Sebastopoli e quella base marina che convive coi turisti

Evgenij Alekseev
Vacanzieri e marinai quasi si confondono sulle coste della più grande città della Crimea, dove ogni anno si festeggia in pompa magna il Giorno della Marina

Protette dal vento, le baie di Sebastopoli si estendono per vari chilometri lungo la costa rocciosa. Sebastopoli si è trasformata nella base navale russa più importante del Mar Nero e per molti anni ha coperto un ruolo fondamentale

Qui i festeggiamenti del Giorno della Marina, che si celebrano ogni anno l’ultima domenica di luglio, sono molto sentiti

I cadetti delle accademie navali passeggiano per il centro della città, mentre i turisti e gli abitanti del posto indossano berretti da marinai e giacche militari. I bambini sfoggiano delle uniformi. In questo giorno si ha l’impressione che in città tutti siano marinai

In generale, Sebastopoli è un normalissimo centro turistico affacciato sul Mar Nero. Dai viali spuntano come funghi i negozietti di souvenir per i turisti e le spiagge, durante la bella stagione, sono affollate di bagnanti

L’imperatrice Caterina fondò Sebastopoli nel 1783. Attualmente è una città di importanza federale

Caterina avrebbe scelto per la città un nome greco che si potrebbe tradurre approssimativamente come “città maestosa”, “città gloriosa”. Caterina si innamorò delle baie profonde che caratterizzano la costa di questa zona della penisola

L’assedio di Sebastopoli (1854-1855) risultò decisivo per la Guerra di Crimea. Le forze francesi, inglesi e ottomane ci misero quasi un anno per impossessarsi della città

Ma la città si ritrovò ad affrontare la prova più difficile durante la Seconda guerra mondiale: tra il 1941 e il 1942 i soldati dell’Esercito rosso e i marinai della Flotta del Mar Nero difesero con i denti la città dalle truppe naziste

La resistenza durò 250 giorni. E durante il periodo dell’occupazione tedesca ci fu un forte movimento di resistenza a Sebastopoli

Oltre al mare, in questa zona si possono ammirare montagne, riserve naturali, fortezze e i monasteri Inkerman

Balaklava è un centro turistico a 10 km da Sebastopoli e ospita una base sottomarina segreta. Attualmente questa base sotterranea è aperta ai visitatori e offre la possibilità di conoscere questo luogo di epoca sovietica

Le storie di giovani russi che si sono rifatti una vita in Crimea 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond