I tesori nascosti della metro di San Pietroburgo: viaggio nella linea viola

Legion Media
La linea 5 è la più profonda, la più moderna dal punto di vista tecnico e vanta numerosi mosaici e decorazioni. Abbiamo selezionato per voi le fermate più belle da vedere

La linea 5 della metropolitana di San Pietroburgo è una delle più frequentate: passa sotto il fiume Neva, collegando le parte settentrionale a quella meridionale della città. Raggiunge una profondità di 129 metri e trasporta i passeggeri al museo Ermitage, allo stadio e alla stazione centrale degli autobus. Abbiamo scelto per voi le fermate più interessanti da vedere.

1 / Admiralteyskaya

Questa stazione, situata nel centro storico di San Pietroburgo, è molto popolare tra i turisti. Piazza del Palazzo e il Museo dell'Ermitage sono a soli tre minuti a piedi da qui, ma è necessario risalire due scale mobili per arrivare in superficie. La fermata Admiralteyskaya si trova infatti a 86 metri di profondità.

La stazione deve il proprio nome al vicino edificio dell'Ammiragliato, il primo cantiere navale fondato da Pietro il Grande nel 1704. Secondo la leggenda, sarebbe stato progettato dallo zar in persona, motivo per cui l’immagine dell’imperatore svetta ancora oggi tra le decorazioni e i mosaici in fondo alla sala.

Le pareti della stazione Admiralteyskaya raccontano infatti la storia navale della Russia; il marmo grigio simboleggia il Mar Baltico, mentre nei medaglioni di metallo sono raffigurati famosi ammiragli russi. Non perdetevi l'elegante rosa dei venti nel vestibolo superiore e la vicina scala mobile di 125 metri: una delle più lunghe del paese.

2 / Sportivnaya

Situata vicino allo stadio Petrovskij e al Palazzo dello Sport di Yubilejnij, questa stazione era originariamente chiamata Olympyiskaya. Ecco perché le lampade hanno la forma di una fiamma olimpica, e i vestiboli sono decorati con atleti greci e divinità.

Lo storico della metropolitana Dmitrj Grafov paragona Sportivnaya a uno scrigno sotterraneo unico, pieno di sorprese: "Questa è una stazione a due livelli; in futuro ogni piano sarà in grado di ricevere due treni di linee diverse, un progetto che non è ancora stato completato".

"La stazione Sportivnaya è un'incredibile stazione di 22 metri di altezza - prosegue Grafov -. Ricorda le tipiche case a pannelli di epoca sovietica”.

Nel 2015 è stato aggiunto un tunnel sottomarino: un modo comodo per i turisti che vogliono esplorare l'isola di Vasilievskij.

3 / Zvenigorodskaya

La stazione è stata una delle prime della nuova linea viola inaugurata nel 2008 e serve per raggiungere la linea rossa. Il nome è legato alla vicina via Zvenigorodskaya.

In passato, in questa zona si trovavano le caserme degli ufficiali e la piazza d’armi. In questo reggimento venivano solitamente arruolati solo uomini senza barba, con i capelli castani e gli occhi azzurri, ma se si guardano i mosaici sulla piattaforma si nota un curioso errore: tutti gli uomini hanno gli occhi castani!

L'uomo raffigurato al centro è Boris Sheremetyev, feldmaresciallo dell'esercito russo durante l’epoca di Pietro il Grande; lo zar è stato raffigurato a sinistra di Sheremetyev.

Il marmo verde e il granito rosso, commissionati appositamente dall'India, hanno trasformato il vestibolo in un elegante palazzo, dove gli ufficiali potevano celebrare le loro vittorie.

4 / Obvodny Canal

Anche se San Pietroburgo è famosa per i suoi numerosi canali, la zona del canale di Obvodny è poco conosciuta dai turisti. 

All'inizio del XX secolo si trovava nella periferia della città, dove si concentravano varie fabbriche. La metropolitana si trova a cinque minuti a piedi dalla vicina stazione centrale degli autobus. 

Per Ivan Pakalov, una guida turistica che organizza escursioni in metropolitana, il canale di Obvodny è il punto più attraente della linea viola. "Ci trasporta magicamente nell'epoca del boom industriale di San Pietroburgo della seconda metà del XIX secolo - racconta -. I pannelli a parete in vetro e ceramica ci dicono molto di quel periodo, e si può studiare la storia semplicemente guardandoli". 

5 / Mezhdunarodnaya

Il nome di questa stazione nel quartiere di Kupchino significa "Internazionale"; questa zona è ironicamente soprannominata "la capitale del mondo", anche se si trova in periferia, e ricorda un quartiere urbano sovietico. 

Anche se la zona è piuttosto grigia, opaca e composta principalmente da monotone case a pannelli in stile sovietico, il vestibolo della stazione è pieno di vitalità.

L'artista locale, residente a Kupchino, Sasha Pavlova, osserva la stazione con occhio d’artista: "Le colonne d'oro di Mezhdunarodnaya mi ricordano le opere kitsch dell'artista americano Jeff Koons", dice. 

In realtà, le colonne sono rivestite di ottone e non di oro vero. Inizialmente, due dei mosaici avrebbero dovuto essere dedicati all'amicizia tra i popoli, ma oggi i visitatori possono ammirare gli eroi della mitologia greca: un gigantesco Atlante e un Icaro volante.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie