Con quanti paesi confina la Russia?

Anton Romanov
La risposta potrebbe sembrare semplice (14), ma a seconda del punto di vista potrebbero diventare 16 o 18... Vi spieghiamo perché...

Le frontiere rappresentano sempre una questione delicata, anche quando non vi sono dispute o conflitti tra paesi, che purtroppo esistono ancora oggi in tutto il mondo, avvelenando la vita di migliaia di persone. Ad esempio, sapete quale paese vanta il confine più lungo con la Francia? Il Brasile! La Guyana francese, in America Latina, è una regione francese d’oltremare e confina per 673 km con il Brasile: una misura che supera di gran lunga i confini francesi in Europa.

La Russia non vanta regioni d’oltremare (ricordiamo che ha venduto l’Alaska e gli insediamenti della California agli Stati Uniti nel XIX secolo), quindi da questo punto di vista il paese degli zar non riserba sorprese. Tuttavia, anche i confini russi nascondono qualche curiosità.

Tantissimi “vicini di casa”

E allora, quanti paesi esattamente confinano con la Russia? Dipende da come si contano questi paesi! La Federazione vanta il titolo di paese con maggior numero di confini al mondo, e ciò non dovrebbe sorprendere, visto che è anche il paese più grande del mondo.

Se si osservano le frontiere terrestri, ci si rende conto che sono 14 gli Stati che confinano con la Russia. E più precisamente, da ovest a est, sono: Norvegia, Finlandia, Estonia, Lettonia, Lituania, Polonia (per via di Kaliningrad, exclave russa nel cuore dell’Europa), Bielorussia, Ucraina, Georgia, Azerbaigian, Kazakistan, Cina, Mongolia e Corea del Nord. Wow, sono davvero tanti! Avrete anche notato che otto di questi paesi sono repubbliche ex sovietiche.

Ma se prendiamo in considerazione anche i confini marittimi, dovremmo aggiungere altri due paesi: Giappone e Stati Uniti, il che porta a sedici il numero totale dei “vicini di casa”. Il confine russo-giapponese segue diversi stretti che separano l'isola russa di Sakhalin e le isole Curili dall'isola giapponese di Hokkaido. Il confine russo-americano, invece, si trova nello stretto di Bering. 

Le controversie  

La quasi totalità degli Stati confinanti con la Russia sono ufficialmente riconosciuti dalla Nazioni Unite. Ma ce ne sono due, l’Abkhazia e l’Ossezia del Sud, che sono Stati auto-proclamati, con riconoscimento limitato, che la Russia considera confinanti. Entrambi hanno dichiarato la propria indipendenza dalla Georgia negli anni Novanta, anche se la Georgia continua a considerarli come parte del proprio territorio. Nel 2008 la Russia ha riconosciuto l'indipendenza di entrambe le repubbliche.

Quindi la risposta alla domanda “quanti paesi confinano con la Russia?” dipende dalla sua comprensione della parola "confine" e della parola "paese". Sono quattordici se si contano solo i confini terrestri, sedici se si aggiungono i confini marittimi, e diciotto se si considerano, proprio come fanno i funzionari russi, anche l'Abkhazia e l'Ossezia del Sud come Stati indipendenti. Semplice, vero?

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie