Cinque motivi per cui non dovete perdervi il Monastero di Novodevichij

Global Look Press
Convento d’élite di Mosca dalla tradizione secolare, qui troverete arte, storia, un cimitero con poeti e personalità di rilievo, e un’atmosfera unica per tirare il fiato dal caos metropolitano

È ricco di storia imperiale russa

Ancora attivo come convento ai nostri giorni, l’antico Monastero di Novodevichij è profondamente immerso nella storia ortodossa. La sua ricca storia risale ai tempi della conquista di Smolensk da parte della Moscovia e alla successiva costruzione della Cattedrale della Nostra Signora Smolensk nel 1524. Il che gli conferisce un’atmosfera secolare.

È interessante notare che il monastero, durante la sua crescita graduale, divenne una casa per le nobildonne, alcune delle quali si trasferirono lì non certo di loro volontà: per esempio la sorella di Pietro I, Sofia, che vi fu fu imprigionata quando il giovane zar diventò maggiorenne, così come venne qui reclusa Eudoxia Lopukhina, la sua prima moglie.

La piccola comunità (per lo più femminile) del monastero di Novodevichij prosperò per tutto il XVII e XVIII secolo, fondando un ospedale, un rifugio per veterani e un orfanotrofio tra le sue mura. Il luogo era così spiritualmente e politicamente significativo che Napoleone considerava la sua imminente distruzione come fondamentale durante la sua invasione del 1812; tuttavia, il paradiso religioso venne salvato dai suoi abitanti. 

Il monastero è rimasto straordinariamente ben conservato, e pochi luoghi a Mosca incarnano così bene lo spirito dell’Ortodossia.

Ospita alcune delle migliori architetture classiche della Russia

Il fatto che il monastero è sempre stato tra i più importanti della Russia ha avuto come conseguenza che i quattordici edifici e le quattro meravigliose cattedrali stipate nel suo territorio ristretto siano tra i più belli del Paese. La Cattedrale della Nostra Signora di Smolensk, a cinque cupole, costruita per assomigliare alla Cattedrale dell’Assunzione del Cremlino, è l’attrazione principale, con meravigliose pareti bianche candide e una cupola a cipolla dorata come elemento centrale. Anche l’interno foderato in oro non è meno spettacolare e racchiude una straordinaria collezione di affreschi. 

Le altre cattedrali del monastero, e in particolare la rosso sangue Chiesa della Porta dell’Intercessione, sono tra i migliori esempi dello stile barocco di Mosca del XVII secolo. Un altro esempio è lo svettante campanile ottagonale visibile da lontano, che, con i suoi 72 metri di altezza, era la seconda costruzione più alta della città ai suoi tempi, eclissata solo dal campanile di Ivan il Grande del Cremlino. 

Giustapposta allo sfondo urbano, la straordinaria architettura di Novodevichij è ciò che mantiene il monastero una parte fondamentale del panorama di Mosca. 

Il “who’s who” della storia russa moderna è sepolto nel suo cimitero

Appena fuori dal parco del monastero si trova il cimitero di Novodevichij, un cimitero relativamente nuovo dove può essere tumulata solo la crema della società. Inaugurato nel 1898, il cimitero è ora luogo di sepoltura di molti artisti leggendari come Chekhov, Gogol, Shostakovich, Eizenshtejn, Bulgakov e Majakovskij, così come di personalità politiche come Khrushchev, Eltsin e Nadezhda Allilueva (la seconda moglie di Stalin). È di gran lunga il posto più affascinante di Mosca per andare a caccia di tombe famose.

Ha una delle migliori collezioni di icone della città 

Anche se l’icona della Nostra Signora di Smolensk è andata presumibilmente distrutta durante la Seconda guerra mondiale, la cattedrale non è certamente priva di un’incredibile iconostasi. La composizione di quadri in legno a cinque livelli, creata per lo più alla fine del XVI secolo sotto il dominio di Boris Godunov, è un tripudio di colori, mentre la serie di icone barocche del XVII secolo intagliate in oro è stata realizzata dai più importanti pittori del tempo, Simeon Ushakov e Fjodor Zubov. Probabilmente è l’esempio di arte religiosa più strabiliante della città.

Il parco e gli stagni sono un’oasi di tranquillità nel centro di Mosca

Da una parte del parco Novodevichij si trova il fiume Moscova e dall’altra il monastero stesso, reso ancora più sorprendente dagli stagni cristallini e dalle mura del suo cremlino. Trovandosi a breve distanza dal centro della città, il parco Novodevichij è il luogo ideale tutto l’anno per una passeggiata, quando siete stanchi del ritmo frenetico della metropoli, ed è ugualmente bello con la neve e con la rigogliosa vegetazione estiva.

 

Quattro meravigliosi cimiteri di Mosca da visitare 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie