I russi all'estero spendono una fortuna e continuano a preferire (anche per lo shopping) l'Italia

Andrej Makhonin

Quasi 95.000 euro spesi in un centro commerciale delle Hawaii. E poi 40.000 “bruciati” in cibo in Francia. La banca più importante della Russia ha svelato quanto spendono (e in cosa) i russi che viaggiano all’estero.
Si tratta ovviamente di casi limite, potremmo dire eccezioni, ma appaiono ugualmente nella lista delle maggiori spese effettuate dai clienti di questa banca. In media, ogni russo spende 67.000 rubli (870 euro) per ogni viaggio.
Secondo la stessa fonte, le destinazioni preferite dai russi quest’anno sono state come sempre l’Italia, la Turchia e la Spagna. E proprio in Italia si sono registrate le spese più folli: circa 110 milioni di euro, sborsati perlopiù in abiti e calzature.
In cima alla lista di spese pro-capite si trova la Polinesia francese: lì ogni turista della Federazione avrebbe speso una media di 2.180 euro. Al secondo posto, sempre per le spese pro-capite, si trova Monaco (1.610 euro a persona).
In totale durante la stagione estiva i russi hanno speso 1.830 milioni di euro all’estero, di cui il 14% spesi in vestiti, il 6,2% in spesa al supermercato e il 5,8% al ristorante.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie