitto, poi, è decorato con copie di antiche sculture greche.

La compagnia del teatro non è meno famosa del suo edificio: la città di Novosibirsk, infatti, vanta una scuola di danza, considerata tre le migliori della Federazione. 

Vi consigliamo di prenotare in anticipo i biglietti per il balletto; se invece preferite vedere l’opera, sarà più semplice ottenere i ticket. 

In alternativa, perché non godersi una serata alla Sala Concerti “Arnold Katz”? Controllate il cartellone, e se possibile, non perdetevi uno spettacolo dell'Orchestra Sinfonica di Novosibirsk.

Vi consigliamo di terminare la serata al bar Le Pin o a Pardon my French, nel “Tranquillo Centro”. Un ampio menu di bevande e cibo, un buon servizio e un'atmosfera accogliente saranno tutto ciò di cui avrete bisogno dopo una giornata così intensa.

Secondo giorno 

9:00-10:00 - Colazione

Potete iniziare la seconda giornata un po' più tardi rispetto alla precedente, e potete scegliere un posto per la colazione tra quelli che vi abbiamo consigliato prima. 

Se organizzate il vostro viaggio in inverno, assicuratevi di indossare abiti caldi: perché la prossima tappa sarà ad Akademgorodok. Lungo il tragitto visiteremo un museo di locomotive a vapore. 

Questi luoghi si possono raggiungere in taxi; il viaggio durerà circa un’ora, quindi avrete tutto il tempo necessario per leggere una breve guida su Akademgorodok. 

10:00-11:00 - In viaggio verso Akademgorodok

Negli anni '60, in una foresta di conifere a 30 km da Novosibirsk, fu costruito un quartiere per gli scienziati che si recavano in questo luogo sperduto a vivere e a lavorare. I cottage e i numerosi istituti di ricerca nacquero proprio in mezzo alla foresta, per questo Akademgorodok si è rivelato negli anni un posto così accogliente. Nemmeno i grattacieli apparsi negli anni sono riusciti a rovinare questo “paradiso per la scienza”. Akademgorodok è classificato come patrimonio storico e culturale in Russia.

Qui si trova l’Università Statale di Novosibirsk, motivo per cui il luogo è pieno di studenti. Inoltre, Akademgorodok si trova sulle rive di un "mare", come gli abitanti del luogo chiamano il bacino idrico dell'Ob, lungo 200 km e che si estende su un'area di 1.070 metri quadrati. Il bacino si è formato dopo la costruzione della diga della centrale idroelettrica di Novosibirsk. In inverno lo specchio d’acqua si congela ed è possibile camminarvi sopra. 

11:00-12:30 Visita al museo ferroviario

Nel 2000 è stato istituito qui un museo ferroviario: situato non lontano dalla stazione di Seyatel', espone treni e carrozze costruite tra la metà del XIX secolo fino ai giorni nostri. È possibile ammirarli sia dall'esterno che dall'interno. Tra gli oggetti esposti vi è una sala operatoria per i treni ospedalieri della Seconda Guerra Mondiale e uno scompartimento ferroviario utilizzato dalla famiglia imperiale russa.

12:30-16:00 (oppure 12:30-19:00) - Mare, caffè e scoiattoli 

Il museo non è lontano dal centro di Akademgorodok. E quando arriva  l’ora del pranzo, potrete recarvi al bar Port Bru a Morskoj Prospekt, che offre un ottimo caffè e una vasta selezione di tè. Poi potrete passeggiare lungo la Morskoj Prospekt fino al bosco, circondati da pini e scoiattoli che non hanno paura dei passanti. Davanti a voi ci sarà il “mare”.

Un piccolo consiglio: per evitare gli ingorghi dei giorni feriali, il momento migliore per lasciare Akademgorodok è alle 16 o alle 19. Se decidete di fermarvi fino alle 19, potete visitare il museo dedicato alla località, con visite guidate in russo o inglese. 

È consigliata la prenotazione anticipata: 7 (913) 912-53-62.

20:00-1:00 - Tempo di relax

All'uscita da Akademgorodok, fate una deviazione verso un negozio di cucina russa chiamato Dobryanka: qui potrete acquistare miele, tè alle erbe e ai frutti di bosco, e tradizionali biscotti di pan di zenzero da infilare in valigia come souvenir.

Quindi dedicate la serata al relax: potrete scegliere tra il ristorante Goodman Steak House, con un'ampia carta dei vini; un'altra opzione è il ristorante Fenimore Cooper situato in via Sovetskaya: offre cucina americana e più di 100 varietà di whisky. 

Syrovarnya, in via Lenin, è un locale di lusso, dove la cucina, i vini e i narghilè sono tutti di altissima qualità. Il menu propone una vasta selezione di formaggi, così come suggerisce il nome del locale. 

Se volete nutrire non solo il corpo ma anche lo spirito, al cafè Brodyachaya Sobaka (cane randagio), in via Kamenskaya, troverete ogni giorno un programma diverso, con un’interessante selezione musicale, teatrale e recitazioni letterarie. Il locale è piccolo, quindi è meglio prenotare un tavolino in anticipo.



Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie