“Posso passare la notte in metropolitana?”: le domande più bizzarre dei tifosi stranieri ai Mondiali

Aleksandr Ryumin/TASS

Dall’inizio della Coppa del Mondo circa un centinaio di volontari hanno sorvegliato ogni giorno oltre 80 stazioni della metropolitana di Mosca. Molti di loro hanno raccolto curiose storie e hanno deciso di raccontarle. Fra gli aneddoti più divertenti, ci sono sicuramente le bizzarre domande che si sono sentiti rivolgere dai tifosi stranieri.
Tra le domande più frequenti che i volontari si sono sentiti rivolgere ci sono: “Come si arriva alla Piazza Rossa?” e “Dov’è via Nikolskaya?”. Il più delle volte i turisti si avvicinavano a loro mostrando una foto scaricata da internet. La notizia è stata riportata dal vice sindaco di Mosca e capo del Dipartimento dei Trasporti, Maksim Liksutov. “Molti di loro hanno chiesto dove si trova la stazione della metro con i cani, ovvero Ploshad Revolutsii”.
Non sono mancate domande imbarazzanti del tipo: “Dove dorme Lenin?”, “Vuoi sposarmi?” oppure “Se ottengo un biglietto di corse illimitate, posso passare la notte in metropolitana?”.
Così come hanno riferito le autorità, dal 12 giugno i volontari hanno aiutato oltre 270.000 turisti stranieri, non solo rispondendo alle loro domande, ma risolvendo anche i problemi più svariati. Ad esempio il personale della stazione Barrikadnaya ha aiutato un turista a recuperare una carta di credito caduta in un tombino; mentre nella stazione Kitaj Gorod il personale ha restituito a un turista argentino il passaporto smarrito, grazie all’aiuto dei social network e dell’ambasciata.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie