Bloccati tre giorni in Siberia senza visto e senza abiti pesanti: l’incubo dei passeggeri Air France

Getty Images

Ci sono stati attimi di panico nel volo Air France partito da Parigi e diretto a Shanghai con 282 passeggeri a bordo. L’aereo è stato costretto a un atterraggio di emergenza in Siberia, nella città di Irkutsk, l’11 novembre, a causa di un guasto che ha riempito la cabina di fumo. Non ci sono stati feriti ma i passeggeri sono rimasti tre giorni bloccati in un hotel in Siberia, non lontano dall’aeroporto di Irkutsk. Non essendo in possesso di visto russo, infatti, non sono stati autorizzati a uscire dalla struttura, senza contare che in valigia non avevano abiti pesanti, poiché nella loro città di arrivo è ancora autunno.
La “segregazione” nell’hotel sembrava volgere al termine il giorno dopo quando è stato inviato da Parigi un secondo aereo. Ironia della sorte, anche questo velivolo ha subito un guasto a causa del freddo. E così il gruppo è rimasto nuovamente bloccato a Irkutsk, in attesa dell’arrivo di un terzo aereo. Sono riusciti a ripartire solo nella mattinata del 14 novembre.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie