Russia, ecco i dieci posti migliori per andare a caccia di Ufo

Legion Media
Nello sconfinato territorio russo, fin dai primi anni del Novecento e con una particolare frequenza ai tempi dell’Urss, sono stati segnalati oggetti volanti non identificati. Ecco dove

Il Triangolo di Moljobka

L’area anomala di Moljobka – conosciuta anche come Triangolo di Moljobka – nel Territorio di Perm, ha una lunga tradizione extraterrestre. Fin dai primi anni del XIX secolo i contadini locali hanno visto oggetti volanti aggirarsi sui cieli della zona. Durante il periodo sovietico il Triangolo di Moljobka divenne una delle prime aree del Paese in cui furono avvistati gli Ufo. Testimoni oculari hanno parlato di misteriosi oggetti volanti di diverse dimensioni e forme, sfere rosse e blu incandescenti e enormi figure umanoidi nere. Alcuni hanno persino affermato di avere un contatto telepatico con questi visitatori.

La Stonehenge del Don

Delle antiche pietre nella steppa, a 120 chilometri da Rostov sul Don, ricordano così da vicino il famoso sito neolitico britannico che sono state ribattezzate la Stonehenge del Don. La gente del posto è sicura che la formazione sia una sorta di porto spaziale per navi extraterrestri. La gente afferma che gli Ufo appaiono regolarmente qui nella notte, ma mai durante il giorno.

Il villaggio di Alat

Apparentemente gli abitanti del villaggio di Alat, nella Repubblica del Tatarstan, sono abituati agli Ufo. Dicono che una macchia gialla appare sempre nel cielo dopo il tramonto. Raggi colorati ne escono, rimangono in giro per un po’ e poi spariscono in direzioni diverse. Sfortunatamente, non ci sono foto di questo mistero. Le fotocamere, dicono, non riescono a fissare il fenomeno.

La cittadina di Kyshtym

Nel 1996, la piccola città degli Urali di Kyshtym ha fatto notizia quando è stato trovato il corpo di una piccola creatura sconosciuta. Aljoshenka, o lo Gnomo di Kyshtym, come è stato ribattezzato, non poté essere attribuito a nessuna specie conosciuta. Sfortunatamente, la polizia locale ha consegnato il misterioso corpo ad alcuni sconosciuti ufologi, e da allora nessuno lo ha più rivisto.

LIsola di Olkhon nel lago Bajkal

La bellezza mozzafiato del lago Bajkal non è sfuggita agli ospiti extraterrestri, o almeno così dicono. Nel 1971, vicino all’isola di Olkhon, fu vista un’enorme piramide che si muoveva silenziosamente sulla superficie dell’acqua. La stessa piramide fu vista di nuovo nel 1984, 1990 e 1998.

La Cima 611 a Dalnegorsk

Il 29 gennaio 1986, decine di abitanti della città di Dalnegorsk, nell’Estremo oriente russo, si ritrovarono a fissare senza fiato un Ufo sotto forma di palla rossa-arancio, che si schiantò contro la collina calcarea locale, nota come Cima 611, prima di prendere fuoco. La gente è riuscita a trovare alcuni piccoli resti del materiale di cui era fatto l’oggetto. Secondo gli scienziati che hanno studiato le prove, la tecnica utilizzata per legare i metalli non è nota all’umanità.

Il villaggio di Sasovo

L’apparizione di un Ufo nel villaggio di Sasovo nella regione di Rjazan in occasione del Giorno dei Cosmonauti (12 aprile 1991) non è passata inosservata. Un’enorme esplosione ha fatto tremare le case e ha rotto le finestre: la gente pensò che si trattasse un’esplosione nucleare. Eppure le ragioni dietro all’evento non sono note. Alcuni hanno detto di aver visto grandi palle bianche attraversare il cielo poco dopo. L’esplosione è avvenuta di nuovo un anno dopo, ma fu molto più debole.

Le montagne Medveditskij

I cacciatori di Ufo sostengono che gli alieni spesso fanno atterrare le loro astronavi sulla Cresta Medveditskij, una regione montuosa nella regione di Volgograd. Talvolta si trovano aree di terra bruciata, mentre l’erba vicina rimane totalmente intatta. Tagliaerba o alieni?

Il Triangolo di Sverdlovsk

Situato vicino a Ekaterinburg, il triangolo di Sverdlovsk è il luogo in cui si sono verificati molti degli avvistamenti di Ufo nell’Urss durante gli anni Ottanta e Novanta. Gli ufologi affermavano che l’area sorgesse sulla rotta preferite dagli alieni. Al giorno d’oggi, sembra che l’autostrada extraterrestre non sia così affollata, ma a volte la gente del posto afferma di vedere di tanto in tanto le astronavi che volano via.

Il Villaggio di Okunevo

I residenti del villaggio siberiano di Okunevo, nella Regione di Omsk, sostengono che le astronavi atterrano sul lago vicino al loro insediamento prima di immergersi nelle sue profondità. L’acqua, quindi, emette, apparentemente, una luce verde. Alcune persone credono che l’antico tempio di Khanumam si trovi sul fondo del lago.

 

Conoscete i quattro posti piùmisteriosi di Russia, con resti di antiche civiltà? Eccoli!

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond