La melodia delle notti di Mosca: dove ascoltare i migliori musicisti di strada

Konstantin Salomatin
In estate le vie della capitale si riempiono di gruppi che suonano ai passanti. Dalla via Arbat a Kuznetsky Most, vi proponiamo un percorso che vi farà venire voglia di ballare

Ogni anno, in estate, le strade di Mosca si trasformano in un grande palcoscenico a cielo aperto. Musicisti da ogni parte del paese si danno appuntamento alla luce dei lampioni, nelle piazze e lungo le vie, per improvvisare concerti ed esibizioni. Abbiamo selezionato per voi alcuni dei luoghi più gettonati.

Rock e improvvisazione in via Arbat

Il luogo più gettonato per i musicisti di strada è via Arbat, la principale via pedonale del paese. Qui, fin dagli anni Ottanta, i musicisti si sono sempre dati appuntamento, cercando di sfuggire alla polizia che tenta di cacciarli. Oggi le band possono esibirsi tranquillamente registrandosi al progetto locale “Musicisti di strada”.
Qui, dalla mattina alla sera, è possibile passeggiare al suon di musica.

Molto probabilmente incrocerete ImprovizzzProject, un brillante trio composto da Maksim Isayev al sassofono, Mark Farstov al basso, e Ivan Sereda al cajón (strumento musicale da percussione).

ImprovizzzProject produce cover originali partendo da celebri canzoni russe e straniere.

“Siamo gli eredi del rock degli anni Sessanta”, dice Aleksej, leader della band Sunday Rock, anch’essa sempre presente lungo la via Arbat.

Questo gruppo è composto da quattro musicisti. Negli anni Ottanta, Aleksej ha addirittura scritto un libro sui musicisti che rallegrano questa via centrale di Mosca.

“Perché ci esibiamo per strada? Perché vogliamo portare l’arte alle masse!”, dice un altro componente del gruppo, Sergej Lyaptsev. “Inoltre partecipiamo ad eventi di beneficenza e concerti negli ospizi e negli ospedali”, conclude Aleksej.

Jazz a Kuznetsky Most

L’orchestra jazz “The second line” fa rivivere la tradizione delle marce funebri di New Orleans... ma non credete di rischiare di morire dalla noia! Anzi! Questa orchestra, composta da sette persone, vi regalerà un momento di jazz così eccitante che difficilmente riuscirete ad andarvene.

“Il jazz ha origini dalla musica di strada. E noi ci siamo ispirati a questa tradizione per riportare le atmosfere di New Orleans per le vie di Mosca”, racconta il leader del gruppo, Mikhail Griboedov.

Funk a Pyatnitskaya

Il duo acustico chiamato Stop Thinking suona in via Pyatnitskaya quasi ogni giorno. Pavel e Dmitrij interpretano le migliori canzoni dei Duft Punk, i successi di Michael Jackson e altre canzoni rock e funk. Chi frequenta la zona li conosce e si dimostra molto riconoscente nei confronti del loro lavoro. “Ieri un cameriere di un locale vicino ci ha addirittura offerto del cibo”, racconta Pavel.

Canzoni romantiche sulla Myasnitskaya

Di giorno Vera Sergienko lavora come insegnante all’università. Aleksej Borisov, invece, lavora come programmatore. Di sera, con il calare del sole, si danno appuntamento in questa via di Mosca per cantare al pubblico che casualmente li incrocia. I due si sono conosciuti due anni fa durante un provino e oggi suonano insieme cover in inglese.

“Se ci si rapporta in maniera seria con la musica, allora prima o poi si arriverà a tralasciare tutto il resto”, confessa Vera.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie