Turismo: previsto un boom di arrivi con l’inaugurazione del nuovo parco dei divertimenti di Mosca

Ufficio stampa
Secondo le stime, la Disneyland russa farà crescere del 16% il flusso dei visitatori. Attese soprattutto famiglie. Taglio del nastro a settembre. Sarà il complesso ricreativo al coperto più grande d’Europa e Asia

Il flusso dei turisti a Mosca potrebbe crescere del 16% grazie al nuovo parco dei divertimenti “L’isola dei sogni”, in costruzione nella periferia sud della città, nell’area di Nagatinskaya. Lo ha dichiarato Amiran Mutsoyev, presidente del consiglio di amministrazione della holding responsabile del progetto durante il Forum di pianificazione urbana che si è tenuto nella capitale russa dal 4 al 7 luglio. L’inaugurazione del parco è prevista a settembre 2019.

"Il principale motore dello sviluppo dei flussi turistici è l'intrattenimento - ha spiegato Mutsoyev, citato dall’agenzia Tass -. Ci sono parchi tematici in ogni grande città e Mosca aveva bisogno di un progetto di questo tipo. Grazie ad esso, i flussi turistici, secondo i nostri dati, aumenteranno del 16%".

Secondo Mutsoyev potrebbe cambiare anche la tipologia di turisti: oggi, infatti, la capitale attira soprattutto uomini e donne d’affari. Ma con l’inaugurazione de “L’isola dei sogni”, ha spiegato, arriverebbero più famiglie, per una durata media dei soggiorni più lunga. 

Si stima che il parco accoglierà tra i 4 e i 6 milioni di visitatori ogni anno. 

Il progetto diventerà il complesso ricreativo al coperto più grande d’Europa e Asia, e per la sua costruzione sono stati stanziati più di 1,5 miliardi di dollari. Ospiterà un parco dei divertimenti, una galleria per lo shopping, viali alberati e zone per il relax. I visitatori avranno la possibilità di incontrare i personaggi dei cartoni animati sovietici come Cheburashka e il coccodrillo Gena, accompagnati da altri personaggi dei cartoon occidentali.

Nel 2018 il numeri di turisti che hanno visitato Mosca è stato pari a 23,5 milioni di persone.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie