17 affascinanti siti patrimonio mondiale dell’Unesco che potrete ammirare in Russia

Dalla Piazza Rossa agli antichi resti della Crimea, questi luoghi di inestimabile valore storico e artistico saranno fonte di ispirazione per i vostri prossimi viaggi

1 / Il centro storico di San Pietroburgo

Il centro storico della città fondata da Pietro il Grande è considerato unico non solo per la bellezza e l’unicità dei suoi monumenti, ma anche perché essi sono stati costruiti in un periodo di tempo relativamente breve.

La sua unicità: È uno dei più grandi siti abitati dell’Unesco. 

2 / Kizhi Pogost

Risalente al XVII secolo, questo sito comprende la Chiesa della Trasfigurazione a 22 cupole e la Chiesa dell’Intercessione a 9 cupole, costruite interamente in legno di pino e senza l’utilizzo di chiodi.

L’unicità di questo luogo: Si tratta di un’insuperabile architettura in legno realizzata in tipico stile russo. 

3 / Piazza Rossa a Mosca

È il principale simbolo di Mosca, luogo unico dal punto di vista storico e architettonico. Patrimonio dell’Umanità, comprende il Cremlino, i grandi magazzini GUM, la Cattedrale di San Basilio, il Mausoleo di Lenin e altri affascinanti edifici.

L’unicità di questo luogo: Laddove oggi si concentrano folle di turisti, un tempo sorgeva una suggestiva piazza di mercato che abbracciava una cattedrale ortodossa... e il mausoleo del leader sovietico. Un mix davvero eterogeneo. 

4 / Veliky Novgorod e i suoi monumenti

Novgorod, importante centro per il commercio, è la città dove è nata l’antica Rus’. Oggi è un famoso centro turistico e offre la possibilità di immergersi nell’atmosfera della Rus’ medievale.

L’unicità di questo luogo: È l’unica grande città russa rimasta intatta dall’invasione dei tartari, ha conservato più resti storici del passato di qualsiasi altra città del paese risalente all’epoca medievale. 

5 / Monastero di Solovetsky

Il Monastero di Solovetsky è una delle pietre miliari della storia del Cristianesimo ortodosso in Russia. È stato preso con la forza durante lo scisma della Chiesa ortodossa russa nel XVII secolo. E nel XX secolo è stato trasformato in campo di prigionia dove hanno trovato la morte decine di credenti e innocenti vittime del Terrore. 

L’unicità di questo luogo: Il monastero è stato utilizzato anche come fortezza inespugnabile: nel XVII secolo ci sono voluti otto anni prima che l’esercito riuscisse a catturare i Vecchi Credenti al suo interno. Oggi è tornato all’antica funzione di monastero.

6 / I monumenti in pietra bianca di Vladimir e Suzdal

Esistono otto antiche e imponenti costruzioni in pietra bianca vicino alle città di Vladimir e Suzdal, importanti centri della Rus’ medievale. La Cattedrale della Dormizione e la Porta d’Oro di Vladimir risalgono all’epoca dell’invasione pre-tartara e rappresentano un raro esempio architettonico di quel periodo.

L’unicità di questo luogo: Questi edifici sono talmente antichi che non sono pervenuti fino ai giorni nostri i nomi degli architetti che li hanno costruiti. È probabile che si trattasse di professionisti europei chiamati a lavorare da alcuni principi russi.

7 / Monastero della Trinità di San Sergio

Risalente al XIV secolo e finito sotto assedio più volte nel corso della storia, è il più grande chiostro russo.

L’unicità di questo luogo: Ci sono voluti quasi tre secoli (dal XV al XVIII secolo) per completarne la costruzione. In questo luogo si possono ammirare le diverse tappe dell’architettura ecclesiastica russa.

8 / La chiesa dell'Ascensione di Kolomenskoe

La chiesa è stata eretta nel 1532 per celebrare la nascita di Ivan IV, futuro zar di Russia. L'edificio presenta un'architettura innovativa, che rompe con la tradizione bizantina dell’epoca. È stata costruita su un luogo “privilegiato” dal quale si può ammirare un’eccezionale vista panoramica sulla parte meridionale di Mosca. È uno dei più grandi monumenti russi del XVI secolo.

L’unicità di questo luogo: È stato costruito da un architetto italiano per commemorare la nascita di Ivan IV, noto come Ivan il Terribile. 

9 / Il Cremlino di Kazan

Costruito per volere dello zar Ivan il Terribile sul luogo dove un tempo sorgeva la vecchia fortezza del khan di Kazan, distrutta quando Ivan si impossessò della città nel 1552, comprende zone archeologiche risalenti al X secolo!

L’unicità di questo luogo: Il Cremlino di Kazan comprende molti vecchi edifici, il più antico dei quali è la Cattedrale dell'Annunciazione, la sola chiesa russa del sedicesimo secolo ad avere sei pilastri e cinque absidi. 

10 / Monastero di Ferapontov

È considerato uno dei più puri esempi di arte medievale russa; nei secoli è stato trasformato in luogo di esilio per uomini del clero, come il Patriarca Nikon.

L’unicità di questo luogo: Le pareti della cattedrale erano coperte da inestimabili affreschi realizzati dal grande pittore medievale Dionisij. 

11 / Cittadella, città antica e costruzioni della fortezza di Derbent

La città di Derbent, oggi situata nella Repubblica del Daghestan, in Russia, era un importante punto strategico delle zone controllate dalla dinastia Sasanide. Dal 2003 la cittadella fortificata è stata iscritta dall'UNESCO nella Lista dei patrimoni dell’umanità.

L’unicità di questo luogo: Il muro di Derbent è l’unica fortificazione persiana antica intatta al mondo.

12 / Monastero di Novodevichy di Mosca

Questo monastero ha avuto un ruolo di primo piano nella storia russa ed era noto per aver dato rifugio a molte donne delle famiglie imperiali russe e della famiglia dei Boiardi, che venivano spesso obbligate a prendere i voti. Nel 1812 l'armata di Napoleone tentò di abbattere il monastero, ma le monache riuscirono a salvarlo dalla distruzione.

L’unicità di questo luogo: È il miglior esempio di architettura barocca russa del XVII secolo. 

13 / Centro storico della città di Yaroslavl

Costruita alla confluenza dei fiumi Volga e Kotorosl, Yaroslavl è stata un’importante città commerciale fin dall’XI secolo. La crescita industriale tuttavia ha lasciato intatto il centro storico.

L’unicità di questo luogo: Il centro di Yaroslavl, rimasto intatto dal processo di ricostruzione sovietico, è un ottimo esempio di interscambio culturale tra la Russia e l’Europa occidentale. 

14 / L'arco geodetico di Struve

È una catena di triangolazioni geodetiche (una tecnica che permette di calcolare distanze fra punti sfruttando le proprietà dei triangoli) che vanno da Hammerfest in Norvegia al Mar Nero, attraversando 10 nazioni e per una lunghezza complessiva di circa 2.820 chilometri.

L’unicità di questo luogo: Questa catena venne ideata e utilizzata dallo scienziato baltico-tedesco Friedrich Georg Wilhelm von Struve negli anni compresi fra il 1816 e il 1855 per determinare le esatte forme e dimensioni della Terra. All'epoca l'arco attraversava solamente due nazioni: la Svezia-Norvegia e l'Impero Russo. Nel 2005 la catena venne inclusa nell'elenco dei Patrimoni dell'umanità dell'UNESCO. 

15 / Complesso storico e archeologico di Bolgar

Bolgar, città della Repubblica del Tatarstan, era la capitale della Bulgaria del Volga, un khanato fiorito tra il VII e il XIII secolo, nel territorio dell'attuale Russia attorno alla confluenza del fiume Kama. Con i suoi antichi monumenti islamici, Bolgar rimane un luogo di pellegrinaggio per i musulmani tartari.

L’unicità di questo luogo: Il complesso storico di Bolgar testimonia in un unico luogo l’interscambio e l’influenza di tradizioni turche, ugro-finniche e slave.

16 / Cattedrale dell’Assunzione e Monastero di Sviyazhsk

L’isola-città di Sviyazhsk sorge su una collina sull’estuario del fiume Sviyaga, su una superficie di 62 ettari, a circa 25 chilometri da Kazan, capitale del Tatarstan. Fondata come fortezza nel 1551 da Ivan il Terribile, divenne la prima città ortodossa di questa zona. La Cattedrale dell’Assunzione venne costruita in pietra dieci anni più tardi.

La cittadella, che in quel periodo superava in grandezza il Cremlino di Mosca, venne costruita solamente in quattro settimane grazie al lavoro di quasi 75.000 lavoratori. In Russia non era mai stata costruita una città in tempi così veloci.

Oggi qui si contano 37 monumenti tra cui due monasteri e sette chiesette.

L’unicità di questo luogo: La Cattedrale della Dormizione vanta degli spettacolari interni, unici al mondo, con affreschi risalenti al XVI secolo, restaurati negli anni Novanta. Qui si trova l’unico affresco al mondo raffigurante San Cristoforo con la testa di cavallo.

Secondo la leggenda il santo era così avvenente che le donne cercavano in tutti i modi di sedurlo. Fu così che chiese a Dio di renderlo più brutto. E in cambio ricevette una testa di cavallo. La maggior parte di queste raffigurazioni vennero distrutte nel XVIII secolo.

Tra gli affreschi più famosi e preziosi della cattedrale si contano “Adamo ed Eva nel giardino dell’Eden”, “La santissima Trinità” e “San Giovanni il divino”: rari esempi di pittura murale ortodossa dell’est.

17 / Antica città di Chersonese Taurica ed il suo Chora

Cherson era un’antica città ubicata nella penisola di Crimea. Nata come colonia greca nella Tauride, conquistata in seguito dall'impero romano, fu assoggettata, dopo la divisione dell'impero, dai Bizantini che la resero capoluogo della penisola di Crimea, regione dell'Impero Bizantino. Per 20 secoli è stata la città più importante a nord del Mar Nero. Ancora oggi si possono ammirare resti antichi, il Chora, antiche strade e fortificazioni.

L’unicità di questo luogo: È un’eccezionale testimonianza della storia “scritta” dall’impero greco, romano e bizantino.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie