Coronavirus, la Russia prolunga il divieto di ingresso ai cittadini stranieri

Legion Media
In un primo momento lo stop era stato previsto fino al 30 aprile, ora viene esteso fino a quando la lotta contro il Covid-19 non sarà completata

La Russia prolunga il divieto di ingresso ai cittadini stranieri nel paese. Lo ha annunciato oggi il primo ministro della Federazione, Mikhail Mishustin, durante una riunione con il Presidium del Consiglio di coordinamento per la lotta contro il coronavirus. In un primo momento lo stop era stato imposto fino al 30 aprile

Mishustin ha detto di aver firmato un’ordinanza con la quale estende il divieto di ingresso nel paese ai cittadini stranieri fino a quando la lotta contro il Covid-19 non sarà completata e la situazione epidemiologica in Russia migliorerà.

Le restrizioni non si applicheranno ad alcune categorie di cittadini stranieri, come gli specialisti che si occupano della messa in opera e della manutenzione di attrezzature importate.

Mishustin ha infine precisato che è ancora presto per indicare una data entro la quale saranno tolte le limitazioni imposte per fermare i contagi. 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie