Coronavirus: gli stranieri bloccati in Russia possono prolungare la durata del periodo di soggiorno

Reuters

Il Ministero russo degli Interni prolungherà la durata del soggiorno temporaneo (срок временного пребывания) a tutti gli stranieri che si trovano in Russia a seguito dell’emergenza coronavirus. Lo ha annunciato l’ufficio stampa del Ministero, così come riporta l’agenzia Tass

“Al fine di garantire i diritti e le libertà dei cittadini, e tenendo in considerazione la situazione legata alla diffusione del coronavirus, dal 19 marzo 2020 i cittadini stranieri potranno prolungare il periodo di soggiorno temporaneo sul territorio della Federazione Russa”, ha detto la fonte all’agenzia. 

Gli interessati dovranno rivolgersi all'organismo territoriale del Ministero degli Affari Interni più vicino al luogo del proprio domicilio attuale, con una dichiarazione redatta in forma semplice. “I cittadini stranieri che sono entrati in Russia con un visto potranno prolungare la durata del documento indipendentemente dall’obiettivo del loro viaggio in Russia. La durata del periodo di soggiorno temporaneo sarà prolungata anche a visto già scaduto. Sarà inoltre possibile estendere il periodo di soggiorno temporaneo, anche se già scaduto, ai cittadini di quei paesi che non sono soggetti al regime di visto”.

Chi ha un permesso temporaneo (разрешение на временное проживание) o un permesso di soggiorno (вид на жительство) vicino alla scadenza potrà ottenere un prolungamento del documento.

Riprende infine la gestione delle richieste per il rilascio dei permessi lavorativi per gli stranieri che risiedono sul territorio della Federazione Russa. 


Leggete tutti gli aggiornamenti sul coronavirus in Russia qui

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie